Booth e Brennan entrano nel mondo dei “Giochi degli Ingordi” nel secondo episodio della settima stagione di Bones.
Proprio prima dell’inizio di una famosa gara di cibo dal montepremi di ben 10000 dollari, la squadra del Jeffersonian identifica i resti di uno dei partecipanti, un campione di abbuffate. Ad aiutarli nella risoluzione del caso è un nuovo squint, Finn Abernathy (interpretato dall’attore Luke Kleintank, sicuramente conosciuto dagli amanti delle serie tv: tra i suoi lavori ricordiamo le comparse in telefilm di successo come “No Ordinary Family”, “Gossip Girl” e più di recente anche “Pretty Little Liars”, l’avvincente teen mistery-drama della ABC family.) Finn è un brillante ragazzo del Sud, ma a causa del suo travagliato passato creerà non pochi problemi nel suo nuovo ambiente di lavoro. Hodgins, si dimostrerà infatti – almeno all’inizio– un po’ diffidente nei suoi confronti, così come Cam e Angela, che cominceranno a svolgere segretamente controlli di sicurezza sul suo conto. Di tutto altro approccio sarà invece Brennan, a cui non importerà nulla del fatto che il giovane sia un ex delinquente minorile. Le basterà far affidamento sull’accuratezza di Finn nello svolgere il suo lavoro per ritenerlo idoneo del posto assegnatogli. Nonostante qualche ostacolo, sarà proprio Finn ad arrivare alla soluzione del caso, collegando oscure prove ritrovate nello stomaco di un serpente al crimine e guadagnandosi così una seconda possibilità.
Questo è però solo il sub plot dell’episodio: al centro di esso troviamo Booth e Brennan alle prese con la vita di coppia e con lo stato di gravidanza ormai avanzato di quest’ultima. Sebbene loro siano sempre stati bravissimi a comunicare l’uno con l’altro, l’arrivo di un bambino – o meglio di una bambina – richiederà che entrambi facciano dei sacrifici e si abituino alla nuova vita. Brennan, un po’ sprovveduta nei panni di compagna e madre, ingenuamente si recherà ad un appuntamento medico da sola, comunicando soltanto “a cose fatte” il sesso del nascituro (una femminuccia!) a Booth, che si ritroverà ad essere colto di sorpresa dalla notizia e chiederà così alla sua partner di coinvolgerlo maggiormente nelle decisioni in futuro.
Per rimediare all’accaduto ed allentare la tensione, la coppia concorda di fare un esperimento: provare a mettersi l’uno nei panni dell’altra e guardare il mondo con occhi diversi da come hanno sempre fatto.
L’esperimento riuscirà alla grande e sarà la scena finale dell’episodio a regalarci uno dei momenti più belli nella storia dei nostri due “crime solver” preferiti: Brennan condurrà Booth nel suo ufficio per mostrargli una registrazione dell’ecografia che il dottore le ha lasciato e Booth, tutto felice, non potrà che commuoversi sentendo il cuore della sua bambina battere per la prima volta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: