“Patriot in the Purgatory” insignito dell’Humanitas Prize 2013

Stephen Nathan, produttore esecutivo, sceneggiatore, nonchè braccio destro del creatore di Bones Hart Hanson, è stato ieri sera insignito dell’Humanitas Prize per l’episodio di Bones 8×06 “The Patriot in the Purgatory”, episodio già premiato lo scorso anno dal City Council di Los Angeles per le tematiche sociali affrontate, molto sentite negli Stati Uniti, ovvero il ritorno in patria dei Veterani e la difficoltà del loro re-inserimento nella società.

Stehen Nathan di Bones vincitore dell'Humanitas Prize 2013

Stehen Nathan di Bones vincitore dell’Humanitas Prize 2013

Questo premio è stato creato per onorare gli scrittori della TV e del cinema per il loro modo di raccontare storie che “esplorano in maniera vera e profonda l’esperienza umana, fornendo intrattenimento, ma anche fornendo un’occasione per riflettere”. Ancora una volta, quindi, un riconoscimento quindi importantissimo per l’ottimo lavoro svolto dagli autori di Bones.

Nathan, tra l’altro, concorreva nella categoria “Serie Tv da 60 min” e ha prevalso su colleghi del calibro di David Shore, Eli Attie & Peter Blake (House, “Everybody Dies” – Fox) e Karen Struck & David E. Kelley (Monday Mornings, “Truth or Consequences” – TNT).

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: