Kristin al TCA Summer Tour 2009 per E!Online

Come sta il cervello di Booth? Cosa c’era dietro l’ormai famigerato “Chi sei?” che l’agente dell’FBI disse a Bones dopo il suo risveglio dal coma? Bones proseguirà nel suo intento di volere un bambino?
E vedremo ancora tutti gli amati assitenti di Brennan durante la quinta stagione?
Kristin (di E!Online) e i membri del TCA (Television Critics Association), invitati sul set di Bones per l’annuale TCA Summer Tour, pongono al cast e ai produttori questa e molte altre domande per fugare parte dei dubbi e degli interrogativi lasciati dal discusso season finale della quarta stagione.
Leggere per credere!

David Boreanaz, come sta il suo cervello?
Kristin al TCA Summer Tour sul set di Bones per E!Online
Traduzione a cura di Omelette73

Abbiamo tutti superato la debacle del sesso Booth/Bones del finale di stagione, vero? Fantastico. Proviamo quindi a passare alla prossima importante domanda su Bones che abbiamo sotto mano: quindi, uh, David, come sta il tuo cervello?

Questa è stata la domanda posta oggi durante la conferenza stampa di Bones della Television Critics Association, alla quale David Boreanz ha risposto con qualche significativa informazione per la prossima stagione…

“Il mio cervello sta bene” ha detto con aria scherzosamente seria “Seriamente, per quanto riguarda il personaggio? Penso che quello che gli sia accaduto sia una cosa interessante. Ricorda certe cose, ma non è in grado di farne altre che pensava di saper fare”.

Per esempio? “Nell’ultimo episodio riguardo un impianto idraulico, lui legge un libro su come fare riparazioni di idraulica, ma non ricorda come sistemare [sic] il lavello della sua cucina. Quindi devo rivisitare delle cose che Booth era molto bravo a fare” ha detto.

Questo re-imparare delle cose che Booth sapeva prima del coma continuerà per tutto lo svolgimento della serie e “potrebbe estendersi al lavoro” dice anche.

Stephen Nathan (produttore esecutivo) aggiunge, “si tratta di riscoprire il tuo personaggio e in questo processo riscoprire Brennan [Emily Deschanel]. E questo è il motivo per cui ciò che è accaduto [nel finale], sebbene potrebbe non essere stato tecnicamente vero, è stato molto, molto reale per loro. E loro si vedono reciprocamente in maniera molto diversa. E, ciò che è accaduto, sia nel suo libro che nel come di lui, è reale per loro”.

“E, ” aggiunge David “mi fa venire il desiderio di reinvestire il mio tempo e la mia energia in una relazione, perché non ricordo certe cose che adesso ci hanno fatto tornare di nuovo al punto di partenza. È anche peggio del punto di partenza”.

Si sono anche lasciati uscire che ci sarà un nuovo assistente (o due) nella prossima stagione. Hart Hanson (produttore esecutivo) ha detto: “So che ne faremo entrare almeno uno. E abbiamo qualche idea per due… forse due, se dovessimo perdere uno dei nostri regolari”.

Prima di farvi prendere dal panico, Hart non intendeva che un membro regolare del cast stia andando via. Intendeva uno squint regolare (che sarebbe un loro collega).

Quale squint sarebbe triste vedere andar via? Pensate che il finale fosse indotto dal coma di Booth o dal libro di Brennan? Vi piace l’intreccio della storia di Booth? Parliamone!

Fonte: Watch with Kristin

1 Commento

  1. simona

    Credo che i probl. che Booth manifesti siano normali, considerando quello che ha avuto

    La cosa più interessante cmq rimane l’idea di “riscoprire” il suo personaggio e quindi il suo feeling con Brennan

    Se mi piace l’intreccio della storia di Booth?? Sì, adesso sì ripensandoci..quando appresi la notizia 2 mesi fa, insomma….

    Alla prossima

    Replica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: