John F. Daley parla della morte di Sweets

John Francis Daley interpreta lo psicologo Lance Sweets in Bones

Se avete visto la Premiere della decima stagione di Bones sapete che cosa succede nell’episodio 10×01 “Le rivelazioni del cadavere”: l’inimmaginabile. Uno dei personaggi principali, Sweets, muore. Impensabile. Siamo ancora scossi al solo pensiero.
In questo articolo, Stephen Nathan ci ha spiegato i motivi dietro a questa scelta, ora è il turno di leggere cosa ha detto al riguardo John Francis Daley, l’attore che er 7 anni ha vestito i panni di Sweets.

Questo può davvero sconvolgere i fan fino al midollo.
Bones, il popolare telefilm della Fox, ha inaugurato giovedì la decima stagione con un drastico colpo di scena: la morte dell’eterno ragazzino e psicologo dell’FBI Lance Sweets (John Francis Daley).

Sweets, che ha rafforzato il suo ruolo nel team durante le sette stagioni precedenti, muore dopo essere stato colpito da una pallottola mentre sta cercando un documento per aiutare l’agente speciale Seeley Booth (David Boreanaz) e l’antropologa forense Temperance Brennan (Emily Deschanel) in un importante caso di corruzione all’interno dell’FBI.

Il personaggio rivolge le sue ultime parole a Booth e Brennan, i colleghi che erano diventati per lui come una famiglia e che inizieranno ad investigare riguardo alla sua morte nel prossimo episodio, rivolgendo un pensiero alla fidanzata Daisy, incinta di lui.

“C’era una relazione fraterna tra Sweets e Booth, un vero legame, un’amicizia autentica” ci ha detto Daley da Atlanta, dove sta girando il sequel di “Come ti rovino le vacanze”, di cui è autore insieme a Jonathan Goldstein.

In un’intervista esclusiva con USA TODAY, l’attore descrive la morte del suo personaggio come un “momento atroce” e che lui “ha pianto come un bambino per un minuto intero” dopo aver girato la sua ultima scena, quando il corpo di Sweets viene chiuso in un sacco per cadaveri. Ha riferito che la scena della morte di Sweets è stata particolarmente emozionante.

“Ricordo come la scena abbia sconvolto David ed Emily. Erano davvero commossi,” dice Daley, che descrive il momento della morte del suo personaggio come ‘macabra e davvero scioccante’. “Ho trascorso tanti anni con la troupe e il cast di Bones e, fortunatamente, sono stati per me come una famiglia. L’ultimo giorno è stato triste e surreale.”

Booth è sopraffatto dagli eventi

Booth è sopraffatto dagli eventi nella premiere della decima stagione di Bones

La morte di Sweets è stata una conseguenza del successo di Daley dietro la telecamera. L’attore, che ha scritto numerosi copioni con Goldstein (Come ammazzare il capo e vivere felici, Piovono Polpette 2, ecc) aveva chiesto di prendersi una pausa da Bones per poter fare il regista per la prima volta con il film “Come ti rovino le vacanze”, in cui recitano Ed Helms, Christina Applegate e Chris Hemsworth.

Il produttore esecutivo Stephen Nathan dice che la morte di Sweets è una svolta davvero cupa per una serie contraddistinta solitamente da un tocco più leggero (anche se Sweets non è il primo membro del team di Bones a morire, era già successo allo squint Vincent Nigel-Murray, interpretato da Ryan Cartwright, ucciso dal cecchino Broadsky nell’episodio 6×22 “Dritto al cuore), ma ha avuto un senso. Lo showrunner ha infatti spiegato che sarebbe stato difficoltoso far sparire il personaggio per qualche mese e poi farlo ricomparire proprio a causa del successo di Daley come sceneggiatore di cinema, poiché crede che sicuramente John avrà altre opportunità dopo il progetto a cui sta attualmente lavorando.

Sweets, Booth e Brennan discutono del caso

Sweets, Booth e Brennan discutono del caso

“Ci è sembrata la scelta più adatta – anche se tristissima – per conciliare i suoi impegni al di fuori dello show,” chiarisce Nathan. “Perdere John e perdere Sweets è stato terribilmente difficile e doloroso per noi. John è una parte importante dello show… per lui non essere più con noi è davvero difficile.”

La scena della morte è stata anche molto toccante, riferisce Nathan. Sweets conosceva i problemi di fiducia che stavano affliggendo Booth, che ha iniziato l’episodio in prigione. “La cosa che mi è piaciuta di più è stato il modo in cui Sweets se n’è andato”, afferma il produttore, “E’ morto preoccupandosi per prima cosa di Booth e Brennan. Stava dando a Booth dei consigli finali, perché sapeva che il rientro di Booth era stato e continuava a essere estremamente difficoltoso, e che non riusciva a fidarsi di nessuno.”

La prospettiva di lasciare e di veder morire il suo personaggio è stata “una decisione durissima da prendere, ma io ho sempre sognato di diventare un regista, fin da quando ero bambino… e ho accettato il tutto come una naturale evoluzione per me,” dice Daley, che spera che i fan non lo incolpino della morte del suo personaggio.

Daley è grato del fatto che lo studio, il network e i produttori gli abbiano concesso di cogliere l’opportunità di fare il regista. “E’ stato un gesto carino e gliene sono davvero grato. Sono stato fortunato a far parte dello show per tutti questi anni.”

Entrambi sono rimasti stupiti del fatto che la notizia della morte di Sweets, che è stata filmata più di un mese fa, non sia trapelata. Nathan ha pensato che la notizia della gravidanza di Daisy Wick (Carla Gallo), incinta di Sweets, abbia sviato i fan,  così come il fatto che nessuno, prima d’ora, aveva mai fatto morire un regular nell’episodio iniziale di una serie. L’episodio ha anche introdotto un nuovo giovane agente dell’FBI, Aubrey (John Boyd).

La morte di Sweets, arrivata all’apice dell’investigazione riguardo la cospirazione iniziata la scorsa stagione, offre l’occasione di dare una scossa alla serie. E non è cosa facile  per uno show che dura da 10 stagioni e che continua ad avere dei buoni ascolti (circa 9 milioni di telespettatori a episodio, la scorsa stagione, e il target era di giovani attorno ai vent’anni).

Il prossimo episodio inizierà ore dopo la morte di Sweets, con i colleghi intenti a ricordarlo e a cercare il suo assassino. La cospirazione sarà risolta presto, assicura Nathan.

“C’è una grande, intensa missione per tutti i personaggi. Non si tratta solo di trovare l’assassino per senso di giustizia, ma si tratta di scoprire il killer per un desiderio di vendetta e al contempo di redenzione” dice Nathan. “Lo stanno facendo per Sweets, non solo in suo ricordo, ma per onorare suo figlio.”

Il ricordo di Sweets, rischiarato dalla gravidanza di Daisy, “colorerà il resto della stagione. Bones non assumerà un colorito funesto per lungo tempo”, conclude Nathan, rassicurando gli spettatori. “Dobbiamo, realisticamente parlando, avere a che fare con questa tragedia, ma Bones è famoso per il suo romanticismo e per il suo humor, e il modo bizzarro in cui affronta i casi ufficiali. E ritorneremo così presto, molto presto.”

Fonte: USA TODAY
Traduzione: Tizy

5 Commenti

  1. antobetty

    Sweets mi manchera molto mi piacevano molto i momenti tra lui e booth fortissimi grande sweets

    Replica
  2. antoboreanaz

    Ho pianto quando ho visto la scena.
    Mi dispiace tantissimo, Sweets era un anello importantissimo!

    Replica
  3. SallyScrive

    Quando Sweets arrivò nella serie mi dissi “No, no: non mi piacerà mai!” perché lo vedevo come un rimpiazzo per Zack che adoravo.
    Ed eccomi qui, 7 anni dopo, a piangere la sua morte come fosse reale.
    Sweets mi mancherà tantissimo, mi ero affezionata tanto a lui e la sua morte mi ha shockato, ho singhiozzato come una bambina :(
    Tantissimi In Bocca al Lupo e Daley per la sua carriera, non vedo l’ora di vedere il suo film ^_^

    Replica
  4. Pingback: i-Bones » News » John Francis Daley si è sposato!i-Bones

  5. Sabrina

    Sono rimasta scioccata,e con me anche la mia famiglia con cui seguo la serie…mi mancherà tantissimo…

    Replica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: