Un’esplosione devasta la suite di un albergo dove si sta svolgendo un cocktail party dopo una conferenza sul traffico di droga nel Sudamerica, la cui oratrice principale era Dolores Ramos, un giudice colombiano. Precedentemente era un pubblico ministero a Bogotà e ha tantissimi nemici nei cartelli della droga. Lei sopravvive, ma i morti sono quattro. Anzi, cinque. Giunta sul luogo, infatti, la dottoressa Brennan scopre un quinto corpo, finito in cima al lampadario. E’ il cadavere più devastato, probabilmente si trovava nel punto d’origine della deflagrazione. Potrebbe essere chi ha messo la bomba.
Tale esplosione é avvenuta nella stanza accanto alla suite, una camera in ristrutturazione. La vernice e i materiali dei lavori le hanno aggiunto maggiore potenza. Forse il colpevole ne é stato sopraffatto.
Il cadavere del lampadario é di una donna di razza bianca, sui vent’anni. Le sue ossa recano i segni distintivi di chi é abituato a portare vassoi. Era una cameriera?
Nel frattempo, le indagini sono sorvegliate da Alex Radziwill, del Ministero degli Affari Esteri, con l’incarico di tutelare Dolores Ramos. La donna dice di non aver visto la ragazza sconosciuta al cocktail party. Il personale di servizio era tutto dell’ambasciata.
Attraverso le impronte dentali, al laboratorio viene determinata l’identità della donna del lampadario: il suo nome era Lisa Winokur. Booth va a parlare con la madre. La donna gli dice che Lisa faceva la cameriera saltuariamente, ma non era previsto che lavorasse, la notte prima. Di recente aveva una relazione con un uomo, di cui però lei non conosce il nome. Sa che é straniero, forse portoricano e a quanto pare ricco.
Altri esami stabiliscono che nella camera dell’esplosione c’era un’altra persona, oltre a Lisa, alta almeno 1.80. Qualcuno che é uscito prima che avvenisse la deflagrazione.
Una collega di Lisa spiega a Booth e Brennan che la sera prima Lisa era lì come cliente e si era portata di sopra il fidanzato ispanico, per stare in intimità nella stanza in ristrutturazione. Loro scoprono che il misterioso amante é nientemeno che Antonio Ramos, il figlio di Dolores. Purtroppo il giovane si avvale dell’immunità diplomatica.
Al Jeffersonian comprendono intanto che Lisa era già morta al momento dell’esplosione.
Antonio Ramos reca i segni di una frattura ad un braccio vecchia di sei mesi, che incuriosisce Brennan. Il ragazzo, protetto dall’immunità diplomatica, ha commesso una lunga lista di piccoli reati, compreso il guidare in stato di ebbrezza. Forse si é rotto il braccio così. Lui comunque lascia intendere che potrebbe aver fatto sesso con Lisa, ma senza nemmeno conoscerne il nome.
Radziwill giunge ad interrompere l’interrogatorio del giovane e a portarlo via.
Al Jeffersonian, intanto, grazie ad un esperimento, i colleghi di Brennan scoprono che probabilmente l’esplosione non é stata causata da una bomba e non era premeditata. Qualcuno ha ucciso Lisa nella camera in ristruttutazione ed ha appiccato un incendio per coprire il delitto, ma le vernici, l’acqua ragia ed altri materiali presenti nella stanza, hanno provocato l’esplosione.
Booth e Brennan puntano i loro sospetti su Antonio: potrebbe aver stuprato Lisa e poi appiccato l’incendio. Indagano sulla famiglia Ramos: nel 1998, hanno una perso una figlia, in un attacco al loro convoglio, a Bogotà. Antonio, all’epoca tredicenne, la vide morire.
Intanto emerge che Lisa é morta per strangolamento. I danni ai resti lasciano intendere che sia stata tenuta a terra mentre veniva strangolata da dietro. Intorno al collo aveva residui di qualcosa, un tessuto che deve essere analizzato. Lisa poi indossava gioielli veramente troppo costosi per una cameriera. Booth cerca di scoprire chi li avesse comprati. Ma l’indagine é osteggiata dagli Affari Esteri. Il che in un certo senso prova che a comprare i gioielli é stato proprio Antonio.
Però, date le condizioni dello strangolamento, Brennan capisce che non può essere stato lui ad uccidere Lisa. A causa della frattura al braccio subìta mesi prima, non poteva avere la forza necessaria.
Parlando con la madre di Lisa, Brennan scopre anche che la donna aveva consigliato alla figlia di rimanere incinta, per indurre il ricco amante a fare “la cosa giusta”. Potrebbe essere stato proprio questo il movente del suo omicidio. Ma ci sono anche altre novità. Poco tempo prima Lisa é stata ricoverata al Pronto Soccorso ed é stato Juan Vasco Ramos ad andare a prelevarla. Il padre di Antonio. Era con lui che Lisa aveva una relazione. E’ lui che gli Affari Esteri stanno proteggendo. Lo scenario comincia a comporsi.
Juan stava lasciando Lisa e lei ha sedotto Antonio, facendo sesso non protetto nel tentativo di restare incinta. Juan deve averlo scoperto e deve aver perso il controllo.
Juan Ramos tenta di fuggire in Colombia, ma attraverso uno stratagemma, Booth impedisce al suo aereo di decollare. Ora ha circa ventiquattro ore per inventarsi qualcosa e trattenerlo. Ma il corpo di Lisa rivela altre verità. La sua schiena é stata perforata da qualcosa che é penetrato sino al polmone. E mettendo insieme i pezzi del puzzle il disegno completo é sconcertante: l’assassino non é un uomo alto 1.80, ma una donna che raggiunge quell’altezza grazie ad otto centimetri di tacco. Ad uccidere Lisa é stata Dolores Ramos. L’ha strangolata con la sua sciarpa di seta, poi rimasta intorno al collo della vittima, e mentre la strangolava ha premuto sulla sua schiena il tacco a spillo della scarpa. La ragazza era stata sia con suo marito che con suo figlio e stava progettando di rimanere incinta. Il movente é più che evidente.
Ma come scavalcare l’immunità diplomatica di Dolores?
La dottoressa Saroyan propone di costruire un bluff per fingere di incastrare Antonio, in modo che Dolores sia costretta a confessare per proteggere il figlio, ma Brennan si oppone strenuamente e alla fine anche Booth é d’accordo.
Comunque la situazione si risolve. Dolores si rende conto che se le prove di ciò che ha fatto arrivano nel suo paese, finirà in prigione alla mercé dei cartelli della droga che cercano di ucciderla da anni, mentre se rinuncia all’immunità e si fa processare in America le andrà meglio. Per cui sceglie l’America.
Un altro caso risolto, sebbene al Jeffersonian il clima sia scoppiettante. Booth sembra voler tenere nascosta la sua rinata relazione con Cam Saroyan, ma Jack lo scopre quasi subito, e così Angela. Come finirà?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: