Sei curiose anticipazioni su “The Life in the Light”

Booth e Brennan in The Life in the Light

Emily Deschanel (a destra) e David Boreanaz (a sinistra) in una scena dell’episodio.

Ad un solo episodio dal finale, Bones ritorna questo giovedì con 10×21 “The Life in the Light”, una puntata che continuerà ad esplorare la nuova complicata vita familiare di Booth e Brennan. Nel frattempo, il team cercherà di prendere l’assassino che si cela dietro i resti di un ex truffatore e membro di una gang di motociclisti diventato istruttore di yoga, ritrovato morto dopo un incendio nella foresta. Angela e Hodgins prenderanno in considerazione una decisione che potrebbe cambiare loro la vita. Abbiamo avuto l’occasione di guardare l’episodio un po’ prima di tutti gli altri, grazie ai nostri amici della FOX e abbiamo 5 curiose anticipazioni da condividere con voi. Continuate a leggere!

Non ci sono grossi spoiler, vogliamo che riusciate a godervi l’episodio proprio come abbiamo fatto noi.

Il Mostro degli Abbracci

Evitando una delle solite scene d’apertura tutta “omicidio e sangue”, “The Life in the Light” inizia con Booth che si aggira furtivo in casa sua. C’è un intruso? Si tratta di un inquietante salto avanti nel tempo? Dov’è Brennan? E perché Booth non è armato fino ai denti? Rilassatevi, sta solo giocando a nascondino con Christine, supervisionato da Brennan, in cui il Mostro degli Abbracci (Booth) cadrà al suolo e morirà senza un abbraccio di una principessa.
Sappiamo come si sente. Potremmo fare lo stesso se qualcuno non darà subito un po’ di affetto a quell’uomo!

Il vero nome di Angela è–COSA???

Il vero nome di Angela sarà svelato questa settimana. Non vi diremo qual è, ma possiamo dirvi che è divertente ed è sul suo passaporto. Hodgins non può fare a meno di ripeterlo. Tante volte. All’inizio Angela non ne è contenta, ma Hodgins troverà un modo stravagante per farglielo piacere.

Brennan si sente snobbata

Nell’episodio “The Life in the Light” c’è un salto temporale di 30 giorni rispetto agli avvenimenti dell’episodio della scorsa settimana. Booth si sente “determinato” (sono parole sue) a riportare la sua vita sulla strada giusta e ottenere così l’approvazione di Brennan. Ma un forte senso di vergogna, accompagnato dalla sensazione di avere ancora tanta strada da fare, lo fanno esitare all’idea del suo sponsor di celebrare i suoi primi trenta giorni da “sobrio” con un discorso e una fetta di torta. Così, nel momento in cui Booth cerca di sminuire l’importanza dell’evento, Brennan interpreta male la cosa e si sente ferita per esserne stata tagliata fuori.
“Perché non sono stata invitata?” Chiede a Cam. “Questa situazione ha fatto del male a me quanto ne ha fatto a Booth.”

Oh oh.

Angela e Hodgins pianificano una saggia mossa

Questo episodio vede Angela e Hodgins pianificare una saggia mossa. In senso letterale. Parigi “chiama” nel momento in cui la rivelazione del desiderio di Angela di vivere nella capitale europea dell’amore e della cultura si unisce alla necessità di Hodgins di prendere la situazione nelle sue mani. Può il Jeffersonian cavarsela senza la tanto amata coppia? Le reazioni dei loro amici più cari potrebbero farvi scendere qualche lacrima.

Istinto e sorprese

Il tema di questa settimana è un po’ quello di ricostruire la propria vita, sia per quanto riguarda il caso che le vite dei nostri protagonisti.
“Non capisco perché vorresti trasferirti a Parigi”, dice Brennan ad Angela. “Tutto ciò che conosci è qui.”
“Proprio per quello” risponde Angela. “Non voglio conoscere tutto della mia vita. Voglio anche essere sorpresa. Non lo vuoi anche tu?”
Le parole di Angela avranno un grande effetto su Brennan, che farà uso del suo istinto nel momento in cui il caso arriverà ad un punto morto. Potrebbero le parole dell’amica avere effetto anche su un altro aspetto della sua vita, magari uno più personale? Continuate a leggere.

Un atto di fede

“La vita è essenzialmente incerta”, ammette Brennan a Booth in uno dei momenti di chiusura dell’episodio, forse spinta anche dai risultati che l’aver seguito l’istinto (di cui parlavamo prima) hanno provocato. “Se cerchiamo di essere davvero sicuri prima di agire, non agiamo mai davvero.” Ma che succede se fare l’ultimo passo ti conduce verso ciò di cui hai più paura? Sappiamo tutti che Brennan rivoglia Booth nella sua vita, ma è pronta a quell’atto di fede?

 

Fonte: Screenspy
Traduzione: Mars

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: