iBones Serial Summer 2015: una mini-maratona da morire con Jacob Broadsky!

Quarta settimana e quarto serial killer, nonché nemesi di Booth, il temibile Jacob Broadsky che ha privato il nostro team di un amatissimo personaggio, ma ha portato anche qualcosa di speciale nel rapporto del nostro dinamico duo, in questo caso sospettiamo di sapere quale possa essere il vostro episodio preferito e sì, concordiamo in pieno con voi!

"In memoria di Vincent Nigel-Murray, amico, collega, scienziato e fonte di affascinanti fatti."

“In memoria di Vincent Nigel-Murray, amico, collega, scienziato e fonte di affascinanti fatti.”

Jacob Broadsky
Episodi:
6×11 “Un proiettile nel cervello” (The Bullet in the Brain)
6×15 “Il Killer nel Mirino” (The Killer in the Crosshairs)
6×22 “Dritto al cuore” (The Hole in the Heart)

Modus operandi.
Broadsky uccide perché è un mercenario, un cecchino a pagamento convinto di agire per un bene superiore e di uccidere per rendere il mondo un posto migliore.

Broadsky è probabilmente un killer “missionario”, come dice la parola stessa, deve compiere una missione, che generalmente consiste nella ferma convinzione di dover ripulire il mondo da persone considerate indesiderabili. Questo serial killer, pur non soffrendo di una psicosi, è spesso condizionato da personali convinzioni sostenute da alcune false percezioni di tipo paranoide. Infatti, non prova nessun rimorso poiché agisce “per il bene della società”.

 

 

Che ne dite, per lo meno un applauso finale se lo merita Broadsky, nonostante Vincent Nigel-Murray?

 

 

a cura di: Teresa Soldani

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: