Scheda Adattamento

Versione italiana
Sweets: ho 22 anni agente Booth, ho un dottorato in psicologia all’università della Pennsylvania, la mia tesi sugli effetti dello stress da super lavoro è stata pubblicata …
Booth: scommetto che mammina è stata molto fiera pulcino
Sweets: dotto pulcino o Lance se si sente più a suo agio con i modi informali, ma preferirei, per il rispetto verso l’altro ed il processo della psicoterapia che ci sforzassimo di…
Booth: firma quel foglio così posso uscire da questo studio e godermi il sabato sera
[…]
Sweets: agente Booth lei sta cercando di intimidirmi dal momento in cui è entrato qui e c’è riuscito
Bones: non spaventare il dottore, Booth
[…]
Sweets: che vi piaccia o no, agente Booth, io sono il terapista a cui è stato assegnato questo caso, per cui vi suggerisco caldamente di collaborare a stretto contatto
Bones: io posso collaborare
Sweets: bene, agente Booth?
Booth: ma voglio chiamarti pulcino
Sweets: va bene
Versione originale
Sweets: I’m 22, Agent Booth. I have a doctorate in psychology from the University of Pennsylvania, where my dissertation on the effects of job stress was published.
Booth: That’s great. I’m sure mom is really proud of you, Sweets.
Sweets: Dr. Sweets, or Lance, you know, if you’re more comfortable with informality, but I’d prefer, out of respect for each other and the process of psychotherapy, that we at least try to…
Booth: Sign the forms so I can get out of this suit and I could have a Saturday night.
[…]
Sweets: Agent Booth, you’ve been trying to intimidate me since the moment you stepped in here. And you’ve succeeded.
Bones: Don’t… scare the boy, Booth.
[…]
Sweets: Like it or not, agent Booth, I’m the therapist in charge of this case, so I suggest that we work in cooperation rather than conflict.
Bones: I can cooperate.
Sweets: Good., agent Booth?
Booth: I’m still going to call you Sweets.
Sweets: Yep.
Versione corretta
Sweets: Ho un dottorato in psicologia, rilasciato dall’università della Pennsylvania, dove e’ stata pubblicata la mia tesi sugli effetti dello stress da lavoro.
Booth: Ottimo. Sono sicura che tua madre e’ molto fiera di te, Sweets.
Sweets: Dr. Sweets, oppure Lance, se e’ più a suo agio con l’informalità, ma preferirei, per una questione di rispetto reciproco e per lo svolgimento della psicoterapia, che almeno provassimo, uh…
Booth: Firma i documenti così posso togliermi questo abito ed uscire questo sabato sera.
[…]
Sweets: Agente Booth, sta cercando d’intimidirmi sin da quando ha messo piede qui dentro. E ha avuto successo.
Bones: Booth… non spaventare il ragazzo.
[…]
Sweets: Agente Booth, che le piaccia o meno, sono il terapista assegnato a questo caso, quindi suggerirei di lavorare in collaborazione piuttosto che in conflitto.
Bones: Posso collaborare
Sweets: ottimo. agente Booth?
Booth: Continuerò a chiamarti Sweets
Sweets: ok…

Qui appare per la prima volta l’uso della parola “pulcino” con la quale Booth chiama Sweets per tutto il coso della serie, inspiegabilmente direi. Sebbene sia forse fatto per sottolineare la mancanza di fiducia dovuta alla giovane età che Booth ha verso Sweets, questo appellativo non compare mai nella versione originale.
Anche l’uso da parte di Bones della parola ragazzo, piuttosto che di quella dottore, tradotta in italiano, sottolinea anche la sua perplessità rispetto al ruolo di Sweets al quale non riconosce il ruolo di “dottore”.
Nel finale della versione originale Sweets tenta un approccio un po’ più diretto con Booth, piuttosto che nella versione tradotta.

*************************

Versione italiana
Hodgins: Si, finalmente. Ho trovato l’ insetto misterioso. Carpophilus nitidulidae. Sono il top!
Versione originale
Yes, finally. Identified my mystery bug. Carpophilus nitidulidae. King of the lab!
Versione corretta
Hodgins: Si, finalmente. Ho identificato il mio insetto misterioso. Carpophilus nitidulidae. Sono il re del laboratorio!

Questa è la prima volta in cui viene usata la frase “Re del laboratorio” che giocherà un ruolo importante in tutto il susseguirsi della terza serie e non viene tradotta correttamente.

*************************

Versione italiana
Angela: sai, non ho mai trovato gli hippy molto attendibili, si salvano i sederi, hanno sempre dei bei sederi.
Versione originale
Angela: I’ve never really found stoned guys that dependable. Except for cookies, they always have good cookies.
Versione corretta
Angela: Non ho mai considerato molto affidabili gli strafatti. Eccetto per i biscotti, hanno sempre dei biscotti buoni.

Nella versione italiana attribuiscono ad Angela la parola sederi, che non usa assolutamente nella versione originale, lei parla infatti di biscotti.

*************************

Versione italiana
Sweets: allora caso risolto?
Bones: sì
Sweets: congratulazioni
Booth: già
Sweets: non mi sembra soddisfatto
Booth: no perché a volte se vinci, c’è qualcun altro che soffre e sei tu che gli hai rovinato la vita. Sei dell’FBI, dovresti saperlo
[…]
Booth: Bones non lo massacrare è solo un ragazzino
[…]
Booth: infatti, voglio dire che se non ci fossero più casi di omicidio io probabilmente non la vorrei neanche vedere
Versione originale
Sweets: So, case finished?
Bones: yes
Sweets: congratulation
Booth: yes
Sweets: You don’t seem too happy.
Booth: Well, because sometimes, if you win, you end up with somebody else’s pain, and screwed up a life. You work for the FBI, you should know that.
[…]
Booth: Bones you’re going a little bit overboard. He’s just a kid. Right?
[…]
Booth: Not at all, I mean, if… if there were no more murders, I would probably not even, you know, see her.
Versione corretta
Sweets: Allora, il caso e’ chiuso?
Bones: sì
Sweets: congratulazioni
Booth: già
Sweets: Non sembrate molto contenti.
Booth: Beh, perché a volte, se vinci, ti ritrovi con il dolore e con la vita rovinata di qualcun altro. Lei lavora per l’FBI, dovrebbe saperlo.
[…]
Booth: Dai, Bones, ora stai esagerando. E’ solo un ragazzo, no?
[…]
Booth: No, infatti, cioè, se… non ci fossero più omicidi, probabilmente non mi vedrei nemmeno con lei.

Qui viene completamente cambiato il senso della frase di Booth, lui non dice infatti di essere responsabile per aver rovinato la vita di qualcuno, ma afferma che alla fine di un caso a volte ti trovi di fronte alla sofferenza di qualcuno con la vita rovinata.
Tenta inoltre di frenare l’impeto di Bones con maggiore dolcezza di quanto si evinca invece dalla versione tradotta, quasi rimproverandola con delicatezza.
La frase finale poi è completamente diversa, la traduzione della versione italiana è molto più definitiva di quella originale, Booth non dice assolutamente che “non la vorrebbe neanche vedere” se non ci fossero più omicidi, come a sottolineare una sua volontà, ma più semplicemente che la mancanza di omicidi non li porterebbe ad incontrarsi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: