Recensioni
  • Episodio carino, fino ad un certo punto ero un po’ delusa, mi è piaciuta tutta la storia dell’omicidio ma non vedevo molto l’interazione tra i due nostri (e mi mancava). Giudizio letteralmente ribaltato nell’ultimo atto.
    (AcquaMarina)
  • Come spesso accade il caso si intreccia con i sentimenti provati dai nostri protagonisti, si parla di una scuola privata, di bambini privilegiati e rapporti tra genitori e figli ed allo stesso tempo Bones deve gestire il rapporto con il padre appena assunto al Jeffersonian, Booth il desiderio di poter dare di più al figlio pur non potendoselo permettere.
    (omelette73)
  • Il legame tra padre e figlia (n.d.r. Brennan/Max) é molto bello perché e’ conflittuale, li rende entrambi molto vulnerabili, ma si amano profondamente.
    (Ales2004)
  • Cam e Angela insieme, splendide. Jack finalmente torna alla sua verve sperimentalista..
    (Ales2004)
  • Max chiede a Booth perché non sia in una relazione con sua figlia. Ho trovato molto dolce il fatto che dopo le domande di rito (…) Max gli chieda se sia a causa sua, perché é un criminale e un assassino. Penso che sia bello da parte di Max preoccuparsi del fatto che le sue azioni, il suo passato possano pesare sulla figlia.
    Booth gli fa capire che lui non ha niente contro Max.
    You are a good man, and I want that for her. Ah, santo Max! Finalmente che dice le cose come stanno. (…)
    Ad ogni modo, con questo dialogo non solo Max chiarisce il suo pensiero e butta qualche carta scoperta sul tavolo (non é mica uno stupido, e ci vede) ma lancia anche il suo messaggio a Booth: lo accoglie nella sua famiglia.
    (Ales2004)
  • La scena finale, come potevamo immaginare, é davvero da sciogliersi: Booth tutto fiero di Parker, lei tutta fiera di suo padre. Eccola la nuova famiglia, per la prima volta. É evidente che stanno pensando anche loro due la stessa cosa. Insieme sono una bellissima famiglia.
    (Ales2004)
  • Booth ha chiesto a Brennan una cosa fondamentale, il suo coinvolgimento nella vita di suo figlio. (…) Vuol dire andare ben oltre l’amicizia, l’essere partner. Vuol dire dichiarare apertamente che questa persona vuoi che faccia parte della vita tua e di tuo figlio (…) a tempo indeterminato. Per me è una vera e propria dichiarazione perché vuol dire che tu quella persona la vuoi nella tua vita, pensi che ci sarà sempre.
    (AcquaMarina)
  • Io sono rimasta colpita soprattutto dallo sguardo che Bones rivolge a Booth mentre gli dice che, ok, non licenzierà suo padre. Se ci fosse stata Angela testimone sarebbe stato proprio un momento da “squeal”!
    Perché in quel momento Tempe si lascia andare e si rivela, tutta occhi scintillanti, lieve imbarazzo e sorriso sincero. Niente razionalità, niente cervello. Solo cuore.
    (Anna86)
  • Insieme se li rimirano con occhi umidi, la loro bellissima famiglia, quella che potrebbero avere veramente, basterebbe un altro okay, yes. Da parte di entrambi.
    Lo sappiamo, non é ancora il momento, ma questa scena é una pietra miliare nel loro rapporto.
    (Ales2004)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: