Mentre al Jeffersonian qualcosa di romantico sta accadendo tra Jack e Angela, nel sistema di filtraggio di un acquedotto pubblico, viene rinvenuto il cadavere decomposto di una bambina intorno ai dieci anni, morta probabilmente da meno di tre mesi. Durante i primi esami al laboratorio, però, il corpo presenta varie “stranezze”. I capelli risultano decolorati, i denti sostituiti e ci sono anche tracce di trucco. La spiegazione arriva ben presto. Si tratta di Brianna Swanson. Nove anni. Reginetta di bellezza. Scomparsa pochi mesi prima proprio durante un concorso.
Booth e Brennan incontrano la madre, Jackie. La donna conferma che erano entrambe ad una competizione nel Delaware, quando Brianna era sparita. Jackie l’aveva lasciata nella camera d’albergo per pochi minuti e al suo ritorno non l’aveva più trovata. Racconta anche di aver sospettato dell’ex marito, David,  il padre di Brianna, che si era battuto per un anno per ottenere la custodia della bambina.
Nel frattempo proseguono le analisi sui resti. Sembra che Brianna abbia ricevuto un forte colpo al mento che le ha spezzato il collo. Su di lei ci sono anche residui di una sostanza che, fra gli altri, si trova anche nel catrame per tetti. E guarda caso suo padre ripara tetti.
Booth e Brennan interrogano l’uomo, che proclama la propria innocenza e l’amore per la figlia, che l’exmoglie aveva trasformato in un prodotto da competizione.
Infatti il corpo di Brianna continua a fornire rivelazioni sconcertanti: portava un corsetto ogni notte, soffriva di malnutrizione e prendeva medicinali non prescritti per la crescita, l’acne ed il controllo della sudorazione.
Ma arriva un’altra sorpresa. Le telecamere interne dell’albergo in cui risiedevano Brianna e Jackie hanno registrato un litigio fra le due. Apparentemente Brianna si stava ribellando alla madre.
Nuovamente interrogata, Jackie spiega che il litigio era dovuto ad un suo suggerimento sull’esibizione al pianoforte di Brianna, che la ragazzina non aveva gradito. Insiste che Brianna era ambiziosa.
Intanto, al Jeffersonian, si riscontrano tracce di calci sul cadavere. Pare che dopo la morte Brianna sia stata ripetutamente colpita da scarpe con punta in acciaio. Inoltre il suo corpo deve essere finito in un canale di scolo nelle immediate vicinanze dell’hotel da cui sparita.
L’alibi di sua madre Jackie viene confermato. Era veramente al bar, nel momento in cui la figlia scompariva. Booth e Brennan si recano allora al corso di danza frequentato dalle bambine che erano solite partecipare ai concorsi con Brianna. Devono parlare con Charlotte Craft, l’insegnante. Ma conoscono anche Kristen Mitchell, madre di una delle bambine. Anche lei conferma che a Brianna  i concorsi piacevano ed era molto ambiziosa. La Craft, invece, parla loro di Jeremy Farrell, il fratello diciassettenne di Hailey, una delle concorrenti. Era all’hotel, poco prima che Brianna scomparisse. L’insegnante non lo indica come sospetto, ma ammette che il suo vestire sempre di nero lo rende inquietante. Brennan parla anche con le bambine e riceve un’ulteriore conferma di quanto Brianna fosse competitiva ed infida.
Jeremy Farrell viene interrogato, accompagnato dalla madre. Dice che Brianna se la prendeva con sua sorella e che il giorno della sua scomparsa avevano discusso. Dato che indossa scarpe con punta rinforzata, Booth glieli confisca per farli analizzare.
Gli esami rivelano però che non sono le scarpe giuste. Troppo arrotondate e la punta é in cromo plasticizzato e non acciaio.
Ma emergono nuovi, decisivi indizi. Insieme a Brianna é stata trovata la carta di un gelato, venduto solo in una particolare catena di mini-market. Booth e Brennan rintracciano uno di questi mini-market nei pressi dell’hotel. Proprio nelle immediate vicinanze trovano il canale di scolo in cui era finito il corpo di Brianna. C’é anche una medaglia da concorso. Reca la data del 1976.
Booth e Brennan scoprono che appartiene alla donna che hanno incontrato al corso di danza, Kristen Mitchell, che a quel tempo si chiamava Kristen Madigan. Dato che Brianna arrivava sempre prima di sua figlia, potrebbe averla eliminata per questo?
La Mitchell nega. Sostiene che Brianna era una ladra e che deve averle rubato la medaglia. Mentre Booth la interroga, Brennan capisce, dalle tracce dei calci sul corpo di Brianna, che a darli deve essere stata una persona affetta da scoliosi. Risulta che Kristen Mitchell non lo é. Quindi viene scagionata.
Grazie alla scena del crimine, la dinamica dell’omicidio si delinea. Brianna é caduta, sbattendo il mento su un cordolo poco distante dall’hotel e dal mini-market. Il suo collo si é spezzato nell’impatto. Poi il suo corpo é stato trascinato sino ad un canale di scolo ed é così che si é impregnato di catrame, non per tetti, ma proveniente dall’asfalto. Quindi é stato spinto a forza nel canale con dei calci. E l’acciaio delle scarpe risulta essere quello tipicamente usato per le scarpette da tip tap.
L’assassino è una delle altre bambine.
Si tratta di Hailey Farrell. Quella sera Brianna le aveva promesso un gelato, ma in realtà l’aveva presa in giro e Hailey l’aveva spinta…
Il caso é quindi risolto ma al Jeffersonian invece le cose si complicano: Angela si tira indietro e decide che lei e Jack devono essere solo amici. E sembra che stia accadendo qualcosa di particolare anche fra Booth e Brennan…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: