L’importanza del rapporto fra attori e autori in Bones

Backstage.com è un sito molto utile per chi vuole lavorare come attore nel mondo della televisione e del cinema americani. Sempre prodigo di consigli, offre la possibilità di trovare un agente, un direttore di casting, le migliori scuole di recitazione e molto altro, ma non solo…

Il sito offre infatti anche la possibilità di carpire i trucchi del mestiere da chi già lavora nel campo da anni. Qualche giorno fa, ad esempio, ha pubblicato un articolo dal titolo “Sinergia Simbiotica: come autori e attori lavorano per la crescita dei personaggi“, un pezzo che parla del rapporto fra attori e creatori di uno show e di come questo rapporto – indipendentemente dal fatto che la serie sia alla sua prima o ultima stagione – giochi un ruolo fondamentale nello sviluppo dei personaggi. Il coinvolgimento degli attori nelle trame e negli archi narrativi varia a seconda delle decisioni del team creativo e sono essenzialmente loro a dare vita ai personaggi e a decidere chi essi diventeranno all’interno dello show.

Essendo ormai arrivato alla sua dodicesima stagione, Bones non può che servire da esempio e Backstage.com lo ha infatti citato nel suo pezzo.

Quando i nuovi showrunner Jonathan Collier e Michael Peterson sono subentrati in Bones, si sono incontrati con Emily Deschanel e David Boreanaz, i quali hanno espresso il desiderio di riportare sullo schermo un po’ dell’energia della prima stagione. Collier ha dichiarato: “E’ importante avere un continuo e reciproco scambio con gli attori, piuttosto che andare da loro e dirgli semplicemente cosa vogliamo fare.” Io credo che la cosa fondamentale sia trattare i personaggi con rispetto. Per loro e per i fan.

Quindi possiamo decisamente affermare che, oltre alla famosa chimica fra gli attori, il rapporto fra gli attori e gli autori è altrettanto (se non più) importante.
Concordate con noi? E come pensate che gli autori di Bones abbiano trattato i personaggi in questi undici anni?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: