Stephen Nathan sul secondo episodio della decima stagione

Attenzione: non proseguite nella lettura se non avete visto la season premiere della decima stagione di Bones. Questo articolo contiene diversi spoiler.

 

 

Se siete come noi, sarete ancora distrutti dalla premiere della decima stagione di Bones. Beh, preparatevi per qualcosa di ancora più straziante con l’episodio di questa settimana “The Lance to the Heart“. Abbiamo raggiunto al telefono il produttore esecutivo Stephen Nathan il 30 settembre, il quale ci ha dato qualche anticipazione su cosa aspettarci quando il team dirà addio ad uno dei suoi.

Nella premiere di Bones, Booth e Brennan erano al fianco di Sweets quando è morto. “L’intera situazione per noi è stata molto, molto dolorosa e abbiamo cercato di affrontarla con tutto il rispetto e la verità di cui eravamo capaci, concentrandoci su quello che era meglio per lo show e più emotivamente vero per i personaggi” ha spiegato Nathan. “Sweets, Booth e Brennan sono diventati così vicini, specialmente negli ultimi tre o quattro anni che è stato logico pensare che erano le persone che dovevano essere lì quando stava per morire.”

Ma non dovevano essere lì solo per Sweets ma anche perché era qualcosa di cui Booth aveva bisogno. “E’ stata anche una situazione molto complicata perché Booth stava avendo una grossa crisi personale, ma anche Brennan e Booth come coppia la stavano avendo, Booth è appena uscito di prigione …  è stata veramente una conferma di Sweets e della nobiltà d’animo del personaggio che le sue ultime parole siano state per Booth e Brennan” ci ha confidato il produttore esecutivo. “Le sue ultime parole erano di preoccupazione per il suo amico, non stava affatto pensando a sé. Era preoccupato per Daisy in quel momento, preoccupato per Booth, che Booth non perdesse fiducia, che non perdesse la speranza nel mondo, che il mondo è davvero un bel posto, anche se lui sta morendo. Credo che abbia sintetizzato bene Sweets come personaggio così come la relazione di Sweets con Booth e Brennan.”

“Potete considerare “The Conspiracy in the Corpse” e “The Lance to the Heart” come un episodio diviso in due parti”, ha detto Nathan. Quando arriva il momento di dire addio a Sweets “volevamo accomiatarci da lui in un modo che avrebbe onorato la sua memoria e che mostrasse quanto i nostri personaggi sono cambiati, cresciuti grazie al rapporto con Sweets” ci ha spiegato. “Volevamo sinceramente mostrare questo e far vedere anche di che pasta è fatta questa famiglia, come stanno vicini nella più terribile delle circostanze e la affrontano”. Successivamente ammette che “è sempre difficile, non sai mai come gli spettatori reagiranno. Possiamo solo sperare che affrontando questa situazione in una maniera realistica, in un modo che rispetta il personaggio, questo mostri di conseguenza quando noi rispettiamo gli spettatori. Non l’abbiamo fatto in maniera sprezzante o cattiva. Abbiamo cercato di farlo e di integrarlo allo show, con la speranza di aver fatto dello show qualcosa di migliore.”

Con gli eventi della premiere e l’addio del team a Sweets, Daisy sarà presente nel secondo episodio, ma tornerà anche in futuro. “Non credo che le persone che si sono affezionate a lei e che hanno imparato a volerle bene, a loro modo, in questi cinque, sei anni, la lasceranno da sola. Quando il bambino nasce, questo bambino nascerà e gli vorranno bene” ha promesso il produttore esecutivo.

Al team piacerebbe prendersi del tempo per piangere la loro perdita, ma c’è ancora la questione della cospirazione da risolvere – e come Booth ne sarà toccato a causa di quello che gli è capitato. “Lo affronteremo e inizialmente verrà risolta in un modo ragionevolmente veloce, ma alcuni elementi residui saranno sempre presenti” ci ha confessato Nathan, ma non c’è da preoccuparsi per Booth. “Credo che sia una persona davvero forte. Ha affrontato la guerra. E’ stato sotto copertura. E’ stato un Ranger. Ha visto parecchie cose ed è sempre tornato indietro, anche quando le circostanze erano veramente difficili, a volte tragiche, e ha sempre trovato il modo per andare avanti e questa volta non sarà diverso.” I suoi problemi di fiducia e idealismo verrano affrontati nei primi episodio ma qualcosa continuerà ad apparire in superficie lungo tutta la stagione.

 

 

fonte: EXAMINER.com

traduzione: Cris

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: