Anticipazioni e commenti

In questo episodio rivedremo Zack. Sweets va a fargli visita come se fosse il suo terapista, ma non si capisce bene.
Anche Hodgins gli farà visita e gli porterà alcuni test matematici per aiutarlo a passare il tempo.
Tra una visita e l’altra, Zack sarà messo al corrente delle indagini in corso e riuscirà a dare una mano alla squint squad…

Venendo al caso: due fidanzati, Todd e Karen, si sono appartati. Lui scende dall’auto per fare pipì, ma ha una spiacevole sorpresa: è circondato da una decina di resti di corpo umano.

Stanza degli interrogatori: Booth sta interrogando la signora Kelly Sutton, compagna di Henry Addison, assassinato. Kelly viene accusata dalla madre di Henry di essere la causa della morte del figlio. Loro due avevano molti anni di differenza e la signora Addison è convinta che lei abbia costretto il figlio a sposarla. Kelly però smentisce tutto.
Dall’altro lato dello specchio, Sweets e Brennan osservano e discutono sui matrimoni, in cui le donne hanno più anni dei mariti.
Sweets parla anche della sua esperienza con una donna più grande di lui e spiega che in realtà l’unica paura per la differenza di età è l’immagine di un incesto genitori-figli.
Nel frattempo la signora Sutton racconta del suo primo incontro con Henry.
Booth le chiede se Henry era con lei, invece che all’hotel a scrivere il suo libro, come aveva detto a sua madre, anche perché all’albergo non risultava una sua prenotazione. La signora Sutton invece è convinta che lui si trovava proprio in albergo, ma non per scrivere il suo libro. Si stava sottoponendo a delle cure per migliorare il suo comportamento. Sweets replica che lei si sentiva minacciata da questo e subito dopo Booth chiede alla donna “Si sentiva minacciata da questo?” La donna risponde di no.

Wendell (il nuovo grad student di Brennan) e Bones stanno esaminando le ossa di Henry. Wendell non è riuscito ad individuare la causa del decesso. L’impresa è resa ancora più difficile dal fatto che non si trova ancora la testa, il ché complica anche la risoluzione del caso e i due finiscono a parlare di Zack. Giungono alla sola conclusione che le fratture delle dita possano essere dovute ad una colluttazione: Henry deve aver tirato un pugno a qualcuno.

Wendel confida ad Angela le sue paure: lui ha bisogno del lavoro al Jeffersonian, ma pensa che non potrà mai prendere il posto di Zack. E’ convinto addirittura che Zack andasse a letto con la dott.ssa Brennan(!!!)

Cam chiede ad Angela i risultati sulle perizie del telefonino della vittima. Angela è riuscita a risalire ad un numero che Henry Addison chiamava ogni giorno alla stessa ora negli ultimi 30 giorni prima di morire che riconduce ad una voce registrata “Forward-retro publishing. Dove posso indirizzare la sua chiamata?”

Booth e Brennan si recano nella sala conferenza dell’hotel. Qui trovano Jim Amerian con un gruppo di 20 persone. Notano subito l’occhio nero dell’uomo
Jim invita la gente del suo gruppo a cospargersi di fango e che non c’è nulla di pericoloso in quello che fanno.
Uno degli uomini lì presenti, Ralph, inizia a gridare “non ce la faccio, non posso.” Jim gli s’avvicina e cerca di incoraggiarlo a proseguire. Ralph però molla e fugge via.
Jim nota Booth e Brennan.
Jim si presenta e Booth comincia subito a fargli domande su Henry, ma Jin si protegge dietro il segreto medico-paziente. Brennan gli dice che Henry è stato assassinato, quindi non c’è più alcun vincolo. Jim conferma che Henry era uno dei suoi pazienti e che stava effettivamente facendo grossi progressi. L’aveva visto per l’ultima volta il giovedì pomeriggio.
Dopo le insinuazioni di Brennan, Jim si difende dicendo che l’ematoma sull’occhio glielo aveva procurato un altro paziente, durante un esercizio.
Ralph, il ragazzo che era scappato dalla stanza, si avvicina verso di loro e confessa di aver ucciso Henry.

Sweets si occupa dell’interrogatorio di Ralph. Per prima cosa gli viene chiesto dove si trova la testa di Henry, ma Ralph sembra non saperne nulla, dopodiché racconta le ragioni del suo gesto: lo ha ucciso per colpa del dottor Amerian, che gli ha ritardato la colazione. Fa sempre colazione alle 8.14 da dieci anni e la prima volta che ha fatto ritardo qualcuno è morto.
Sweets scopre che Henry dopo la colazione si era diretto al bar dell’hotel.

Brennan e Booth vanno alla serra della signora Sutton, qui trovano il figlio, Ben. L’uomo dice di aver visto Henry il giorno della sua morte. Era andato alla serra per chiedere la mano di sua madre. Ben gli aveva dato un secco no, perchè per lui sarebbe stato difficile avere un padrino 3 anni più piccolo di lui.
Hodgins trova nella serra le stesse mosche rinvenute sul cadavere e Brennan trova una pala ricoperta di mosche. Brennan pensa che Ben possa avergli staccato la testa con quella pala, infatti ci trova del sangue sopra.
Booth prende in custodia Ben Sutton.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: