Nel vecchio cimitero annesso ad una parrocchia saltano le tubature dell’acqua, riportando alla luce tutte le sepolture. Tra i corpi, però, la dottoressa Brennan scopre i resti di un cadavere molto più recente, sepolto al massimo cinque anni prima e senza bara, con segni di un colpo alla testa.

Il caso si presenta subito difficoltoso. Mentre Padre Matt, il prete più giovane, è aperto e collaborativo, Padre Donlan, che si occupa della parrocchia da decenni, mal sopporta le indagini di Brennan e Booth, che, a loro volta, dopo la partenza di Sully, hanno problemi di comunicazione e litigano di continuo, tanto che Booth propone di chiedere la consulenza del suo terapista, il dottor Wyatt.

Ben presto emerge che le tubature del cimitero potrebbero essere saltate a causa di un ladro di tombe, mentre il morto viene identificato come Padre McCourt, il prete che Padre Matt ha sostituito. Lorraine, l’orfana allevata da Padre Donlan, che lavora alla parrocchia, spiega a Booth che Padre McCourt era un uomo molto riservato. Tre anni prima è sparito lasciando solo una nota in cui diceva che avrebbe abbandonato il sacerdozio.

Però le cose evidentemente sono andate diversamente. Forse Padre McCourt aveva sorpreso il ladro di tombe ed era stato ucciso?

Si scopre anche chi è stato a contatto con le sepolture riemerse potrebbe aver contratto un’infezione batteriologica. Padre Matt infatti accusa disturbi allo stomaco.

Il ladro di tombe viene scoperto. E’ un ragazzo della parrocchia, ma giura di non aver nulla a che fare con la morte di Padre McCourt e indica un altro ragazzo, James, alludendo ad un suo possibile rapporto pedofilo con il prete ucciso.

James smentisce tutto, asserisce al contrario che l’amicizia tra lui e Padre McCourt era assolutamente innocente e che era stato Padre Donlan ad equivocare.

Intanto si scopre l’arma del delitto, nientemeno che il calice del vino per la comunione, ma nuovi esami testimoniano che probabilmente era già morto prima di essere colpito. Padre McCourt è stato avvelenato.

E Booth e Brennan comprendono che anche Padre Matt sta subendo la stessa sorte: i suoi disturbi non sono dovuti all’infezione batteriologica, ma a un lento avvelenamento.

Infine la verità: è stata Lorraine a uccidere Padre McCourt e stava per farlo anche con Padre Matt. Credeva davvero che fossero pedofili e credeva di agire secondo il volere di Padre Donlan.

Caso chiuso. Anche fra Booth e Brennan: il dottor Wyatt pare aver risolto i loro problemi di comunicazione. Anche se in proposito Angela ha qualche dubbio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: