State ancora cercando di assorbire il primo episodio della sesta stagione?
Dopo aver letto le anticipazioni della seconda puntata, ve lo assicuriamo, lo dimenticherete in fretta.
Sì, perché si viene catapultati, già dalle prime battute, nel peggior incubo di ogni shipper B&B che si rispetti: il tanto acclamato interesse amoroso di Booth, la S.O. (Significant Other) su cui abbiamo speculato fin dal termine della quinta stagione (gentilmente soprannominata “Schiatta Ora” dal nostro Forum), colei che molti temono ed a cui altri guardano con perplessità, ci viene “finalmente” presentata: Hannah Burley farà la sua prima apparizione in questo episodio.

Come al solito, però, andiamo con ordine per darvi un quadro completo della situazione.

L’episodio 6×02 dal titolo “The Couple in the Cave” (La coppia nella caverna – sì, vi sfidiamo a trovare i significati reconditi di questo titolo…) ha inizio con la scoperta, da parte di una coppia che si aggira nel parco nazionale, dei resti di due scheletri all’interno di una caverna.

Mentre B&B si dirigono sul luogo del ritrovamento, accompagnati dal ranger del parco, Gary Nesbitt, Bones affronta subito l’argomento scottante:

BRENNAN
Hai parlato con Hannah da quando sei tornato?
BOOTH

Un paio di volte. Ha detto che sta aspettando un nuovo incarico. Probabilmente nel sud dell’Iraq.
BRENNAN

Trovo insolito che tu l’abbia lasciata, visto che credi così enfaticamente nei mitici poteri dell’amore.
GARY NESBITT

Capisce quello che sta dicendo?
BOOTH

Nah, annuisco e basta.
BRENNAN

Sto solo dicendo che volevi innamorarti e lo hai fatto in Afghanistan quindi…
GARY NESBITT

E’ stato in Afghanistan?
BOOTH

Sono appena tornato.
GARY NESBITT

Sono stato Sergente Maggiore assegnato a Kandahar. Ho servito con mio fratello nel 2004.
BOOTH

Io sono… ero un Ranger.
GARY NESBITT

Voi ragazzi siete fantastici… Mio fratello non ce l’ha fatta a tornare.
BOOTH

Mi dispiace, amico.
GARY NESBITT

E’ stato peggio per sua moglie e sua figlia. Mi prendo cura di lei ora – Scusi, non intendevo demoralizzarla – stava parlando di una donna che si è lasciato alle spalle?
BOOTH

Non l’ho abbandonata. E’ stata una sua decisione quella di restare.
BRENNAN

Forse non l’amavi davvero.
BOOTH

L’amavo. La amo – E’ questa la caverna?

I tre entrano nella caverna, trovando i due scheletri abbracciati. Uno spettacolo straziante.  (…)

GARY NESBITT
E’ piuttosto triste la maniera in cui si abbracciano, vero?
BOOTH

Cosa è successo?
BRENNAN

Fratture multiple, più gravi nella donna. Sembrerebbe siano stati presi a bastonate.
BOOTH

E’ come se lui non volesse lasciarla andare.
BRENNAN

Sembrerebbe così. Non farò nessun confronto con la tua situazione attuale.
BOOTH

Grazie.

Come vedete, fin dall’inizio dell’episodio, si entra subito nell’argomento più scottante di questi giorni: l’amore di Booth per un’altra donna.
Vi abbiamo riportato quasi tutte le battute iniziali perché le troviamo molto significative.
Sappiamo bene che il risultato finale, quello che vedremo sui nostri schermi, ci darà le risposte definitive alle nostre domande, ma la sensazione che traspare da questi scambi è quella di una Brennan velatamente gelosa, alla ricerca di risposte alle sue incertezze, e di un Booth che enfatizza con insistenza il suo amore per questa donna, che cerca di difenderlo dagli attacchi  dei dubbi… che il ragazzo ne intraveda già all’orizzonte? Speriamo…

Ma andiamo avanti, perché il peggio (sì, avete letto bene) deve ancora arrivare (non smettete di leggere, abbiamo bisogno di essere tutti uniti in questo momento doloroso!).

C’è un piccolo stralcio di conversazione, subito dopo, che potrebbe rivelarsi, anch’ess0, interessante. Mentre i resti vengono trasportati al laboratorio, Booth e Brennan si trovano al Diner a pranzare.

BRENNAN
Sembra che non siamo mai stati lontani l’uno dall’altra, non è vero?
BOOTH

E la cosa ti sta bene?
BRENNAN

Certo. Perché?

Purtroppo non abbiamo altri elementi, ma sarà interessante scoprire come proseguirà questa conversazione.
Forse Booth, lontano dalla donna che dice di amare (perché dal discorso avuto al parco si intuisce che Hannah si trova ancora in Afghanistan) e di fronte a quella a cui ha detto di voler trascorrere i prossimi 30, 40, 50 anni della sua vita, si ritrova a porsi domande ed ad affrontare incertezze che sono rinate dopo il suo ritorno a Washington.

Ma non passano molte pagine che scopriamo che il suo nuovo “amore” è giunto a D.C.
(Il peggio è questo! Non chiudete la pagina, non smettete di leggere… anche per noi è dura dover riportare quanto segue!!)

Booth e Hannah entrano nell’ufficio di lui.

BOOTH
Sei davvero sicura che il Press Corps sarà sufficientemente entusiasmante per te?
HANNAH BURLEY

Mi assicurerò che lo sia.

C’è una pausa mentre Hannah entra nell’ufficio di Booth.

HANNAH BURLEY
Adoro vedere la tua vita qui, dove lavori… Ho detestato il momento in cui te ne sei andato, Seeley.
BOOTH

Dio, mi sei mancata… Vorrei potermi ritagliare del tempo, ma abbiamo appena avuto questo doppio omicidio…
HANNAH BURLEY

Non ci pensare. Abbiamo tutto il tempo del mondo ora. Chiamami quando sei libero. Mi hanno sistemata all’Hotel Dupont.
BOOTH

No. Starai da me.

Le porge una chiave.

BOOTH
La serratura è bloccata quindi devi dimenare la chiave.
HANNAH BURLEY

Suona sconcio.

Lei sta per baciarlo quando sentiamo un COLPO alla porta. Booth vede Gary (n.d.t.: Sia lodato per questa interruzione), il ranger del parco, sulla soglia, con un agente che lo sta accompagnando.

GARY NESBITT
Scusate – è un momento sbagliato?
BOOTH

No, va bene. (ad Hannah) Ti chiamo.

Hannah sorride e va via.

GARY NESBITT
Pensavo che la sua ragazza fosse ancora in Afghanistan.
BOOTH

E’ appena arrivata. Mi ha fatto una sorpresa.

State sbattendo la testa contro il muro? Avete perso i sensi? Siete ancora vivi? Lo speriamo perché le informazioni che dobbiamo darvi non sono ancora finite.

Nel frattempo allentiamo un po’ la tensione andando avanti con il caso.
Gary Nesbitt si dimostra collaborativo recandosi da Booth per consegnargli il file di un vecchio caso di omicidio, svoltosi dieci anni prima nei pressi del parco e con, apparentemente, le stesse modalità.
Le indagini però prendono anche altre strade e infatti, quando una delle vittime si scoprirà essere Hillary Fuller, impiegata come addetta al marketing per una società, verrà interrogato il suo capo, Jerry Doroughty. Lui rivelerà, in seguito ai sospetti di Booth, di essere uscito a pranzo un paio di volte con lei ma che la donna non aveva intenzione di andare oltre al rapporto professionale.
Gli viene mostrata la ricostruzione facciale della vittima ritrovata insieme ai resti di Hillary, e Jerry pare scambiarlo per George Clooney (battuta che si ripeterà spesso durante l’episodio).

BOOTH
Non è George Clooney. E’ l’altra vittima. Sto pensando che forse Hillary e quest’uomo sono stati uccisi da qualcuno che era geloso.
JERRY DOROUGHTY

Ehi, ho denunciato la sua scomparsa, ricorda?
BOOTH

Sì, lo ricordo.

Intanto, al Jeffersonian, scopriamo due donne intente a spettegolare riguardo un’altra donna. Di chi parliamo?

Angela e Brennan stanno guardando un monitor che mostra un’immagine di Hannah durante un reportage in Afghanistan, con indosso una giubbotto antiproiettile.

ANGELA
E’ focosa. (n.d.t. dice letteralmente ‘hot’. In italiano non rende ugualmente e soprattutto non spiega il fraintendimento di Brennan)
BRENNAN

E’ in Afghanistan. La temperatura è frequentemente al di sopra dei 35 gradi.
ANGELA

Focosa-attraente. Focosa-sexy.
BRENNAN

Certo. Sì. E’ una pantera (n.d.t. ‘fox’ in inglese significa anche donna attraente, per renderlo al meglio noi potremmo usare la parola pantera). Anche questa è un’espressione colloquiale; non mi riferivo al mammifero carnivoro.
ANGELA

Ho capito.
BRENNAN

Sono intenzionata a usare più colloquialismi. Così sarò considerata male, cosa che in realtà è un bene.

Molto interessante la scena, che ci mostra una Brennan particolare, che cerca (con molta probabilità inconsapevolmente) l’amica, per condividere la presenza fastidiosa di una donna tra lei e il suo uomo.
Anche questa scena viene archiviata e ci ritroviamo, qualche pagina dopo, a dover affrontare un’altra conversazione difficile. Questa volta i protagonisti sono Booth e Sweets:

BOOTH
Perché stavo avendo una conversazione privata di fronte a qualcuno veramente ficcanaso.
SWEETS

Potrebbe essere che ti senti imbarazzato perché conosco la tua storia con la dottoressa Brennan. E’ naturale provare sentimenti contrastanti…
BOOTH

Vuoi sapere quello che provo? Quando ho lasciato l’Afghanistan ero infelice al pensiero che avrei potuto non rivedere più Hannah. E per quale ragione pensi lo sia stato, Dottor Phil?
SWEETS

Perché non me lo dici tu?
BOOTH

Perché sono pazzo di lei. Perché la mia vita è decisamente migliore quando siamo insieme. Ragione per la quale sono felice. Il passato è passato. Sono felice, Sweets.

C’è una pausa mentre Sweets pondera la cosa. Poi:

SWEETS
Ti credo. Sei un uomo fortunato.
BOOTH

Lo so. Ora recupera il tuo talento da strizzacervelli così potrai raccattare ogni residuo di pazzoide che altri dottori possono essersi lasciati sfuggire.
SWEETS

Il mio talento, già, è così che funziona.

E dopo queste parole vogliamo ancora una volta assicurarci delle vostre condizioni, perché lo sappiamo: fa tanto male leggerle!
Ma non vogliamo fasciarci la testa prima che questa sia rotta, chissà quante sorprese ci aspettano. In fondo questo telefilm ci racconta la storia di Booth & Brennan non di Booth & Burley (che suona malissimo oltretutto!).

Proseguiamo con le indagini, che ci portano a scoprire che le due vittime facevano parte entrambe di un’associazione di alcolisti anonimi. Vengono interpellate diverse persone e da loro sarà rivelato che Hillary Fuller era lo sponsor di Felix (il nome dell’altra vittima). I due però pare avessero un rapporto più stretto del dovuto e la fidanzata di lui aveva iniziato ad essere gelosa.

LORRAINE ALLEN
(…) Penso che la sua ragazza si stesse ingelosendo perché Hillary aiutava Felix a restare sobrio.
BOOTH

E perché si erano innamorati.
LORRAINE ALLEN

Anche per quello. Credo che la sua ragazza non riuscisse a gestirlo. Ma questa è la vita, giusto? Le cose cambiano.

Booth e Brennan si scambiano uno sguardo su queste parole.
Ci toccherà aspettare per vedere se questo sguardo sarà cambiato o sarà rimasto uno di quelli a cui B&B ci hanno abituati.
I due, dopo queste informazioni, si rivolgono alla ragazza di Felix che, accusata di aver ucciso la coppia per gelosia, afferma di non poter essere l’assassina in quanto soffre di una grave allergia a una pianta che si trova nel parco e che non le avrebbe permesso di avvicinarsi alla zona.
La squint squad, per trovare la prova di quanto dice, decide di fare un esperimento:

CLARK
Non mi sento a mio agio riguardo a questo. Solitamente non facciamo esperimenti su persone vive.
HODGINS

Lo so. Sarà divertente.

E lo sarà di sicuro visto che durante l’esperimento, oltre a confermare l’allergia della sospettata, si scoprirà che anche Clark ne è vittima.

HODGINS
Perché non hai detto di essere allergico?
CLARK

(tra gli starnuti) Non lo sapevo. Gli uomini neri non vanno spesso in giro per i boschi. Ecco perché chiamano la nostra musica “di strada”.

Sarà Cam a scoprire la prova che condurrà il team nella giusta direzione. Quella di Gary Nesbitt, il ranger del parco. Felix, infatti, in passato era stato accusato di aver acquistato alcool per una minore, che poi morì in un incidente stradale. La ragazza era proprio la nipote di Gary e lui se ne è vendicato, togliendo la vita a Felix e alla donna che lo difendeva.

Caso molto intricato, che porterà spesso B&B a confrontarsi con le loro stesse vite, che li condurrà alla fine di quella giornata al Founding Fahters. Lì, infatti, si chiude l’ultima pagina di queste sides, con l’inizio della scena che li vedrà, di sera, al bar, insieme, a bere il loro abituale drink.

E Hannah? Sarà a casa ad aspettare Booth?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: