Decima stagione di Bones: siete pronti?

Ci siamo: l’attesa è finita! Domani sera, negli USA, partirà la decima stagione di Bones. Non sono molti gli show che arrivano a questo traguardo ma Bones sta per raggiungere quota 200 episodi. Il segreto, secondo i fan, sta soprattutto nella chimica fra i due attori, per altri sta nei casi che ci vengono presentati ogni settimana, altri ancora dicono che sia merito di Hart Hanson e di Stephen Nathan. A noi, in realtà, importa poco. Ci piace quello che vediamo e ci sentiamo parte di una grande famiglia. Ed è per questo motivo che non vediamo l’ora che lo schermo prenda vita e ci regali nuove emozioni.

L’attesa è finita, finalmente. Siete pronti?

Decima stagione di Bones: Boreanaz e la Deschanel ci anticipano quello che verrà.

I fan di Bones sono stati travolti da un tornado la scorsa stagione con l’introduzione della storyline sulla cospirazione che si è conclusa con la quasi morte di un personaggio principale. Ora, con la decima stagione che sta per arrivare sui nostri schermi, l’evento proseguirà con Booth (David Boreanaz) che tenta di riprendersi dietro le sbarre per crimini che non ha commesso, mentre Brennan (Emily Deschanel) e il team del Jeffersonian tentano di provare la sua innocenza – o alla fine trovano un modo di scarcerarlo prima che trovi morte prematura per mano di chi preferirebbe volerlo zitto per sempre.
Lo show ritorna il 25 settembre con “The Conspiracy in the Corpse”, un episodio che è stato pensato per riallacciarsi ai fili del finale della scorsa stagione per usarli poi per intrecciare nuove difficoltà nei prossimi episodi. ScreenSpy questa settimana si è seduto con le star di Bones Emily Deschanel e David Boreanaz per parlare di quali sfide sono previste per il nostro duo di detective preferito, di come la ricaduta del finale si ripercuoterà sui loro personaggi e di dove questa strada li porterà in futuro e come. Inoltre, nella discussione, il 200° episodio, che prevede un look “classico” per la Deschanel, un momento speciale da padre per Booth e molto altro.

Sul grave impatto dell’incarcerazione di Booth:
Emily Deschanel: Booth è nei guai! Siamo preoccupati per lui. Crediamo che non sopravviverà in prigione. Abbiamo idee diverse su come tirarlo fuori da lì. Riporta alla luce molte cose per Booth. Soffre di Disturbo Post Traumatico da Stress dato che è incarcerato, ma anche per le torture e quant’altro subite quando era nell’esercito e nei Ranger. Ha passato diversi momenti brutti nella sua vita, ne affronteremo parecchi quando torneremo questa stagione. Non è al sicuro [in prigione]. Tutte quelle persone che vogliono ucciderlo lì, cosa che crea una tensione palpabile nella relazione – anche quando uscirà di prigione. È una cosa importante e non verrà guarita in un singolo episodio. Ci saranno ripercussioni a lungo termine.
David Boreanaz: ci saranno [n.d.t. ripercussioni] durante la stagione ma non credo sarà necessariamente cupa come la gente può pensare che sia. Nei primi due episodi avremo un assaggio di quanto oscure le cose possono essere, di chi si fida lui, di come decide di gestire le cose da solo e come Bones reagisce a ciò e [come lei] lo riporterà indietro. C’è un momento importante nel secondo episodio [n.d.t. “The lance to the heart”]. È un momento molto forte fra loro due. Lui deve decidere cosa fare. Non ho veramente intenzione di dire di cosa si tratta [ride] ma è un momento di svolta per la loro relazione. Vedremo come si svolgerà.

Brennan (Emily Deschanel) fa visita a Booth (David Boreanaz) in prigione

Brennan  fa visita a Booth in prigione

L’introduzione della storyline sul Disturbo Post Traumatico da Stress ci mostrerà qualcosa di più del suo passato?

DB: credo di sì. Credo che grazie alle sfide che affronterà stando in prigione, cercando di uscirne, cercando di fare i conti con le persone in prigione e ovviamente tentando di occuparsi della sua vita all’esterno e della sua relazione con Bones, avrete un’idea di come reagisce a certe cose. [Per esempio] forse perchè non è lo stesso quando viene scarcerato e quando è con Bones, come lei cammini in punta di piedi attorno a lui e per certi versi possa non capirlo. Penso che [questa storyline] si insinuerà e darà i brividi per tutta la stagione. Non voglio dire che sarà un arco narrativo davvero pesante ma lo affronteremo all’inizio della stagione e realizzeremo che questi personaggi sono lì l’uno per l’altra.

Una nota sulla piccola Christine:
DB: ci sarà un momento davvero molto toccante. Penso che i fan apprezzeranno davvero molto il primo episodio, vedrete quel legame. È qualcosa che verrà riflesso nel personaggio di Bones e come lei lo vede. Sarà un momento di grande impatto. Mi ricordo quando l’abbiamo girato. Sarà decisamente strano.

Brennan (Emily Deschanel, R) welcomes Booth (David Boreanaz, L) home in the “The Conspiracy in the Corpse.”

Brennan dà il benvenuto a Booth nella nuova casa

Su come la storyline della cospirazione ha avuto delle ripercussioni non solo sui personaggi ma anche sugli attori:
DB: per me è stata una lunga e tortuosa strada fin dalla fine della scorsa stagione, per poi tornarci ancora in questa stagione immaginando tutta questa storia sulla cospirazione nell’FBI e recitando questo arco narrativo che è andato in onda per un po’ di tempo. E’ sempre una sfida quando c’è una storyline di questo tipo. È stato bello e gratificante così come differente. Siamo stati in grado di esaminare la relazione fra i personaggi quando erano a casa e quando avevano a che fare con la cospirazione e come è finita la scorsa stagione. Le cose sono cambiate drasticamente, in questa stagione vedremo che la ricompensa per passare attraverso questo fuoco nella loro relazione e come si riflette su di essi è l’apertura di nuovi orizzonti. So che ci sarà una luce in fondo al tunnel alla fine del secondo episodio [n.d.t. “The lance to the heart”] e all’inizio del terzo [n.d.t. “The purgin of the pundit”].

ED: David ha diretto quell’episodio [si riferisce all’episodio finale della nona stagione – n.d.t. “The recluse in the recliner“]. È stato incredibilmente forte. Ci abbiamo messo tre giorni per girare la scena della sparatoria. È stata veramente intensa. Sono stati lunghi momenti. Ciò significa emozioni intense. Ha un costo sia a livello emotivo che fisico. Siamo tornati ogni volta nello stesso spazio di questi personaggi. Non posso certo dire che sono stati momenti felici quelli in cui giravamo quegli episodi. Sono stati forti, ma il modo in cui ci siamo lasciati travolgere da quelle emozioni forti è stato piacevole. Ci saranno alcuni grossi conflitti che Booth e Brennan dovranno affrontare nel primo paio di episodi che non avete visto spesso. Sapete, è piacevole fare qualcosa di diverso in quel modo, ma è sicuramente impegnativo e un po’ sfibrante. Ci sono nuove dinamiche nello show che prendono diverse e originali direzioni, lo vedrete nei primi episodi. Non ci sediamo sugli allori qui. Stiamo portando il tutto ad un nuovo livello. In quanto attori, cerchiamo sempre di metterci alla prova. Gli autori portano sempre le cose al livello successivo e fanno cose diverse – portare lo show in un luogo diverso e cambiare le dinamiche dei personaggi. Lo mantiene interessante.

Booth in prigione, in attesa del processo

Booth in prigione, in attesa del processo

La risoluzione della storyline sulla cospirazione sarà una grande sorpresa per i fan?

DB: Sai che c’è? La stiamo affrontando sin dalla fine della scorsa stagione. È iniziata nell’episodio 17 ed è cresciuta pian piano. Si è mostrata nel peggior modo possibile alla fine della scorsa stagione. Riprenderemo con quella e io non potrò fare molto perché sono in carcere. Ma ci sarà tipo una chiusura quando uscirò, qualcosa che riassumerà le cose accadute in maniera chiara. Si mostrerà in un modo tipo “ehi, è stato davanti a noi per tutto questo tempo!” ma nella prima metà della stagione ci saranno ancora da vedere le conseguenze sulla loro relazione, come influenzerà Booth, visto che continuerà a lavorare per l’FBI.

Sul 200imo episodio:
DB: so che lo stiamo preparando ora ma non inizieremo a girarlo fino ad Ottobre, questo dovrebbe farti capire quanto sarà grande. Sarà piuttosto intenso.
ED: sarà molto divertente. Sarà diverso ma vedrete molti personaggi, uno dei quali forse è da un po’ che non lo vedete.
DB: sarà un tuffo nel passato, quando le cose erano più semplici nella vita, qualcosa tipo … un film exposè sul divertimento e risate!
ED: [ridendo] e David dirigerà l’episodio, siamo super elettrizzati!
DB: sarà una enorme opportunità per i fan per gustarsi il 200° episodio, ma soprattutto sarà un restituire qualcosa ai fan. Resistete, sarà assolutamente divertente. Emily sarà bellissima. Intendo dire che è sempre bella, ma classicamente bella.
ED: Aw! Sarai bello anche tu.

fonte: ScreenSpy

traduzione: Cris

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: