Michaela Conlin parla del capitolo finale di Bones

Michaela Conlin ha interpretato il ruolo di Angela Montenegro nella serie BONES della Fox sin dal suo debutto nel 2005. In dodici stagioni Angela è evoluta da spirito libero e artista dell’amore libero a genio del computer. Si è messa insieme, ha lasciato ed infine ha sposato il suo collega Jack Hodgins (TJ Thyne), hanno avuto un figlio e affrontato la perdita dell’uso della gambe di lui e, almeno temporaneamente, della sua stabilità emotiva ed Angela ha avuto successo in entrambi i campi di artista ed innovatrice tecnologica (ha infatti vinto un prestigioso premio per il suo Angelatron, un programma da lei sviluppato che permette di ricostruire i volti partendo dai resti di uno scheletro).

Adesso che BONES si sta dirigendo verso la fine, la Conlin ha avuto modo di riflettere su questi anni trascorsi ad interpretare la calorosa e creativa Angela, parlando con noi durante il party organizzato dalla Fox per i TCA (Television Critics Association), a cui hanno partecipato molti attori della serie.

ASSIGNMENT X: Eri pronta per la fine di BONES già da prima e lo sei adesso? Vorresti poter continuare?
MICHAELA CONLIN: No, cioè, è decisamente una cosa dole-amara da affrontare. E’ stato bellissimo vedere tutti oggi, abbiamo finito di girare a dicembre e ancora non riesco a credere che sia finita. Sento che abbiamo fatto quello che dovevamo nello show e mi ritengo veramente fortunata di averne fatto parte.

Ti è piaciuta la storyline del rancore di Hodgins per l’impossibilità di tornare a camminare e la conseguente preoccupazione e frustrazione di Angela?
Mi è piaciuta, penso che ci abbiano dato dell’ottimo materiale ed è stato bello poter fare tutte quelle cose nello show. Come ho detto, penso davvero che abbiamo avuto l’opportunità di raccontare ogni storia possibile. Per quanto concerne quella trama in particolare, sono stata contenta che ci abbiano dato più di un episodio per svilupparla bene e non abbiano risolto tutto nel giro di una puntata. Gli showrunner Jonathan Collier e Michael Peterson l’hanno resa benissimo.

Guardando indietro alle vecchie stagioni qual è il meglio ed il peggio che ricordi?
Oh, cielo, il meglio è il pilot, il primo episodio natalizio, la puntata sul roller derby [n.d.t. l’episodio 8×14 The Doll in the Derby] e quella in cui Angela ed Hodgins hanno il loro bambino, il centesimo ed il duecentesimo episodio… voglio dire… che onore e quanta strada.

Angela e Hodgins hanno parlato molto di avere un secondo figlio, ma ancora non è successo. Sei stata contenta di non aver dovuto recitare di nuovo con una pancia posticcia?
In realtà un pochino lo sono, sì. Mi è piaciuto la prima volta perchè dopo sette stagioni è stato un cambiamento e mi sono veramente divertita, ma sono altrettanto lieta di non essere più stata incinta nello show.

Abbiamo avuto modo di vedere il figlio di Angela e Hodgins, Michael Vincent, diventare grande. Ti sei divertita ad interpretare questo ruolo assieme a TJ Thyne?
E’ stato fantastico, ci siamo divertiti molto, è stato bello lavorare con un bambino sul set, una vera gioia.

Emily Deschanel, che interpreta Temperance “Bones” Brennan, era davvero incinta mentre tu fingevi di esserlo nello show e hanno inserito la gravidanza nella serie…
Sì, ci sono state delle scene davvero belle con loro due che parlavano della gravidanza, mi è sempre piaciuto fare quel genere di scene con lei.

Nello show ci sono parecchi corpi o parti di cadaveri, c’è stato qualcosa in particolare che ti ha schifata?
Una grossa parte di uno scalpo, quella è stata parecchio schifosa.

Ti è mai capitato di pensare “Io questa cosa non la voglio fare!”
Sono certa ci sia stata… oddio, ora che ci penso no! Perché se mai mi sono sentita così, sapevo di poter andare dagli autori e parlarne con loro.

Quindi i tuoi capi in BONES sono stati grandiosi. il tuo ex compagno di cast, John Francis Daley, che ha interpretato il dottor Lance Sweets per diverse stagioni, ha scritto “Come ammazzare il capo e vivere felici”, hai mai avuto un capo orribile?
Ce l’ho avuto [ride]. Sì, ho lavorato in un posto quando avevo quindici anni a Lehigh Valley in Pennsylvania. Volevo un aumento ed il mio capo ha detto che mi prendevo troppo tempo per fare altro – frequentavo lezioni di teatro – e che il lavoro non era la mia priorità. Quindi non me lo ha concesso, lei è stata veramente orribile.

Mentre facevi BONES, hai anche girato THE LINCOLN LAWYER, in cui hai interpretato un ruolo completamente diverso da quello di Angela…
Sì, è stato fantastico. Avevo il ruolo di una giovane detective della omicidi un po’ fuori controllo. E’ stato fantastico poter fare qualcosa di diverso e divertirmi e poi ho lavorato con Matthew McConaughey e Bryan Cranston, è stato divertente.

Come è stato lavorare sul set di un film, paragonato a quello di una serie TV?
Sono simili in alcuni aspetti e diversi in altri. Le riprese di un film durano meno, quindi tutto è molto veloce e scattante, mentre una serie è più come una maratona. Devi abituarti a fare un ruolo che dura più a lungo e a stare sempre nello stesso ambiente. Ecco perché sono simili ed insieme diversi.

Escludendo la maternità, quali pensi siano state le più grandi conquiste di Angela o le cose più belle che abbia fatto?
Non sono certa di come rispondere. Penso che tutti e duecento e passa episodi siano stati belli…

Forse fare quel museo virtuale per quella ragazza in fin di vita? [n.d.t. episodio 1×20 The Graft in the Girl, la ragazza a cui si fa riferimento è la figlia di Cullen, l’allora capo di Booth]
Sì, quello p stato molto bello. Ho sempre amato lei ed Hodgins ed il modo in cui hanno sempre affrontato ogni cosa assieme fin dal principio, quando ancora stavano insieme pur non stando insieme e soprattutto come abbiano affrontato la disabilità di lui.

Quando ti hanno detto che la serie avrebbe chiuso, hai cominciato subito a fare progetti per cosa fare dopo o ti sei presa un po’ di tempo per te aspettando di vedere cosa sarebbe successo?
Abbiamo appena concluso, poi ci sono state le vacanze natalizie e sono appena tornata. Sto cominciando a pensarci adesso, mi piacerebbe fare qualcosa di diverso.

Beh, hai prodotto SPARROWS’ DANCE nel 2012…
Sì, e mi piacerebbe rifare qualcosa del genere, ho fatto anche un episodio di CASUAL per Hulu lo scorso anno ed è stato meraviglioso.

C’è un personaggio in particolare o qualcosa che non hai avuto l’opportunità di fare in BONES che ti piacerebbe fare?
Ho potuto fare molte cose in BONES, ma mi piacerebbe fare più storie che parlino di relazioni, cose meno procedurali, se potessi scegliere.

Che cosa ti mancherà di più di BONES?
Il cast e le risate. Ridevamo sempre, è un gruppo di persone meravigliose, quindi sì, mi mancheranno queste due cose.

C’è qualcosa dell’ultima stagione che vorresti che le persone sapessero in particolare?
Accidenti, se c’è qualcosa che voglio che sappiate? Che vedremo dove andranno a finire molti di questi personaggi e che questa è una cosa molto bella per le persone che guardano la serie fin dall’inizio. Una cosa speciale.

Fonte: Assignment X

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: