[Auditorium del Jeffersonian, Brennan ha tenuto un discorso, e risponde alle domande del pubblico]
Booth
: Ho una domanda riguardo al personaggio dell’FBI nel suo libro: su chi ha basato il brillante e intuitivo Agente Speciale Andy Lister?
Goodman: Oh, Per l’amor del cielo
Booth: Perchè, sai, sono quasi certo di essere io…
Brennan: Cosa ci fai qui, Booth?

********************************************

Goodman: Questi sono gli inviti per un ricevimento.
Brennan: Ha indetto una riunione straordinaria per invitarci ad una festa?
Goodman: Non lo veda come un invito. Lo consideri una convocazione.

********************************************

Angela: (a Hodgins) La rabbia è solo l’altra faccia della paura.

********************************************

Angela: Non ci scommetterei un appuntamento con Colin Farrel.
Brennan: So chi è. Simpatico.
Angela: Tesoro, Jim Carrey è simpatico. Colin Farrel è figo.

********************************************

Brennan: Lo capisco che per te è più difficile.
Angela
: Io sono un artista. Prima facevo ritratti di ragazzi nudi. Adesso disegno ragazzi morti.

********************************************

Brennan: Ho paura che Angela possa mollare il lavoro.
Booth: Mi sorprende che sia resistita così a lungo.
Brennan: Perchè?
Booth
: Perchè lei è umana? Mi dispiace, Bones, è solo che, sai, Angela non ha ricevuto lo stesso addestramento che ha ricevuto il resto di voi sul pianeta Vulcano.
Brennan: Non so cosa voglia dire.
Booth: Lei è più sensibile.
Zack: Chi è più sensibile?
Brennan: Angela.
Booth
: Le piacciono i cuccioli, i gattini, i paperotti e ballare, farsi un drink…
Brennan: Questo lo so, è la mia migliore amica. Ma non è la sola persona al mondo a cui piacciono i piccoli di animale.
Zack: Io non ho mai provato tutta questa fascinazione nei loro confronti.
Booth: Il che prova il mio punto.

********************************************

Angela: Pensavo fossimo vicini. Tutti noi. Cosa altro non so? Zack viene da un altro pianeta?
Hodgins: Oh, andiamo. Quello è ovvio!

********************************************

Booth: Se non ti piacciono le regole, tu le ignori, vero? Io non posso farlo. Ma se vuoi fare questo…
Brennan: Fare cosa?
Booth: Lavorare ai casi. Con me. Fuori dal laboratorio. Se vuoi fare questo, devo sapere che rispetterai la legge.
Brennan
: Sai che ti dico? Se non posso rispettare la legge, posso almeno rispettare te?
Booth: Oh, ahm..huh…sì, certo, così potrebbe funzionare.

********************************************

Hodgins: Angela, Booth… Zack è stato informato che se dice a qualcuno chi sono, lo butto per strada come un cane randagio. Ma sfortunatamente non ho niente per ricattare voi due…
AngelaSi, che peccato…

********************************************

Brennan: Ti ricordi di me, Sean?
Sean: Tu sei la signora del museo, quella tanto intelligente.
Brennan: Sì, sono abbastanza intelligente.
Avvocato: *sarcastico* E modesta.
Booth: Oh, mi creda, questo è niente.

********************************************

Brennan: A proposito, mi hanno ammaccato lo sportello della macchina perchè mi hai detto di non parcheggiarla di traverso.
Booth ride.
Brennan: L’hai fatto apposta?!?
Booth ride più forte.
Brennan: Sei meschino!
Booth: Scusa.

********************************************

Zack: Di cosa dovremmo parlare?
Goodman: Del vostro lavoro, ovviamente.
Angela: Il lavoro di Zack consiste di rimuovere brandelli di carne dai cadaveri. Hodgins seziona insetti che hanno mangiato i bulbi oculari delle persone.
Goodman: E come vede il suo lavoro?
Angela: Io disegno maschere di morte.
Goodman: E’ questo che sente di fare?
Angela: Lei che pensa?
Goodman: Lei è la migliore di tutti noi, Signorina Montenegro. Lei sa riconoscere l’umanità nei resti di un corpo umano. Restituisce il volto alle vittime, la loro identità. Ci ricorda il vero motivo per cui siamo qui: l’immenso valore che diamo alla vita.
Brennan: Che è successo?
Zack: Apparentemente tutto ciò di cui Angela aveva bisogno era sentire il suo lavoro descritto da una profonda voce afro-americana
Goodman
: Signor Addy!

********************************************

Booth: Sei carina. Più che carina, tu sei uh, molto…
Brennan: Grazie.

********************************************

Brennan: Sapevo di poter contare su di te… sapevo che non mi avresti smentita.
Booth: Perchè?
Brennan: Perchè vuoi andare in Paradiso.
Booth: Ma tu non credi al Paradiso.
Brennan: Ma tu sì…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: