Episodio 100 (5×16) “The Parts in the Sum of the Whole”

Sappiamo che le aspettavate tutti con ansia, e finalmente le abbiamo: le sides del centesimo episodio che si intitolerà “The Parts in the Sum of the Whole”, che può essere tradotto come “Le parti nella Somma del Totale”, nonché sedicesimo, in ordine di programmazione, della 5^stagione di Bones, che andrà in onda l’8 aprile 2010.

Come già noto, l’episodio, tramite un flashback, ci riporterà indietro nel tempo fino al primissimo caso di Booth e Brennan.
Andiamo a scoprirne qualche particolare in più…

L’episodio si apre con il dinamic duo nell’ufficio di Sweets. Entrambi hanno letto il suo manoscritto, che è sul punto di essere pubblicato. [Manoscritto che, come ricorderete dall’episodio 5×07, per stessa ammissione dello psicologo a Gordon Gordon, arriva alla conclusione che B&B sono innamorati l’uno dell’altra]
Non sappiamo se in qualche modo il giovane medico abbia cambiato le sue conclusioni, però siamo certi che i due lo abbiano letto e che gli rivelino che queste conclusioni a cui lui è arrivato nel libro non possono essere corrette, perché partono da presupposti sbagliati.
Per questa ragione cominciano a raccontargli del loro primissimo incontro.
E’ lampante che tra Booth e Brennan ci fossero state scintille fin da subito (…come se il Pilot ci poteva aver lasciato dubbi al riguardo!): i due non facevano altro che attaccarsi a vicenda, e anche con una certa aggressività! Bickering a go go!

BRENNAN
No, non lo sono. È stata un’ottima decisione. Io la supporto.
BOOTH
Che sta succedendo, Bones?
BRENNAN
Non chiamarmi Bones.

Un tecnico dell’FBI si avvicina a Booth.

TECNICO DEL FBI
La macchina è stata pulita, sabbiata e ridipinta e la tappezzeria è nuova.
BOOTH

Quindi, niente?
TECNICO DEL FBI

Niente.
GIUDICE WILLIAM ROBERTS
(al suo avvocato) Posso riavere la mia macchina?
AVVOCATO
Non vedo perché no.
BRENNAN
È tutto?
BOOTH
Non hanno trovato niente.
BRENNAN
I miei dovrebbero darci un’occhiata.
BOOTH
Perché?
BRENNAN
Perché siamo più intelligenti di voi?
TECNICO DEL FBI
Come ha detto scusi?

Brennan si dirige verso la macchina, Booth la segue.

BRENNAN
Pensa veramente che i migliori ed i più intelligenti vadano nelle forse dell’ordine? No, i migliori ed i più intelligenti vanno al Jeffersonian.
BOOTH
Davvero? Perché quelli che ho incontrato fino ad ora non riuscivano a pulirsi il sedere senza aiuto.

Brennan guarda il bagagliaio della macchina.

BRENNAN
Il meccanismo della serratura dovrebbe essere rimosso.

Il tecnico del FBI guarda Booth, che fa spallucce.

BOOTH
Sai, dovresti davvero imparare come parlare agli esseri umani.
BRENNAN
Parlo sei lingue. Due delle quali non hai mai sentito nominare.
BOOTH
Signora, sei un pesce freddo.
BRENNAN
Tu sei uno sciocco superstizioso. Cattolico, a quanto dici.
BOOTH
Fatti un’anima.
BRENNAN
Fatti un cervello.

Si guardano.

TECNICO DEL FBI
Agente Booth?
BOOTH
Cosa?

Brennan prende un paio di guanti di latex e li mette mentre il tecnico del FBI estende il palmo e Brennan prende qualcosa dal meccanismo.

BOOTH
Cosa è questo?
TECNICO DEL FBI
Non ne ho idea.

Sappiamo che in questo episodio ci sarà mostrato il primo incontro tra Booth e Zack, e che quindi Eric Millegan parteciperà al 100° episodio e potremo godere di nuovo nel vedere Hodgins e Zack fare uno dei loro esperimenti o Zack costretto a fare, per l’ennesima volta, la parte della vittima in una delle loro folli ricostruzioni della scena del delitto!

Le sides ci svelano anche chi sia il colpevole dell’omicidio su sui B&B stavano investigando,e infatti la scena che segue è, evidentemente, un continuo passaggio tra il ricordo di quell’interrogatorio e Booth e Brennan, nel presente, che raccontano a Sweets delle conclusioni del caso.

Booth si appoggia allo schienale. È insoddisfatto anche se il caso andrà in tribunale e la giuria potrebbe dichiararlo colpevole. Ma lui vuole saperlo.
Brennan si gira e sussurra qualcosa all’orecchio di Caroline. Caroline è sorpresa, cosa che accade molto di rado.

INTERNO FBI/ SALA INTERROGATORI

BOOTH
No, non l’ho fatto.

Booth alza lo sguardo verso la porta della sala interrogatori che si apre e vede comparire il viso di Caroline.

BRENNAN (nel presente)
Ero io.

Booth va verso la porta e ascolta Caroline che gli dice qualcosa all’orecchio. Guarda verso di lei e poi verso il giudice.
Booth torna verso il tavolo.

AVVOCATO
Considerando che non ha un movente, sono sicuro che converrà che non c’è ragione per trattenere il mio cliente.
BOOTH
So cosa è successo.
BRENNAN (nel presente)
Doveva essere stato qualcosa che avrebbe rovinato la sua carriera.
BOOTH (nel presente)
Ma anche distrutto la sua capacità di giudizio.
BOOTH
Si trattava di cocaina o meta anfetamine, vero giudice Roberts? Gemma l’ha vista sniffare qualcosa.

La colpa del giudice si legge sul suo viso.

BRENNAN (nel presente)
Lui pensava di averla uccisa sulle scale. Poi è andato a prendere le macchina.
BRENNAN (nel presente)
Lei aveva ripreso conoscenza mentre lui la caricava nella macchina.

GIUDICE WILLIAM ROBERTS
Volevo solo fermarla. Ragionare con lei. Forse offrirle dei soldi. Ma lei è scappata.
AVVOCATO
Basta così, William.

BOOTH (nel presente)
E così è stato.

INTERNO FBI/UFFICIO DI SWEETS.
Sweets, Brennan e Booth.

BRENNAN
Il giudice Roberts potrà uscire di prigione in libertà condizionata tra dieci anni.
BOOTH
Questa è la storia del nostro primo caso, Sweets. Mi dispiace per il tuo libro.
SWEETS
No, non lo è.
Non lo è. Ditemi il resto.

Booth e Brennan si scambiano uno sguardo e poi.

INT. FBI/ SALA CONFERENZA (SEI ANNI PRIMA). NOTTE.

Booth e Brennan dicono a Jocelyn Noonan cosa sia accaduto a sua figlia. Lei si asciuga le lacrime ed annuisce.

Sì, avete letto bene, ci sarà anche la mitica Caroline Julian, la nostra procuratrice preferita! Ancora non si capisce bene con quale pretesto la faranno comparire nel flashback (dal momento che nell’episodio 1×19 “The man in the morgue” in cui la vedemmo per la prima volta era evidente che lei e Brennan non si fossero mai viste nè parlate), ma quando interrogato al riguardo, tramite il suo account Twitter, Hart Hanson si è limitato a rispondere: “E’ stato un po’ macchinoso, ma ce l’abbiamo fatta entrare. Lei non poteva non esserci!” Speriamo che si siano inventati qualcosa di plausibile,

Torniamo alle sides. Il finale è molto curioso, perché in realtà non ci viene fatto intendere cosa sconvolga tanto Sweets e cosa lo faccia essere tanto incredulo, ma sembra comunque che Brennan e Booth non raccontino tutto quanto quello che c’è da raccontare, e questo viene sottolineato dallo sguardo finale che i due si scambiano, che lascia intendere che ci sia dell’altro… a voi il piacere di speculare cosa sia questo “altro”…

Buon divertimento!

1 Commento

  1. Angel

    Non vedo l’ora di vederlo……:-D

    Replica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: