Booth e Brennan aspettano una bimba: quale occasione migliore per affrontare un crimine riguardante il mondo dei giocattoli?
Questa volta, i nostri piccioncini hanno a che fare con l’omicidio di un’importante dirigente di una fabbrica di giocattoli, la Dilio, trovata avvolta in un una tela cerata e in compagnia di una sua creazione, il bambolotto del Principe Azzurro (semplifichiamo: l’emulo di Ken).
Troviamo una Temperance davvero poco avvezza ai giocattoli: mentre Angela, Cam e Daisy si intristiscono ricordando i lunghi pomeriggi passati a giocare con il Principe Azzurro, lei realizza di aver trascorso l’infanzia facendo esperimenti di scienze. E un dubbio inizia ad affiorare: sarò mai una brava mamma, si domanda?
Intanto, Sweets vuole prendere il porto d’armi per affiancare Booth durante le indagini. Quest’ultimo non è per nulla d’accordo “sei un cervellone – gli dice – e i cervelloni non sparano alla gente”. Brennan, al contrario, è decisamente favorevole: al termine di una lunga diatriba, esclama: “E’ giusto che Sweets possieda un’arma, poiché diminuisce le probabilità che io diventi una madre single!”. A risollevare il morale di Sweets sopraggiunge Daisy, sistemando a modo suo la faccenda e facendo in modo che Sweets trionfi all’esame, tenuto – carramba che sorpresa! – proprio da Booth.
L’episodio verte su un punto cruciale: l’importanza del gioco nella formazione socio-cognitiva di un bambino. Temperance teme di non essere adatta a fare la mamma, di non riuscire a comunicare con la sua bambina. Si è dimostrata spesso impacciata, incapace di lasciarsi andare in un attività così spontanea come il gioco. La fredda, razionale Brennan fatica a far galoppare la sua fantasia! Booth , da bravo compagno premuroso qual è, la rassicura, ma è Angela a sbloccare la situazione. Dopo aver lottato giorni interi nel vano tentativo di assemblare un carrettino per i primi passi, e dopo aver quasi – metaforicamente parlando, s’intende – scuoiato il povero Hodgins, Angela si arrende e decide di andare al negozio per farselo montare insieme al piccolo Michael e alla sua migliore amica. Sarà là che Temperance capirà di poter piacere ai piccoli.
L’episodio si chiude con una citazione di Scarface, con Brennan e Booth che si sparano a vicenda con i fucili con i proiettili in gommapiuma, ridendo come pazzi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: