Se vi aspettate un seguito alla saga del Becchino, frenate gli entusiasmi perchè ciò non avverrà (perlomeno non in questo episodio… ma le porte restano aperte per il futuro).
Questo ultimo episodio di stagione, dal titolo The Beginning in the End (sì, avete letto bene… esattamente il capovolgimento del titolo del season finale della 4^ stagione, che era “The End in the Beginning”), tratterà un caso come tanti altri.
Per quel che riguarda i sentimenti invece…. è tutta un’altra storia!

Ma andiamo con ordine.
La puntata si apre con un bambino che salta allegramente sul suo letto mentre dall’alto delle particelle bianche cadono attorno a lui.
All’arrivo della madre nella stanza si scopre che la “neve” che pioveva da una crepa nel soffitto altro non era che intonaco e vermi. In pochi secondi la crepa cede facendo crollare sul letto del bambino un’enorme quantità dei più disparati oggetti e, su tutto, diverse ossa. Il teschio, ancora assalito dai vermi affamati, rotola fino ai loro piedi.

La madre soffoca un URLO mentre –

BAMBINO
Questo è mio! Chi trova, tiene!

Naturalmente sulla scena arriva il nostro dinamic duo e durante i primi rilevamenti c’è uno scambio interessante:

BRENNAN
La vittima è un uomo sui quaranta.
BOOTH

È tutto quello che hai? Di solito hai una lunga lista di specifiche che io non riesco a capire.
BRENNAN

Sono molto distratta.
BOOTH

Da tutte le cianfrusaglie? Ti capisco. TV Guide del 1974.
BRENNAN

Non quello. Probabilmente hai sentito dell’intero gruppo di resti di ominidi interspecie che sono stati ritrovati sulle isole Maluku.
BOOTH

Per qualche ragione me lo sono perso. Dov’è Mypoopoo? Alle Hawaii?
BRENNAN

“Maluku”. Indonesia. Ad ogni modo, questo potrebbe essere un anello cruciale nella catena dell’evoluzione –
BOOTH

Ne sono sicuro. Ma – (indicando i resti) Cosa mi dici a proposito del nostro quarantenne morto?
BRENNAN

Ci sono apparenti ferite perimortem all’osso temporale e suture squamose.
BOOTH

È stato colpito alla testa, eh?

Tenete a mente questo scambio perché in seguito ne capiremo meglio il significato.

Le indagini porteranno a riconoscere la vittima in Tim Murphy, un uomo che soffriva di agorafobia. Questo problema lo aveva spinto a rinchiudersi nel suo appartamento da più di un anno e, soffrendo della mania di conservare qualsiasi cosa, aveva riempito casa di ogni genere di oggetto.
Dagli esami dei resti si scoprirà che è stato colpito alla testa, immobilizzato in qualche modo, ma che letteralmente morto di fame.
Le indagini si aprono e portano a sospettare inizialmente di Morgan Finley, il proprietario del palazzo, che aveva più volte richiamato la vittima nella speranza che ripulisse il suo appartamento. Le sue “collezioni” avevano infatti procurato muffa, acari della polvere, parassiti e svariati danni all’abitazione. Per queste ragioni gli era stato recapitato un avviso di sfratto dal proprietario. Questa pista però è velocemente abbandonata.

Viene interrogata anche Elaine Akusta, collega della vittima per otto anni. L’uomo aveva abbandonato il lavoro di contabile da un anno. Booth inizialmente sospetta di lei per questioni professionali, visto che l’uomo aveva portato a casa diversi documenti dal lavoro.

Ma l’ultimo sospettato è Marco Deknight, che era in contatto con la vittima e con la quale aveva avuto qualche screzio. Lui afferma però di averlo solo spintonato e non colpito alla testa. Booth e Brennan però, convinti della sua colpevolezza, portano a Caroline il rapporto per poter chiudere il caso.

Nell’ufficio di Booth, sera, lui e Brennan guardano Caroline leggere il rapporto.

CAROLINE
Ho bisogno di altro.
BOOTH

Andiamo, Caroline. Abbiamo preso quest’uomo.
BRENNAN

Causa della morte, mezzo, movente, opportunità.
CAROLINE

Cosa ha causato i tagli sul teschio?
BRENNAN

Non lo sappiamo.
BOOTH

A chi importa? Quell’uomo è morto di fame.
CAROLINE

L’aggressione gli ha causato la morte per fame. Resta omicidio colposo. Se questo dovrà essere il vostro ultimo caso insieme, allora conducetelo correttamente.
BRENNAN

Non è il nostro ultimo caso.
BOOTH

Torneremo tra un anno.
CAROLINE

Che sia ineccepibile, questo è quello che voglio. E fidatevi, dalla maniera in cui voi due state fuggendo l’uno dall’altro, è il vostro ultimo caso.

Sbatte il dossier contro il petto di Booth e va via.

E da questo scambio ci rendiamo conto che probabilmente il ritrovamento sulle isole Maluku citato prima potrebbe portare ad un allontanamento da Washington di Brennan…
Ma un dubbio sorge spontaneo quando nelle sides fa la sua apparizione un colonnello dei Ranger, Dan Pelant:

BOOTH
È un incontro casuale?
COLONNELLO PELANT

Sicuramente no, Sergente Maggiore.

Booth tira fuori il suo distintivo dell’FBI –

BOOTH
Non sono più un Sergente. Sono un’Agente Speciale. Nell’FBI. Perché l’hanno mandata?
COLONNELLO PELANT

Ho detto loro che avrebbe parlato con me. Fin qui tutto bene.
BOOTH

Io non sto parlando con lei. Questo sono io mentre non parlo con lei.
COLONNELLO PELANT

Stiamo perdendo uomini ogni giorno. Uomini che non devono morire. E non succederebbe se lei li addestrasse. Il suo paese…

Booth soppesa le sue parole, ma non gli piace essere manipolato:
BOOTH

Non mi dica una parola a proposito del mio paese.

Il Colonnello Pelant annuisce. Booth si allontana, superando Sweets, che ha assistito a tutto.

Questo arrivo improvviso introduce un’altra possibilità: quella che anche Booth possa prendere in considerazione l’idea di fare una pausa dall’FBI per un anno.
Purtroppo queste sono le uniche informazioni a riguardo e quindi non ci è dato sapere se effettivamente la cosa avrà un seguito.

Siete sconvolti da questa ipotesi? I nostri due hanno deciso di allontanarsi per un anno? Cosa li porta a prendere questo tipo di decisione? Fuggono da qualcosa? E quali saranno le emozioni e le reazioni a queste possibili decisioni?
Uno spunto per rispondere a quest’ultima domanda potrebbe esserci dato da un brevissimo scambio tra Angela e Brennan. Lei si trova nella zona relax del laboratorio e mentre beve una tazza di caffè Angela la raggiunge:

ANGELA
Tesoro?

Brennan solleva lo sguardo e sorride –

ANGELA
Qualcosa non va?

Nel frattempo le indagini del caso continuano e, dopo che Hodgins trova delle foto della vittima con Elaine Akusta che li raffiguravano abbracciati dimostrando chiaramente che non erano semplici colleghi, vediamo Booth e Brennan interrogarla nuovamente nel finale:

BRENNAN
Abbiamo trovato le sue impronte digitali sul ventilatore.
ELAINE AKUSTA

… Ero innamorata di Tim. Mi ha spezzato il cuore quando la sua malattia mentale ha avuto la meglio su di lui.

Dall’altra parte del vetro della sala interrogatori vediamo Caroline e Sweets che li osservano:

BOOTH
Quanto tempo era passato da quando stavate insieme?
ELAINE AKUSTA

Oltre un anno. Ho pensato che se fossi riuscita a portarlo fuori dall’appartamento, magari se il sole l’avesse colpito sul viso, sarebbe cambiato e avremmo potuto avere una vita vera… L’ho portato alla finestra, spalancato le tende e lui ha perso la testa.
BOOTH

Avete lottato?
ELAINE AKUSTA

Mi ha attaccata. Ho spinto il ventilatore contro di lui e sono corsa via. Non ho pensato di averlo ucciso.
BRENNAN

Era disorientato.
BOOTH

Ha sbattuto contro alcune cose ed è rimasto immobilizzato sotto di queste.
BRENNAN

È morto di fame.

Elaine Akusta piange.

ELAINE AKUSTA
Lo amavo ma non c’era niente che potessi fare…

Brennan e Booth si scambiano uno sguardo.

CAROLINE
(a Sweets) Bene, questo è quanto allora. Sono liberi di andare.
SWEETS

Non pensi che questo successo potrebbe fargli cambiare idea?
CAROLINE

Sai una cosa? Sei un bravo ragazzo. Ma oggi è un giorno buono per te per crescere.

Dà una pacca affettuosa sulla spalla di Sweets e va via.

Lasciamo a voi l’interpretazione di questi scambi finali tra Caroline e Sweets perché ci rendiamo conto che potrebbero trasmettere le più disparate sensazioni.

Ma durante questa puntata c’è anche la componente divertente naturalmente, che in questo caso vede protagonisti Hodgins e il padre di Angela, Billy F. Gibbons. Vi riportiamo le svariate battute che li vedono coinvolti per darvi un’idea di quello che accadrà:

HODGINS
Il padre di Angela. L’ho visto qui sotto. So che non mi credi, ma l’ho visto.
SWEETS

(impaurito) Ti credo eccome. Quell’uomo porta un osso di gatto nero nella sua tasca posteriore.

BILLY F. GIBBONS
Non hai paura di me, giusto?
HODGINS

(sì, Dio, sì) Te? No.
BILLY F. GIBBONS

Bene. Allora, adesso che sei della famiglia, andrò avanti e ti chiederò un favore.
HODGINS

Puoi scommetterci. Tutto per la famiglia. Papà.

Hodgins e Sweets raggiungono di notte un recinto di moto. All’interno si vedono moto, biciclette. Una parete. Telecamere di sorveglianza, enormi mastini, filo spinato…

SWEETS
Sei sicuro che questo è l’indirizzo?
HODGINS

Sicurissimo.
SWEETS

È da folli, amico.
HODGINS

Certo. Perché ho un padre acquisito che gioca a poker con dei motociclisti.
SWEETS

Questa è la sua macchina?

Sweets indica la Cadzilla (n.d.t. auto creata da Boyd Coddington su una Cadillac degli anni 50 per Billy Gibbons) e la sua mano si solleva sopra la sbarra del cancello. Immediatamente le luci si accendono, l’allarme inizia a suonare e i cani da guardia cominciano ad abbaiare e correre verso il cancello.
Hodgins e Sweets corrono.

Quello che succederà nel mezzo, non abbiamo modo di saperlo, ma questo stralcio che segue è la conclusione della loro avventura e inoltre parte delle sides finali dell’episodio.

Esterno del Diner.
La Cadzilla è parcheggiata. Hodgins e Angela sono in piedi con Billy F. Gibbons.

ANGELA
Gli hai dato la macchina?
BILLY F. GIBBONS

Nah, tesoro. Gli ho dato te. La macchina è solo una piccola cosa per ricordargli il suo nuovo papà.

Stringe la mano di Hodgins, bacia Angela e avvia per la strada.

HODGINS
È uno strano, spaventoso uomo.
ANGELA

Brennan va in Indonesia con Daisy.
HODGINS

No, non va.

Vi facciamo presente che da ques’ultima affermazione di Hodgins alla fine del copione mancherebbero poche pagine che sicuramente vedono un grande finale per questa puntata… [EDIT: nella versione finale dell’episodio quella battuta è stata tagliata]
“The Beginning in the End”, l’inizio nella fine… cosa questo voglia dire non lo sappiamo ma di certo le speculazioni sono moltissime.
Nel season finale della scorsa stagione il Beginning vedeva Booth e Brennan innamorati, che in questo finale vedremo nell’End i due dichiararsi?
Oppure partiranno lasciandoci con il fiato sospeso per i prossimi mesi?
Non lo sappiamo gente, ma di sicuro siamo curiosi di sapere che ne pensate!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: