Trama e commenti

L’episodio (ordine di produzione 412), che si intitolerà “The Doctor in the den“, scaverà parecchio a fondo nel passato di Cam e ci farà conoscere un aspetto della sua vita di cui finora non sapevamo niente.
Beh, è pur vero che di Cam, finora, abbiamo saputo davvero poco…

La cosa che mi fa sorridere è che nei vari spoiler si è parlato spesso di scavare nel passato di Booth e della sua famiglia, ma qui arriva un vero e proprio “scoop” sulla vita di Cam e nessuno ci aveva avvertito…è un colpo basso! :P

Dunque, partiamo dall’inizio.
L’episodio si apre su un party notturno che si tiene allo zoo.
Si vede una colluttazione e l’inquadratura finale della scena è sui calzini a righe di un uomo riverso a terra.
Panico.
Tutti quanti pensiamo si tratti di Booth, ma, ovviamente, non è così.
La vittima, infatti, non è Booth, bensì il Dr. Andrew Welson, che però una cosa in comune con Booth, oltre ai calzini variopinti, ce l’ha: era un ex di Cam.

Cam è molto scossa, tuttavia Booth le permette di partecipare più che attivamente alle indagini e di andare di persona a dare la notizia alla figlia del defunto, mentre lui e Bones la aspettano in auto.

“Non mi sembra molto appropriato, Booth” protesta Brennan “Cam mi sembra molto emotiva”
“Ti ho lasciato partecipare quando c’era di mezzo il processo di tuo padre” le ricorda Booth.
“Io so come distaccarmi dalle situazioni” insiste imperterrita lei.
“Cam sa come creare una connessione con la gente” sentenzia lui.

Scopriamo che Cam voleva dare di persona la notizia a Michelle (la figlia del defunto Dr. Welson) in quanto era stata molto affezionata alla bambina nel periodo in cui aveva frequentato il padre, ma Michelle dice di non ricordarsi di lei e fatica ad accettare la notizia della morte del padre e la caccia via.
Ci viene detto che è un brutto colpo per Cam, ma ancora non ne capiamo veramente il motivo…

Solo più tardi, nel corso dell’episodio, si scoprono i dettagli di questa vicenda.

Came Andrew avevano convissuto per svariato tempo (2 anni, se non erro?) e dovevano sposarsi. Cam adorava Michelle (che al tempo aveva 5 anni) come fosse figlia sua, le aveva detto di volerle bene e che non l’avrebbe lasciata, per questo la bambina aveva pianto per settimane dopo che lei se ne era andata e tuttora le serbava rancore.
Quello che Michelle non sapeva è che Cam aveva dovuto lasciare Andrew perchè lui era un donnaiolo e anche dopo il loro fidanzamento ufficiale continuava a frequentare altre donne e, dopo aver cercato di risolvere la cosa in altra maniera, Cam era stata, a malincuore, costretta a lasciarlo.
Da come ne parla per tutto l’episodio sembra veramente molto legata a quest’uomo, e non solo perchè è morto.
Secondo Booth (e siamo d’accordo con lui) questa storia ci spiega il motivo per cui Cam si è sempre dichiarata restia al pensiero di metter sù famiglia

Booth: “Lei ama quest’uomo, vive con lui, cresce sua figlia, e poi tutto va male e lei deve andarsene. Era troppo doloroso per lei pensare di perdere un’altra volta una vita come quella, così sceglie di restare sola. Tu dovresti capirlo.”
Brennan
: “Cosa ha a che fare con me, questo?”
Booth: “Infanzia difficile, tradita e abbandonata dai tuoi genitori, decidi di restare da sola così non sarai ferita nuovamente.”
Brennan: “Sembri Sweets quando parli così. Io valorizzo libertà e indipendenza. Razionalmente, vivere da sola è la scelta più logica per me.”
Booth: “Può darsi”

Comunque per fortuna si intuisce che prima della fine dell’episodio Cam riesca a chiarirsi con Michelle e, attenzione attenzione, le chiede di andare a vivere da lei(!!!)
Chissà se la ragazza accetterà? Vorrebbe dire inserire un nuovo personaggio ricorrente nel cast (tipo Parker)…. che ne pensate? Lo faranno?

Per il resto, il caso si sviluppa normalmente tra gli interrogatori e la ricerca di prove in laboratorio, nessuna grande scena d’azione prevista.

A proposito del laboratorio, però, ci sono un bel po’ di cose da dire!

Innanzitutto bisogna menzionare che Sweets si cimenterà in un intervento di ipnosi per far tornare la memoria ad un testimone…e quanto pare ci riuscirà!
Angela, invece, sembra stia seguendo l’invito al celibato che Sweets le aveva fatto alla fine dell’episodio precedente, ma l’obiettivo non si rivela facilissimo e lei è “arrapata” da morire, e ci vuole tutta la pazienza di Brennan e Cam per aiutarla a trattenersi dal saltare addosso al ‘povero’ Jack.
Simpaticissima la scena in cui le 3 donne sono insieme, evidentemente a parlare di uomini (adoro questi momenti!) e arriva Jack a portare dei risultati; Angela non fa in tempo a invitarlo a prendere un drink, che Cam le rifila uno “scappellotto” in testa (stile Gibbs di NCIS :D ) e Angela subito si corregge, ritirando quello che ha detto: “Ah, no, giusto, noi li mangiamo gli uomini“… A cui segue, immediato, un apprezzamento sul fondoschiena dell’uomo in questione, che nel frattempo, imbarazzato, si sta ritirando.
Ma non finisce qui!

Palesemente disperata, Angela si attacca veramente a chiunque e in questo episodio (oltre alla parentesi con Jack), sembra essersi fissata su Clark Edison; il ragazzo, poveraccio, stufo di subire le sue avances, improvvisamente, porta al laboratorio la sua fidanzata, una giovane dottoressa afroamericana molto attraente, con lo scopo di dimostrare ad Angela che lui è impegnato e a farla quindi desistere dai suoi tentativi di approccio.

Riguardo B&B, a livello di shipper, nessuna grande novità…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: