Stephen Nathan su quello che ci aspetta ancora nella s9

Con Bones che si sposta al Venerdì sera, ScreenSpy questa settimana si è seduto con il produttore esecutivo Stephen Nathan per parlare dello spostamento e cosa c’è in programma per il team in questa stagione.

Bene, cosa possono aspettarsi di vedere arrivare i fan? Molto, secondo Nathan.

Gli spettatori vedranno una nuova minaccia emergere nei panni del “Ghost Killer”. Vedremo anche Brennan ossessionata da alcuni vecchi casi del Limbo (e il suo ruolo come membro della giuria), le vite di Hodgins e Wendell scosse da nuove sorprese, esploreremo la crisi d’identità di Cam, il nuovo impegno di David Boreanaz come regista e anche un riferimento a Pelant.
“In questa stagione stiamo cercando di evidenziare le vite personali e i conflitti di una parte del nostro cast principale,” ha detto Nathan.

“Questa è una famiglia che è diventata così legata e così vicina che è come se la vedessimo attraverso gli occhi di Booth e Brennan. Esamineremo un po’ di più la vita di Cam, quella di Hodgins e anche degli intern. Vedremo spuntare una storia piuttosto emozionante a proposito di Wendell. Dunque, vedremo la parte familiare dello show. Le loro vite, se tutto va bene, diventeranno più ricche e più profonde di quanto lo siano state in passato.”

Attraverso una serie di casi impegnativi che comprendono tutto, dai vecchi amici, artisti scomparsi, sconvolgenti segreti di famiglia, atleti professionisti e il vecchio/nuovo effimero serial killer, Brennan e Booth si confronteranno anche su quanto il loro rischioso lavoro abbia effetti sulla vita domestica.

“Ci sono un sacco di sfide che dovranno affrontare” ha detto Nathan. “Cioè, ad un certo punto vorremmo esaminare il fatto che lavorano insieme ed entrambi sono coinvolti in situazioni davvero pericolose, e cosa significa questo per la loro famiglia? Cosa vuol dire per Parker e Christine? Che ripercussioni ha sulla loro vita familiare adesso? Ma prima di tutto abbiamo intenzione di esporli a casi ancora più impegnativi e lasciare che si fidino degli Squints e dei loro amici più di quanto abbiano fatto in passato.”

In un mercato in cui autori, produttori e registi cercano ostinatamente insolite storyline con bizzarri colpi di scena e stravaganti cambiamenti nei personaggi, lo staff di Bones ha la reputazione di scegliere con i piedi per terra le sue strategie e questo li ha fatti andare avanti per quasi dieci anni. Commentando il suo ragionamento, Nathan aggiunge “Queste sono alcune delle cose che abbiamo intenzione di esplorare perchè sono reali.”

“Voglio che siano felici per un po’”, continua, respingendo la banale strategia dello yo-yo, alternando la felicità coniugale alle tragedie spezzacuore. “Hanno già tante cose contro cui lottare … persone che sparano contro di loro cercando di ucciderli … corpi morti … vuoi solo che vadano a casa e che si divertano.”
I piani post-matrimonio includono “Metterli nelle situazioni più estreme che possiamo trovare per il resto della stagione, omicidi che non abbiamo mai visto prima, crimini, moventi, indizi che li metteranno alla prova … e vedremo come due persone innamorate li affronteranno.”
Parlando di amici che si fidano di amici, Nathan si lascia sfuggire che due dei nostri favoriti torneranno ancora sullo schermo più avanti nella stagione.
Aldo Clemens (Mather Zickel), il personalissimo Padre Mulcahy di Booth [n.d.t. Padre Mulcahy è un noto personaggio della serie televisiva M*A*S*H che interpreta un cappellano militare]; e l’agente operativo della CIA Danny Beck (Freddie Prinze Jr.) torneranno entrambi, ha confermato Nathan. “Torneranno sicuramente. [Con] Danny, stiamo lavorando proprio adesso su quell’episodio. Ancora, andrà in onda il prossimo anno. Probabilmente in Febbraio, sarà un episodio che vedrà Booth e Danny uniti da una causa comune, ma farà in modo che Booth metterà in discussione Danny in un modo che, se tutto va bene, sarà molto sorprendente.”

Parlando delle voci che dicono che Pelant possa risorgere (dalla tomba) e causare così nuovi grattacapi al team, Nathan ci stuzzica con quanto segue. “Pelant è stato un grande cattivo e un’enorme presenza nelle vite di tutti, un’ingombrante e personale minaccia che è difficile da ripetere. Così, c’è un altro serial killer che sta emergendo, qualcuno che esiste da molti anni ma è rimasto anonimo, colui che chiamiamo, in effetti, il Ghost Killer. È una vera e propria presenza effimera e una sorta di malvagio che si nasconde nell’ombra, uno la cui identità non è ancora sicura. Quando scopriremo la verità, collegata a questi numerosi omicidi nel Limbo rimasti irrisolti, dovremo fare in modo di capire chi sia. Stiamo prendendo questa strada, nell’episodio che in effetti stiamo girano ora e che sarà il primo ad andare in onda a Gennaio, ma tutto quello che sta accadendo è che stiamo prendendo quella direzione e non abbiamo, diciamolo, ancora avvertito la fine di Pelant.”
“Pelant verrà reintrodotto quando Hodgins troverà un vecchio amico di famiglia,” ha detto Nathan. A questo punto, l’ossessione di Brennan per le misteriose parole di Pelant a proposito di una connessione fra questi casi di lunga data che sembrano così diversi, “emergerà in un modo che preoccuperà Booth e gli altri al Lab. Saranno tutti alle prese con una Brennan immersa e annientata dall’idea di questo nuovo serial killer.”

Precedentemente, in questa stagione, l’identità rubata di Cam l’ha messa in ginocchio, dimostrando così che deve dipendere dai suoi amici per essere sostenuta nei suoi momenti di crisi. Questa è una difficile richiesta per la sicura di sé e raffinata Dr. Camille Saroyan.
“In alcuni dei prossimi episodi metteremo in evidenza Cam, affronteremo la battaglia che sta sostenendo con il ladro d’identità, che si tramuterà quindi in una crisi d’identità,” ha rivelato Nathan, confidandoci che la ricerca sul furto d’identità è stata un’affascinante e illuminante esperienza. “La maggior parte delle volte la polizia non fa nulla. Non possono fare nulla. Non hanno le risorse e le persone sono lasciate a difendersi da sole e a cercare di tirarsi fuori da una situazione realmente orribile. Per fortuna, Cam ha Angela. Così, affronteremo questo e alla fine anche la persona che le ha rubato l’identità.”

E per coloro che sono alla ricerca di scoop su Hodgins?
“Jack Hodgins è cresciuto in una famiglia decisamente chiusa e molto, molto ricca,” ha rivelato Nathan. In un episodio di Febbraio, Hodgins “scoprirà alcuni segreti sulla sua famiglia che saranno veramente sorprendenti per lui. E non si tratta di grandi segreti politici o cose così. Sarà una cosa molto, molto personale.”
E per il suo vecchio desiderio di tornare sul campo? I sogni di Hodgins diverranno realtà più avanti in questa stagione, secondo Nathan. “C’è un omicidio che ruota attorno ad una famiglia che era vicina alla sua quando stava diventando grande. Tornerà ad avere a che fare con un mondo di ricchezza di cui lui non può più godere.”
Le labbra di Nathan sono sigillate a proposito dell’impatto che questo potrebbe avere sui tentativi di Hodgins di recuperare il patrimonio della sua famiglia, concordando però che “Sì, tutti vogliono che recuperino i loro soldi!”

David Boreanaz sta, secondo i piani, per dirigere un altro episodio.
“Stiamo preparando un episodio molto emozionante che verrà diretto da David (Boreanaz) a proposito dell’omicidio di un cantante sconosciuto di cui scopriremo di più nell’indagare sul caso,” ha detto Nathan. “E’ una ripresa del documentario del 2012 “Searching for Sugar Man”. [In questo episodio] vedremo Wendell lottare contro qualcosa che nessuno di noi vorrebbe affrontare.”
Una regia che ha vinto il Bafta e un Oscar per “Searching for Sugar Man” può sembrare un atto difficile e intimidatorio da perseguire, non importa chi tu sia. “David è semplicemente uno dei nostri registi preferiti,” ha detto Nathan. “E’ un episodio difficile. Li farà fuori tutti.”

Con Bones che ci darà i nuovi episodi in una nuova serata a partire dal 15 Novembre, cosa possono aspettarsi i fan dal primo episodio del Venerdì sera The Fury in the Jury?
“Beh, è qualcosa che avevamo in programma di fare da anni e che alla fine siamo finalmente riusciti a rilasciare,” ha detto Nathan. “Volevamo qualcuno di incredibilmente razionale in un caso, qualcuno che potesse avere la capacità di svelare molti più fatti, essere in una giuria con le mani legate, nel senso che non può indagare e devi avere a che fare solo con le informazioni che ti danno. E Brennan, essendo estremamente ragionale e logica, segue alla lettera le istruzioni del giudice, in questo modo quello che sente è totalmente insignificante. Deve avere a che fare solo con le prove, e questo ci porta in un mare di guai.”
“Nel senso di divertente? E’ molto divertente saperla in una giuria perchè vuole essere il portavoce. Lei non è il portavoce,” ride. “Se qualcuno fa una domanda in tribunale, lei risponde. Sì, Brennan realmente farà parte di una giuria. Per noi è stata la possibilità di integrare due omicidi in una storia e vedere Brennan coinvolta in entrambi, anche se in uno non investiga perchè è nella giuria. Suona come veramente complicato e voglio che voi sappiate che è decisamente complicato. Ma, speriamo di farlo in un modo che non farà venire il mal di testa a nessuno.” [ndt: questo episodio è andato già in onda]

Traduzione: Chris.Tag

Fonte: ScreenSpy

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: