Paley Fest: Emily Deschanel sull’eroina del crime drama

Ecco tutti i partecipanti all’evento mentre si scattano un “selfie”!

Come anticipato, il 19 Luglio si è tenuto presso il Paley Center di Los Angeles l’incontro intitolato “On the Beat: The Evolution of the Crime Drama Heroine”, “L’evoluzione dell’eroina del Crime Drama”, al quale hanno partecipato alcune tra le protagoniste delle serie crime degli ultimi anni.
Per Bones era presente Emily Deschanel che è stata introdotta all’inizio dell’evento con la clip dell’episodio 7×07 della nascita di Christine, stesso video mostrato durante l’ultima volta che il cast di Bones era stato al Paley Fest nel 2012, quando l’episodio in questione non era ancora andato in onda.


Con l’ingresso in scena di Angie Dickinson, forse la prima vera “eroina” del crime, l’evento è entrato nel pieno.
E’ stato chiesto alle partecipanti cosa le avesse maggiormente colpite ed affascinate del personaggio interpretato da Angie Dickinson in Police Woman, tra le molte risposte Emily sostiene di non aver scoperto questo personaggio fin da subito ma lo ricorda perchè:

“Era così tosta! Molto più di un uomo. Mi è piaciuto questo. Volevo più di quelle donne. Mostri quelle immagini ancora e ancora, vuoi apparire come una forte ed intelligente donna di successo.”

La discussione si è poi spostata su come le varie serie abbiano influenzato e modificato con il susseguirsi delle stagioni l’idea che il pubblico ha nei confronti del “mondo del crimine”.
Durante uno dei suo interventi infatti Emily sostiene che è molto gratificante sapere che ci sono persone che si sono avvicinate al mondo scientifico grazie al telefilm ed alla sua interpretazione:

“Molte persone, molte ragazze mi hanno detto di voler intraprendere una carriera in campo scientifico ispirandosi a Bones.”

Si è passati poi a parlare più dettagliatamente delle serie, alla richiesta di ricordare un particolare momento “sotto copertura”, Emily non poteva non ricordare come sia divertente girare questo tipo di episodi per poi fare accenno agli stravaganti costumi che spesso ha dovuto indossare in queste occasioni (come è avvenuto nell’episodio 4×12 “Ossa Siamesi”.)
Ci sono stati poi altri momenti memorabili durante l’evento, Emily ha raccontato che mentre stavano girando il pilot in una scena le è stato fatto indossare un reggiseno push up per attirare maggiormente l’interesse dell’audience:

“Ho dovuto indossare una canottiera con  sotto un push up pazzesco, ricordo che mentre stavamo girando “Gente, è incredibile, vero? Sembro come Pamela Anderson” , voglio dire, non ho niente di  Pamela Anderson…. E loro erano tipo” no no no sembra tutto normale, dà quell’impressione solo dal vivo, non si vede neppure il tuo decoltè , è tutto perfetto” in verità stavano mentendo.
Ma Hart Hanson, che ha creato il telefilm, è dell’idea che è stato quello a farci andare in onda. Alla FOX avevano appena subito un cambio di dirigenti e Peter Liguori aveva iniziato a lavorare lì. Bones non era un suo show.Hart Hanson crede sia stata l’unica cosa che ci ha fatto andare in onda perché a Liguori non piaceva il telefilm.”

Emily insieme all’attore e regista Tony Goldwyn

Emily l’ha rivelato in modo scherzoso, ma pare quindi che  Bones sia stato preso non di certo per le sue doti recitative. Ecco, menomale che poi il telefilm è stato in grado di farsi un nome negli anni e non certo per la messa in mostra delle parti femminili della protagonista!

Anzi, ringraziamo gli autori per le immagini positive di donne forti e indipendenti che ci hanno fornito negli anni! (Non per niente più di mezzo cast è composto da donne, tutte scienziate che ricoprono posizioni importanti sul lavoro, ma anche nella vita in generale.)

Le attrici discutono dell’impatto che i loro personaggi hanno avuto nella tv moderna.

Ha raccontato di come però abbiano in parte cercato di rendere il personaggio di Brennan meno spigoloso:

“Abbiamo parlato di come rendere il mio personaggio meno scomodo. Abbiamo dovuto trovare una situazione di equilibrio. Gli uomini in questo caso hanno più libertà. Abbiamo parlato di come rendere Bones meno “spinosa”. Non volevamo alienare le persone. Lo faceva già Gregory House

Nella foto Poppy Montgomery (sinistra) insieme ad Emily Deschanel

Questo appuntamento è stato quindi non solo una rivelazione, ma ha voluto dimostrare come sia possibile liberarsi dagli stereotipi che vengono imposti, e come sia stato possibile rivedere completamente il ruolo femminile in televisione.

Arrivando oggi ad avere un gran numero di serie con protagoniste femminili che riescono ad arrivare al successo facendo leva su altre caratteristiche dei personaggi indipendentemente da quelle fisiche.

Vi lasciamo con un video contenente gli interventi di Emily all’evento.

Buona visione!

Fonte (foto): Tumblr

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: