• Puntata toccante sia per la tematica affrontata che per tutto il resto.
    (lathika)
  • Cominciamo col caso? Ma sì va: costruito bene, non mi aspettavo minimamente chi fosse il colpevole. E mi è piaciuta la scelta di trattare l’argomento, ma senza dare opinioni marcate in un senso o nell’altro.
    (lotus in dream1927)
  • La lite tra Angela e Bones: mi è piaciuto il motivo che l’ha scatenata. (…) causata da ciò che tutti più o meno ci siamo domandati in questi anni: come fanno due persone così diverse ad essere tanto amiche?
    (omelette73)
  • Quasi da sempre Brennan ed Angela ci sono state presentate in questo modo: Brennan è una che di solito riflette molto e qualche volta si butta; Angela per contro è quasi l’esatto opposto, una che si butta molto e qualche volta riflette. In questi anni Brennan ha fatto un grosso percorso di modifica e di maturazione, molto meno Angela, ma è abbastanza facile comprendere perché. Brennan ha Booth e il fortissimo impatto che la presenza di lui produce sulla sua esistenza quotidiana. Angela no. (…) Una bambina poco cresciuta che vive le proprie emozioni con entusiasmo adolescenziale e si lancia quasi sempre a testa bassa nelle cose, senza troppo pensare. Sposa Birimbau e poi se lo scorda, decide di sposare Jack ma in una settimana per non cambiare idea, tronca con Jack su due piedi in un bar, chiede a Roxie di convivere dopo pochissimo che stanno insieme, decide di salvare a tutti costi un maialino perché è colpita dalla sua foto, mette in dubbio un’amicizia nel giro di pochi secondi per una divergenza di opinioni, ecc.
    (Dreamhunter)
  • Il modo in cui Booth capisce che Brennan è turbata, la naturalezza con cui le dice che morirebbe ed ucciderebbe per lei e la dolcezza con cui le prende la mano mentre lei se ne va. Bellissimo quest’ultimo gesto, splendida anche la regia, che indugia più di una volta, volutamente, sulle loro mani unite.
    (Dreamhunter)
  • La scena che colpisce al cuore é quella in cui lui rassicura lei, prendendole la mano. Che delicatezza, che emozione queste due mani che si toccano, che si accarezzano.. e che si lasciano quasi con dispiacere.
    (Ales2004)
  • Wendell&Angela, ammetto di non essermi ancora formata un’opinione, forse perché non ci hanno fatto vedere molto, forse perché lo spettro di Hodgins è troppo presente e a me loro due insieme piacevano da morire…ma mi riservo di fare ulteriori commenti in seguito. Comunque mito Cam che li becca dopo un nano secondo.
    (omelette73)
  • Sweets: il cuccioletto sta crescendo. Ha smesso i panni di sperimentatore (grazie la cielo!) e ha indossato quelli che gli donano molto di più di amico- confidente con tratti da psicologo. Il suo discorso con Bren è stato bellissimo, ha usato le parole giuste, la “logica” giusta, i tempi e i modi giusti. E la convince che stavolta è giusto che sia lei ad andare incontro alla sua amica.
    (lotus in dream1927)
  • Mi è parso che il tema animalista non fagocitasse l’episodio, ma fosse semplicemente al servizio dei personaggi, non certo al centro. Il vero tema secondo me è molto intelligente e va oltre quello animalista, partendo dall’utilità di salvare un solo animale quando altre decine di migliaia continueranno comunque a morire in modo atroce. Brennan lo ritiene un gesto solo simbolico. E ha assolutamente ragione. Ma il punto è: un gesto simbolico in quanto tale è dunque inutile? Se con un mio gesto solo simbolico non cambierò comunque nulla, allora non vale la pena che io lo faccia?
    Però il gesto simbolico può comunque servire. Forse non può cambiare IL mondo, ma può cambiare UN mondo. Riformulando e citando Sweets: “Magari non salvi il mondo, ma fai contenta un’amica”.
    (Dreamhunter)
  • Durante l’interrogatorio finale ho avuto i brividi, quella musica di sottofondo, lo sguardo perso di Booth mi hanno riportata indietro con la memoria al penultimo episodio della scorsa stagione. Lei era presente in quell’occasione così come lo era in questa.
    (Chris.Tag)
  • La scena finale mi ha particolarmente colpita. Booth mi fa un’enorme tenerezza e mi piace come esponga questa sua fragilità solo a Brennan. Non solo lei lo rassicura (…) ma ci fa pure la battuta spiritosa! Inoltre capisce quella che le fa Booth.
    (lathika)
  • Ogni frase, ogni sorriso, ogni lungo sguardo, le mani così vicine, che ogni tanto i loro polsi si incrociavano, il modo in cui, pur essendo usciti con gli altri, se ne stavano in disparte, in un mondo del tutto privato. La fragilità di Booth e la dolcezza di Brennan. Sempre loro, eppure così nuovi, così diversi, così oltre.
    (Dreamhunter)
  • Quant’è stato bello il sorriso di Angela alla fine quando ha scoperto che la sua amica era dalla sua parte, senza se e senza ma? Il senso dell’amicizia in fin dei conti non è questo? Essere al fianco di qualcuno qualsiasi decisione egli prenda, anche se non la si condivide?
    (Chris.Tag)
  • Quando Brennan dice a Booth “Posso aspettare, mi fido di te”, non si riferisce solo alla conversazione che stanno avendo. C’è anche un altro significato insito in quelle parole. E come lei, vogliamo fidarci anche noi. Di Hanson. E possiamo aspettare.
    (Dreamhunter)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: