Il titolo dell’episodio, The Male in the Mail (L’uomo nella posta), come al solito, è riferito alle modalità del ritrovamento del cadavere di turno, che questa volta viene rinvenuto in un magazzino di un ufficio postale.

Prima che questo episodio fosse trasmesso per la prima volta la stampa lo definiva un “episodio molto emotivo per Booth”…e lo sarà veramente.

Innanzitutto vedremo tornare, per collaborare con le indagini, l’Agente Genny Shaw (interpretata da Tina Majorino), che, per chi non lo ricordasse, aveva fatto la sua apparizione al fianco di Booth già durante la caccia al cecchino Broadsky nella passata stagione (episodio 6×22 “Dritto al cuore”).

Ma la guest-star più attesa dell’episodio è in realtà il caro vecchio Ralph Waite, che nella serie interpreta Hank ‘Pops’ Booth, il nonno di Seeley. Mentre B&B sono al Diner (a discutere ancora sul budget per la loro futura casa) Hank arriverà infatti a portare a Booth notizie del padre, di cui Booth non vuole però sapere nulla.
Come sicuramente ricorderete, infatti, il padre di Booth era un alcolizzato che picchiava sia lui che il fratello Jared, quando erano piccoli; quando Nonno Hank se ne accorse, li prese a vivere con lui e da quel momento i due non avevano più avuto contatti con questo disgraziato padre e Booth vuole continuare a non saperne niente. Riusciranno Hank e Brennan a fargli cambiare idea?
Non vi vogliamo anticipare nulla, ma vi basti sapere che la scena finale è una delle più commoventi dell’intera serie… poi lasciamo a voi giudicare!

Al laboratorio, intanto, Hodgins e Clark si divertono a fare esperimenti che li portano alla conclusione che l’arma del delitto ha le sembianze di una ghigliottina…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: