Analisi ascolti Usa dal 6×01 al 6×04

Come sapete, la stagione 2010-11, negli USA, è iniziata a fine settembre; di Bones finora sono stati trasmessi quattro episodi e ci troviamo nel pieno del primo hiatus, ma è possibile già  stilare un bilancio sugli ascolti, anche se esso è sicuramente parziale.
Bilancio rapportato alle stagioni precedenti, con le altre series della Fox e con il quadro generale degli altri networks.

Il risultato che si ottiene da questa panoramica a vasto raggio è che, per ora, la sesta stagione, per quanto riguarda gli ascolti, è caratterizzata da stabilità e solidità: è partita confermando di fatto i risultati finali della quinta stagione, con uno scarto minimo fra un episodio e l’altro, come risulta dal quadro riepilogativo consultabile nel sito.
Inoltre è da tenere presente che anche il dato dei DVR Live+7, ossia quello della visione delle registrazioni nell’arco della settimana, è buono e porta il totale degli spettatori sui 12 milioni circa.

In questa maniera, ormai al terzo anno di trasmissione al giovedì sera alle ore 20, Bones svolge la sua funzione, ossia offre risultati positivi alla Fox nella, a detta di tutti, serata più difficile di trasmissione in USA, forse quella più competitiva. Non per niente, gli spot inseriti in un suo episodio costano sui 137.000 dollari, che sicuramente non è il massimo, ma è pur sempre una cifra di tutto rispetto.

È da tenere presente, tra l’altro, che Bones non è affatto supportato da Fringe, i cui ratings sono alquanto mediocri.

Inoltre,  per il secondo anno consecutivo, Bones ha retto in maniera splendida la concorrenza, che rispetto all’anno scorso si può definire ben più agguerrita. È vero che l’anno scorso si scontrava con Flashforward, il megagalattico capolavoro dell’ABC, risultato poi il mio “carissimo floppino”, ma quest’anno la situazione sembrava essere ben peggiore: l’ABC ha messo in campo My Generation (segata al secondo episodio e sostituita con le repliche di Grey’s Anatomy, evidentemente non si voleva far bruciare per la terza volta consecutiva), la CBS ha spostato in questa serata uno dei suoi massimi successi The Bing Bang Theory a cui ha aggiunto la novità $#*! My Dad Says, la NBC ha piazzato Community e 30 Rock, mentre la CW ha continuato con The Vampires Diares.
Ebbene, se si guarda l’insieme dei risultati, Bones ha mantenuto il suo secondo posto nella sua fascia oraria, il che mi sembra un risultato veramente apprezzabile. Che viene confermato se si guardano i dati delle altre series targate Fox, le quali non hanno un andamento molto lusinghiero. Ad eccezione di Glee, infatti, nessuna delle altre naviga in acque molto tranquille; anche House, il quale nella sua progressiva regressione inizia ad avere numeri inferiori in milioni di spettatori, anche se il rating nella fascia 18-49, il dato fondamentale, è ancora superiore.

Se poi si prende in considerazione l’andamento generale della stagione, il 2010-11 si può forse tranquillamente definire come un annus horribilis per le series statunitensi: già quattro delle novità sono state cancellate, altre sono pencolanti, nessuna si è imposta facendo il botto (non per niente molte dei completamenti di stagione, a detta degli esperti, sono dovuti ad impossibilità a sostituirli, non ai risultati favorevoli), per cui i grossi numeri riguardano ancora quelle consolidate, ma questo non depone a favore del settore, soprattutto a livello di scrittura, come se ci fosse una crisi di ispirazione, per cui i nuovi prodotti sanno un po’ troppo di rimasticato e un po’ troppo poco di originalità.

Certo, la stagione è ancora lunga, per ora la grossa novità è l’annunciato spin-off [di Bones], di cui si occuperà Hart Hanson. Un bene, un male? “Ai posteri l’ardua sentenza”.

a cura di
Sella

2 Commenti

  1. omelette73

    Analisi chiarissima e molto interessante, grazie sella!

    Replica
  2. simona

    Bene che gli ascolti reggano
    Il giovedì non è certo un giorno facile e poi la concorrenza è davvero temibile
    Per lo spin-off aspetto a pronunciarmi

    Alla prox e avanti così

    Replica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: