La scienza della scena del crimine (2)

Ed eccoci arrivati al secondo appuntamento de “la scienza della scena del crimine“!
In questo nuovo episodio vi spiegheremo cos’è la tanatologia e cosa si intende per PMI (no, nel gergo forense non sono le Piccole e Medie Imprese…) ma soprattutto come determinare l’ora del decesso di un individuo, in modo che al prossimo episodio di Bones anche voi possiate esclamare “Questo lo sapevo!”, così che la dottoressa Brennan possa essere fiera di voi ;)

Pronti?!?

come_stimare_ora_della_morte

INFOGRAFICA: COME STABILIRE L’ORA DEL DECESSO

Come si può stabilire l’ora del decesso di un cadavere?

TEMPERATURA DEL CORPO

Dai circa 37°C di quando siamo vivi,
diminuisce di 1,5°C all’ora dopo il decesso

° C ° F ore
98,6° F 37° C 1 ora
95,9° F 35,5° C 2 ore
93,2° F 34° C 3 ore
90,5° F 32,5° C 4 ore
87,8° F 31° C 5 ore
85,1° F 29,5° C 6 ore
82,4° F 28° C 7 ore
79,7° F 26,5° C 8 ore

TEMPO TRASCORSO DAL DECESSO

Se il corpo è …

  • caldo e non ancora rigido: meno di 3 ore
  • caldo e rigido: dalle 3 alle 8 ore
  • freddo e non rigido: dalle 8 alle 36 ore
  • freddo e rigido: più di 36 ore

Stabilire il PMI (Post Mortem Interval), cioè il periodo intercorso tra la morte e il ritrovamento di un cadavere, è uno dei compiti più difficili per il medico legale.

Nel caso di un cadavere ben conservato si utilizzano le classiche nozioni di tanatologia, la scienza che studia i fenomeni degenerativi e morfologici che accompagnano e seguono la morte:
– il frigor, che è il raffreddamento progressivo del corpo rispetto alla temperatura ambientale;
– il livor, cioè la presenza di ipostasi o di macchie ipostatiche (macchie che indicano la posizione in cui si è trovato il cadavere dopo la morte);
– il rigor, vale a dire la contrazione dei muscoli scheletrici dovuta alle modificazioni chimiche successive alla morte.

Il corpo si raffredda (frigor) e la sua temperatura si abbassa di circa 1 o 1,5°C  ogni ora fino a portarsi in equilibrio con quella ambientale.

Il livor interviene quando il sangue, per effetto della forza di gravità, si concentra nelle zone più basse del corpo e produce una tipica discolorazione rosso-violacea, con l’eccezione delle aree di appoggio che rimangono bianche per la pressione.

L’irrigidimento dei muscoli (rigor) inizia da una a tre ore dopo il decesso, diffondendosi lentamente. Di solito ci vogliono almeno dodici ore prima che si estenda a tutto il corpo ma può essere accelerato da un’elevata temperatura ambientale.

Quando il cadavere viene ritrovato in avanzato stato di decomposizione, stabilire il PMI è più difficile perché le fasi di decomposizione sono estremamente variabili…

…ed è lì che entrano in gioco altri professionisti forensi, come possono essere la Dr.ssa Brennan (antropologa) o il Dr. Hodgins (entomologo).

Alla prossima puntata!

A cura di: The Prof

1 Commento

  1. lia

    mi piace

    Replica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: