Recensioni

In questo episodio davvero HH si fa perdonare tutti gli errori: un sacco di Jack e i suoi problemi, Zack, Cam, Angela e Sweets.. quasi tutti i nodi sono stati toccati e aggiustati.
(Ales)

Zack: non solo l’abbiamo rivisto, ma rivisto nel suo splendore: logico, intelligente, grande dialettica, aiuto indispensabile nel risolvere il caso… e un po’ più innocente di quel che HH aveva suggerito in “Pain in the heart”.
(Ales)

Ottimo l’approfondimento Jack e Zack, sono bravissimi nella scena al manicomio.
(Ales)

Il caso è stato interessante e intrigante.
C’è una nuova componente in più nelle loro investigazioni, ed è una parte che non può essere mai esclusa: se da una parte ci sono le indagini di Booth e dall’altra le ricerche scientifiche di Bones, in mezzo c’è anche Sweets che li aiuta ad entrare in contatto con nuove realtà.
(Cris.Tag)

B&B: fantastici.
Sempre in sintonia, lui che difende lei, lei che vuole aiutare Booth… la scena finale é magnifica.
Dolce, intensa, significativa.
(Ales)

(Riferimento a Brennan che aggiusta la schiena di Booth)
Quando Booth geme la prima volta, Brennan pure geme di rimando.
E osservate anche Brennan, come si guarda Booth per bene, dalla nuca alla schiena, con quel suo sguardo “scientifico” che assume per ciò che trova interessante.
Può approfittarne, dato che Booth è di spalle e non può accorgersene.
E David è molto bravo, nel breve momento in cui lo aggira e lo prende da dietro, a rendere la tensione sessuale che quel contatto gli provoca.
Il cambio di espressione è perfetto: due secondi prima era preoccupato che lei, anziché guarirlo, potesse fargli male, ma in quell’attimo lo scetticismo viene sostituito dalla fascinazione di quella vicinanza inaspettata.
Non so, sarò io, ma per me la metafora sessuale era bella che chiara. Hanno interagito fisicamente in perfetta sintonia, Booth si è letteralmente abbandonato alle mani di Brennan e lei gli ha dato “piacere”…
(Dreamhunter)

Ripensando a questo episodio penso che abbiano anche introdotto nuovi piccoli dettagli tra Booth e Brennan molto importanti, e che non vedo l’ora che vengano approfonditi.
– Brennan che esprime ad alta voce uno dei nodi più grossi tra loro due, e cioè che Booth non le permette di aiutarlo.
– Booth che esprime uno dei nodi più grossi tra loro due, e cioè che lui ha bisogno di aiutarla perché quando lui le risolve i problemi si sente bene.
In poche parole, si sono espressi reciprocamente i propri bisogni da un punto di vista squisitamente di coppia.
(Ales)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: