Muore a 54 anni Michael Clarke Duncan, il gigante buono

E’ morto lo scorso 3 settembre a soli 54 anni Michael Clarke Duncan, il gigante buono, da tutti certamente ricordato per la sua interpretazione da Oscar ne Il Miglio Verde e che l’anno scorso era apparso nell’episodio di Bones 6×19 “The Finder” e nella relativa serie nei panni di Leo, l’amico/avvocato/consulente di Walter (Geoff Stults).

L’attore aveva sofferto di un attacco cardiaco in luglio, da cui non si era mai ripreso.

Michael Clarke Duncan agli Oscar

Michael Clarke Duncan

Si sono svolti ieri a Los Angeles i funerali a cui hanno partecipato parenti, amici e molti colleghi di Michael.

Seduta vicino alla madre, la sorella e i nipoti di Duncan c’era la fidanzata, l’ex star di reality nonchè Reverenda, Omarosa O. Manigault, con cui l’attore sarebbe convolato a nozze a dicembre.

La cerimonia, durata quasi 4 ore e trasmessa in diretta dalla CNN, è stata segnata da discorsi molto sentiti, coinvolgenti performance gospel e tantissime foto del sempre sorridente attore.

 

Boreanaz & Deschanel at MCD memorial

da sinistra: Hart Hanson, Kevin Reilly, Emily Deschanel, Geoff Stults e David Boreanaz sul podio

Tom Hanks ha condiviso storie risalenti ai tempi de Il Miglio Verde.

Jay Leno ha detto di essere sempre stato molto impressionato dalla positività di Michael e dalla sua mancanza di cinismo.

Holly Robinson Peete ha raccontato di aver conosciuto Duncan quando era ancora una guardia del corpo.

Loretta Devine ha parlato di come tutto quello che Michael faceva fosse sempre illuminato dal suo sorriso.

Stevie Wonder si è collegato in video-conferenza, suonando il piano e cantando i versi di apertura della sua canzone “As” per il gigante buono.

Supportati da un coro gospel, inoltre, anche i cantanti Angie Stone, Kelly Price, Kenny Lattimore e Abraham McDonald hanno prestato le loro voci per la cerimonia.

Nel video qui sotto potete vedere il tributo del “gruppo Fox”, tra cui Hart Hanson, Emily Deschanel, il presidente del network Kevin Reilly, David Boreanaz e sullo sfondo si vede anche Geoff Stults.

Tutti hanno espresso belle parole in ricordo dell’attore in segno della grande stima e affetto che nutrivano nei suoi confronti.

2 Commenti

  1. Cuoredmiele

    Peccato… :-(

    Replica
  2. matteo

    ancora condoglianze . caso vuole poi che the finder sia arrivata qui in italia propio poco dopo la sua morte

    Replica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: