Per quanto riguarda il caso, ci viene fatto capire ben poco, ma d’altronde con sides di soli tre personaggi a disposizione, non ci si può aspettare molto di più.
Pare che, sotto una fontana, venga trovata una sorta di fossa comune, con dodici cadaveri al suo interno.
I resti vengono identificati come quelli degli “Harbingers“, un gruppo di idealisti che anni addietro coltivava l’utopia di fondare una specie di città sottomarina (come Atlantide), dove vivere lontano dalle impurità del mondo moderno come pesticidi, linee elettriche, inceneritori, pompe di banzina, vernice fresca, ecc.

Ecco quindi svelato il riferimento del titolo al caso di turno, letteralmente “gli Harbingers sotto la fontana”.
Tuttavia, la parola “harbinger” può assumere diversi significati a seconda del contesto, tra i quali ‘messaggero’, ’segnale/segno premonitore’, ‘precursore’, ’sensitivo’, ecc. e la cosa diventa interessante se si considera il fatto che, come vi abbiamo accennato, in questo episodio comparirà anche una cartomante/veggente/sensitiva (interpretata da Cyndi Lauper) di nome Avalon Harmonia, che in passato aveva avuto contatti con questi Harbingers.
Come leggiamo in una scena al Diner tra lei e l’agente dell’FBI, anche lei ha qualcosa da dire sul rapporto tra Booth e Brennan:

Harmonia (rivolta a Booth):  E ora, quello che vuoi sapere è se Temperance prova per te quello che tu provi per lei. Scegli una carta.

Booth obbedisce senza ribattere nulla, ma la carta pescata è il Diavolo e la veggente lo informa che Bones è in pericolo e che deve correre subito da lei.
Booth non vuole crederle – pensa che sia un modo per distrarlo dalle indagini – ma poi, riluttante, decide di darle retta e si precipita da Bones.

Bones che nel frattempo sta lottando con il Dr. Leacock, il quale dopo averla ferita sembra stia per avere la meglio su di lei, ma Booth arriva giusto in tempo per salvarle la vita.

BOOTH: Bones, stai bene? Stai sanguinando
BRENNAN: Sto bene (pausa) Grazie. Mi avrebbe uccisa. Grazie.
BOOTH: Sei sicura di stare bene? Ho chiamato l’ambulanza, sta arrivando.
BRENNAN: Sì, sì sto sanguinando, ma se continui a fare pressione sulla ferita fino a che arrivano.
Lui le solleva il braccio sanguinante e comincia a premerlo.
BRENNAN: Mi hai salvata.
Booth bacia Brennan sulla testa e la stringe forte a sè, rassicurandola.

Dopo che Booth spara al Dottore, uccidendolo, ci si immagina che il caso sia concluso, o che comunque il dottore sia l’assassino…altrimenti perchè avrebbe dovuto voler uccidere Brennan? E invece le sides successive, quelle di Alexander Gallo [da pag 48 in poi] ci svelano una pista investigativa completamente diversa, che porta gli Squints sulle tracce di questo Gallo, che, dopo varie vicissitudini, si conclude con il suo arresto per l’omicidio dei 12 Harbingers. Quindi se l’assassino era lui perchè il dottore voleva uccidere Bones?
Della scena subito successiva a questo arresto leggiamo:

Brennan sta parlando con Avalon, quando arriva Booth.
Un momento intenso tra lui e Brennan, in cui capiscono che tutto è tornato normale.
Booth: Questo è il momento in cui di solito andiamo a prenderci un drink.

Il che ci vorrebbe far intendere che c’è stato un qualcosa (ma cosa? Possibile ancora i “postumi dell’operazione” o qualche sorta di amnesia?), ma che adesso è passata e tutto è tornato normale… Che Booth abbia raggiunto una specie di “moment of clarity“? Mah.

Per concludere: una nota sicuramente positiva dell’episodio? Ci sarà la mitica Caroline! :D

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: