Writer’s Block – Il blocco dello sceneggiatore

Quando mi sono trovato a dover scrivere il mio primo episodio di Bones avevo un pensiero fisso: pirati. Chi non ama i pirati? Le barbe, le spade, lo scorbuto, una gamba di legno, un tesoro nascosto. Ho pensato a quanto sarebbe stato entusiasmante per Brennan identificare le ossa di un famoso pirata. Certamente, sa poco del fatto che le ossa si rivelino essere state rubate dal suo stesso museo. Scrivere questo episodio mi ha anche permesso di portare uno dei miei personaggi preferiti, Jack Hodgins, fuori dal laboratorio e sul campo. Hodgins, si scopre, adora i pirati persino più di me e convince Booth a lasciargli indossare una muta subacquea e ad immergersi a più di duecento piedi di profondità per esplorare l’area in cui le ossa sono state trovate. Ho amato soprattutto le scene dei rapporti interpersonali maschili tra Hodgins e Dane McGinnis, perché é davvero così che si formano i legami tra gli uomini: con una birra, parlando di speleologia.
Divertenti fatti avvenuti durante la produzione: abbiamo girato nel deserto le scene che si svolgono al mare, e abbiamo aggiunto l’acqua in seguito, con modifiche digitali. Inoltre T.J. Thyne, che interpreta Hodgins, aveva solo pochi giorni per ottenere il certificato di subacqueo per girare l’episodio.
Secondo me “The Man With The Bone” ha tutto quello che si potrebbe volere da un divertente spettacolo sul crimine: ossa vecchie di trecento anni, un miliardario astuto, un tesoro nascosto e un sindaco con una benda su un occhio, che ha una vera prostituta come moglie. In più tutto il divertimento del vedere Booth e Brennan che si punzecchiano. Così, spero che che vi godiate questo episodio…almeno fino al successivo! Aaaaarrrrr, amici.

scritto da Craig Silverstein

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: