Episodio 6×01 “The Mastodon in the Room”

Le aspettavamo con trepidazione e, nel momento in cui stavamo perdendo le speranze, sono arrivate.
Le sides del primo, attesissimo episodio della sesta stagione di Bones ci riportano nel vivo della speculazione e ci regalano qualche sorprendente risposta rimasta in sospeso a maggio, quando avevamo assistito allo sfaldamento della squint squad e, soprattutto, del nostro duo preferito.

L’episodio 6×01 ha un titolo all’apparenza irrilevante, “The Mastodon in the Room” (L’elefante nella stanza), ma, come abbiamo imparato in passato, in Bones niente è scontato e dietro ogni parola può nascondersi un significato molto più importante.

Senza perderci ulteriormente in chiacchiere iniziamo subito a soddisfare le vostre curiosità!

Le prime pagine ci mostrano un inizio di puntata che forse non ci saremmo aspettati. Ci viene infatti data l’occasione di vedere qualche stralcio della vita che, nello specifico Booth e Brennan, stanno conducendo rispettivamente in Afghanistan e alle isole Maluku.

In una delle prime scene troviamo Brennan e Daisy nella giungla, chiaramente alle isole Maluku.

BRENNAN
Trovo interessante che io abbia paura dei serpenti solo quando Booth è nei paraggi per farsi saltare addosso.
DAISY

Forse non ha nulla a che fare con i serpenti ma con il fatto che le piacerebbe saltare addosso a Booth.
BRENNAN

Questa sarebbe una buona domanda per te da porre al Dr. Sweets quando torneremo negli Stati Uniti. Tra cinque mesi.

Subito dopo ci viene mostrata l’altra faccia della medaglia, un Booth impegnato in un’azione militare molto pericolosa in Afghanistan.

(…) In lontananza (Booth) può vedere altri due ribelli fuggire via con un bambino, una donna li insegue gridando, ovviamente la madre del bambino. Booth la supera –

BOOTH
Indietro! Indietro!

Booth si ferma per un momento, prende la mira e spara. Il ribelle senza il bambino cade a terra.
L’altro ribelle rimasto si volta e fronteggia Booth, tenendo in braccio il bambino, con una pistola puntata sulla sua testa.
Booth si avvicina, sembra la vendicatrice mano sinistra di Dio…

BOOTH
Metti giù il bambino. (dopo il silenzio dell’uomo) Non fingere di non capirmi, figlio di puttana, sai esattamente quello che sto dicendo e ti sparerò se non obbedisci!

Insomma, ci vengono regalati questi attimi delle loro vite lontane dal mondo in cui abbiamo imparato a conoscerli probabilmente per introdurci ad alcune delle loro esperienze vissute che, inevitabilmente, li porteranno ad un qualche tipo di cambiamento.

Non ci è dato sapere i pensieri di Booth riguardo a Brennan in queste poche pagine, ma certamente quelli di lei sono piuttosto evidenti: anche a distanza di tanti mesi, lui è ancora al centro dei suoi pensieri.

La loro vita sembra proseguire esattamente come pianificato 7 mesi prima, quando avevano deciso di partire. E voi direte: quindi la prima puntata li scopre ancora separati! E quando li rivedremo insieme?
Beh, non disperate, perché a questo penserà una nostra carissima amica di nome Caroline, che si metterà di buona lena al telefono per richiamare, con le sue caratteristiche armi di persuasione, i nostri eroi a tornare a Washington per andare in aiuto a Cam.

Si intuisce che Brennan e Daisy stanno scappando da qualche guerrigliere locale, a cui (forse in uno scontro?) Bones ha sottratto un fucile.

BRENNAN
Andiamo Daisy, ce ne potrebbero essere altri.

Daisy continua a guardarsi indietro, preoccupata.
Squilla il telefono satellitare di Bones.

DAISY
Che cos’è?
BRENNAN
Il nostro telefono satellitare
DAISY
Noi abbiamo un telefono?!?
BRENNAN (al telefono)
Brennan.
CAROLINE
(al telefono)
Chérie, lo so che sei là fuori a cercare le origini dell’umanità, ma ho bisogno che torni a casa subito.
BRENNAN
(al telefono)
Perché?
CAROLINE
(al telefono)
Perché Cam sta per essere licenziata e tu glielo devi.

Caroline appende.
Mentre Brennan fissa il telefono satellitare riflettendo, viene raggiunta da Daisy:

DAISY
Che cosa succede?
BRENNAN

A quanto pare devo a Cam dei soldi e lei ne ha veramente molto bisogno.

Sorvolando sulla tipica incapacità di comprendere le espressioni gergali di Brennan, da questa prima telefonata scopriamo che Cam è nei guai.
I problemi della patologa del Jeffersonian ci vengono esposti in maniera strategica tramite un’intervista che sta rilasciando per una emittente televisiva.

INTERVISTATORE
Dr. Saroyan come risponde alle critiche che dicono che lei sta usando dei veterani per deviare il giudizio sulla sua incompetenza nelle indagini dell’omicidio di Logan Bartlett?

Cam è completamente sbalordita. Caroline si nasconde il viso.

Nella scena successiva l’intervista riprende:

CAM
Negli ultimi otto mesi sono stata impegnata, nel corso dei miei doveri di patologa, ad eseguire l’autopsia di sei veterani – quattro dei quali avevano combattuto in Iraq, altri due in Afghanistan.
Tutti e sei mostravano segni di danni al cervello compatibili con l’esposizione a onde d’urto.
INTERVISTATORE

Dr. Saroyan, perché non ha identificato i resti di Logan Bartlett?

Sullo schermo appare la foto di un bambino biondo incredibilmente carino: Logan Bartlett. Caroline emette un gemito e compone il numero sul suo cellulare.

CAM
Non posso fare commenti su un’indagine in corso.
INTERVISTATORE

Eppure è contenta di fare commenti sui veterani.
CAM

Questi casi sono chiusi.
(verso lo schermo) Non esponetelo là in quella maniera.
INTERVISTATORE

Logan Bartlett, di due anni, è stato portato via dalla casa di sua madre nel mezzo della notte tre settimane fa.
CAROLINE
(al telefono)
Voi due dovete tornare qui subito.

E la scena successiva ci porta all’atmosfera magica di Parigi: sullo sfondo della Ville Lumière e della Tour Eiffel, tra vino, pane e acini d’uva, vediamo Hodgins, con indosso solo un paio di corna e una foglia di fico, mentre viene ritratto in un dipinto da Angela.
La telefonata di Caroline li ha raggiunti.

ANGELA (al telefono)
Qui est-ce?
HODGINS
(al telefono)
Caroline. (a Caroline) Noi siamo a casa.
ANGELA
(al telefono)
Sicuramente a casa.
CAROLINE
(al telefono)
Cam ha bisogno di aiuto. Potete esprimere il vostro spirito bohèmienne dopo, tornate sobri, uscite dal letto e venite qui velocemente.

E mentre Cam continua la sua difficile intervista, nella quale scopriamo che i resti del bambino non sono ancora stati identificati, Caroline provvede a comporre un altro numero di telefono: quello di Booth, che – in quel preciso istante – sta aiutando a caricare su un’ambulanza un Sergente Maggiore.
Booth risponde e ascolta per un momento e, mentre il mezzo di soccorso si allontana, dà un’occhiata al villaggio. Dopo un attimo, annuisce, guardando la madre afghana tenere tra le braccia il suo bambino.

BOOTH
Sì. Sai cosa ti dico? Penso che sia tempo per me di tornare a casa comunque.

Anche Sweets viene richiamato all’ordine mentre si trova in un centro commerciale, vestito come Justin Timberlake e suona al pianoforte “Tea For Two” con un barattolo per le mance davanti a sé (???).

Tutta la squint squad viene dunque richiamata all’appello per aiutare l’amica e collega.

Dopo diverse pagine mancanti di sides troviamo Booth, a Washington, alle prese con l’interrogatorio dei genitori del bambino scomparso, nominato durante l’intervista a Cam.
Nel frattempo scopriamo che anche Brennan è tornata, ma non abbiamo molte informazioni riguardanti i dialoghi tra B&B, non sappiamo come si siano rivisti o cosa si siano detti dopo una lontananza così prolungata. Solo durante i discorsi relativi al caso, ci viene fornito qualche stralcio di discorso dal quale è difficile farsi un’idea della reale situazione tra i due:

BRENNAN
Questo scambio dimostra categoricamente che io sono il perno.
BOOTH

Bene. Ora tutto quello che devi fare è far tornare a bordo Hodgins e Angela, parlare al Jeffersonian per farci ridare il nostro laboratorio e poi rintracciare tutti i tuoi squint.

Lui le sorride. Questa è già buona parte del lavoro.

BRENNAN
Questo è un lungo elenco di compiti molto impegnativi.
BOOTH

Non è facile essere il fulcro.
BRENNAN

Siamo qui.

Sentiamo solo noi l’assonanza al famoso we’re the center del 3×01? Avvenuto proprio su quella panchina, di fronte allo specchio d’acqua del National Mall, con due bicchieri di caffè tra le mani?

Ci restano poche pagine nelle quali scopriamo che i resti con cui si era aperto il caso non appartenevano a Logan Bartlett, come tutti credevano, ma a Myung Dae, il figlio di una donna coreana, Mi Cha, morto per un fatale incidente.

Così terminano le ultime sides a nostra disposizione e vi facciamo notare che la pagina della risoluzione del caso è numerata come la 49 degli script. Da quanto ci ha insegnato il passato solitamente le sides comprendono un totale di quasi una sessantina di pagine.
Questo potrebbe portarci a un finale di puntata davvero molto lungo, magari a compensare un inizio di episodio e un rientro alla vita di sempre un po’ frenetico, dovuto all’urgenza della situazione.
Non ci è dato saperlo per certo, ma di sicuro possiamo cominciare a speculare un po’ su quello che ci può aspettare in quei minuti finali di episodio.

In particolare portiamo alla vostra attenzione alcuni punti che potrebbero rivelarsi importanti:

Si intuisce in alcuni punti delle sides un’indecisione di Booth e Brennan relativa al tornare alle loro esperienze all’estero per riprendere le loro vite di Washington.
I passaggi seguenti mostrano velatamente questa cosa che, molto probabilmente, verrà approfondita nel corso della puntata.

Dopo lo scontro a fuoco in Afghanistan, descritto in precedenza, poco prima della telefonata di Caroline, Booth restituisce il bambino appena salvato alle braccia della madre.

MADRE
Grazie! Grazie!

Bacia il suo bambino e poi –

MADRE
(a Booth) Questo non sarebbe accaduto se suo padre fosse stato qui, dove avrebbe dovuto essere, invece di andare a combattere la guerra di qualcun’altro.

Booth è preso alla sprovvista. E’ esattamente quello che sta facendo lui.

Questa, per lui, potrebbe essere una valida ragione per tornare a casa e restarci: Parker!
Ma in seguito, dopo essere rientrato a Washington, sembra ponderare ancora la cosa.

Visibile dietro di loro (Booth e Caroline) c’è il vecchio ufficio di Booth. Un’agente donna, che l’ha occupato sette mesi prima, lo sta svuotando.

BOOTH
Cosa sta succedendo?
CAROLINE

L’Agente Corby sta traslocando così tu potrai tornarci dentro.
(dopo il silenzio di Booth) Non tornerai indietro in Afghanistan dopo questo caso, vero? Perché ho detto all’Agente Corby che hai bisogno di riavere i tuoi spazi. Non farmi passare per una bugiarda.

E nello scambio tra Brennan e Wendell (che prenderà parte all’episodio non si sa ancora bene in quale modo):

BRENNAN
Quanto ci vorrebbe? Perché ho un sacco di soldi e non mi servono alle Maluku.

Wendell solleva lo sguardo su di lei calcolando.

Altra cosa importante: nessuna traccia della SO (SO = Significant Other, ovvero la giornalista che, secondo gli spoiler, dovrebbe essere il nuovo interesse romantico di Booth in questo inizio di 6^stagione) di Booth, ma non se ne esclude il suo arrivo in un secondo momento, magari non descritto nelle sides, o addirittura in un episodio successivo.
Alla fine della quinta stagione si è parlato di nuovi personaggi ricorrenti, quindi, se questo interesse amoroso di Booth sarà davvero significativo, ci possiamo aspettare comunque prima o poi una sua comparsa.
Il fatto che non esistano sides al riguardo non ci assicura che non sarà presente, infatti l’attrice che la interpreterà potrebbe essere stata già scritturata, oppure questo personaggio farà la sua apparizione ma non avrà battute da interpretare e di conseguenza nessuna pagina di script.
O, ancora, lo raggiungerà a Washington dopo il rientro improvviso di lui.
Per avere risposte più certe sicuramente ci toccherà aspettare di vedere la puntata.

Che altro dire?
Queste attesissime sides ci hanno svelato che il rientro alla vita quotidiana dei nostri eroi avverrà con ben 5 mesi di anticipo rispetto a quanto previsto nei loro progetti.
Ci hanno rivelato che probabilmente il famoso e tanto sognato appuntamento allo specchio d’acqua del Mall non avverrà.

Ma ci lasciano anche con tante, importanti, domande:
– l’incontro tra B&B, dopo 7 mesi di separazione, come avverrà?
– come e quanto saranno cambiati i nostri due adorabili testoni?
– quali emozioni proveranno e ci faranno provare durante questo episodio?

Una cosa è certa: siamo tutti pronti a scoprire le risposte con la visione di questo primo episodio della sesta stagione!
Il 23 settembre non arriverà mai troppo presto…

A cura di: Chemistry

13 Commenti

  1. molly

    naturale che siano cambiati, credo pero’ lo sia di piu’ bones, vedremo come…
    la SO arrivera’, vedremo quale effetto produrra’, con la speranza che “svanisca senza lasciare tracce”, se non quella di far si che B\B SI DIANO UNA MOSSA!!!

    Replica
  2. simona

    Beh, i dialoghi sono esilaranti come al solito, soprattutto quelli in cui interviene Caroline, è un personaggio fantastico!
    X quanto riguarda la nuova fiamma di Booth, anche se non dovesse apparire in questo primo episodio avremo tutto il tempo per conoscerla dopo, temo..:-(

    Sono piacevolmente colpita da Brennan: è importante che lei abbia continuato a pensare a Booth durante questi mesi
    Sono sicura che il loro re-incontro sarà un bel momento
    La famosa scena del 3×01? E chi se la dimentica, bei tempi!!

    Replica
  3. nikita85

    che belle qste sides..anche se non dicono niente di che sono bellissime lo stesso!!!!(astinenza acuta da bones :-))
    il fatto che bones pensa sempre a Booth anche in mezzo alla giungla la dice molto lunga….non vedo l’ora che arrivino i nostri eroi…mi mancano un sacco e sopratt mi manca tanto quella meraviglia di david!!!!

    Replica
  4. Ric

    Come ho avuto modo di scrivere in un commento ad un altro articolo forse la giornalista viene trasferita a Washington e segue i casi di B&B per la cronaca, ed è lei a corteggiare insistentemente Booth come faceva il capo di quest’ultimo con Bones nella passata stagione !

    Replica
  5. Chris.Tag

    @Ric: non sarà solo una storia di corteggiamento. E’ stato detto che Booth sarebbe tornato con un nuovo interesse romantico, dimostrando così (temporaneamente), di essere andato avanti.
    Infatti, in un precedente articolo pubblicato qui si dice “lei seguirà Booth a Washington, dove cercheranno di stare insieme nel mondo reale”.

    Replica
  6. Ric

    @Chris gli spoiler delle passate stagioni hanno quasi sempre fatto venire idee sbagliate e e quindi secondo me vanno prese sempre con le molle, quando è apparso il fratello din Booth dagli spoiler sembrava che bones dovesse avere una relazione con lui ma la cosa è durata meno di una pintata.

    Vorrei fare un ipotesi basandomi sul primo dialogo tra Daisy e Brennan:
    e se nelle pagine mancanti dello script, alla fine della puntata, Bones sta per confessare a Booth di aver sentito la sua mancaza e viene interrotta dall’arrivo della giornalista ?

    Replica
  7. omelette73

    @Ric: la giornalista non sarà presente nel season premiere, l’attrice non è stata ancora scelta.

    Replica
  8. boothie

    Pensavo al titolo: elefante nella stanza è (cito) un modo di dire inglese per indicare una situazione che è conosciuta ma ignorata per imbarazzo o tabù. quale sarebbe questa situazione? Secondo voi può riguadare i sentimenti di B&B?

    Replica
  9. Francesco

    sarebbe stato un colpo di scena grandioso e odiatissimo. anche se un pò prevedibile.

    Replica
  10. molly

    se l’attrice che interpretera’SO,non e’ ancora stata scelta,qui va a finire che tra la scelta ed il suo arrivo e permanenza nel TF,arriviamo allo hiatus di natale,quindi x vedere che tra B\B la situazione si slocchi(ma si sblocchera’poi)?,arriviamo al finale della 6.stagione.C.V.D.

    Replica
  11. Pingback: i-Bones.net » Raccolta di rumor su BONES!

  12. omelette73

    @molly non correre troppo con i tempi. E’ plausibilissimo che questa SO compaia nel secondo episodio, non è che ci vogliano secoli a fare dei casting oppure potrebbero già avere in mente qualcuno, ma noi non lo sappiamo! :)

    Replica
  13. molly

    @omelette:grazie x i tuoi chiarimenti riguardo SO,speriamo che arrivi e si dilegui giusto il tempo”necessario”,e che porti i benefici necessari a B\B CHE NOI FAN aspettiamo da 5.stagioni.!!

    Replica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: