Puntata letteralmente esplosiva la 610 (poi diventata 6×11) dal titolo The Bullet in the Brain (Il proiettile nel cervello), che ci porta ad incontrare una cattiva di vecchia data (Heather Taffet, aka “il Becchino”, già vista negli episodi 2×09, 4×14, e 5×21) e a fare la conoscenza di un nuovo nemico, che sarà la nuova nemesi della Squint Squad per tutto l’arco della sesta stagione.

Quindi, siete avvisati, continuate a leggere a vostro rischio e pericolo (spoiler) perchè vi stiamo per svelare tutto ma proprio tutto quello che c’è da sapere su questo episodio, compreso il nome della vittima, che forse potrebbe non essere così “sorprendente” come pensate…

Come già annunciato da molti spoiler, quest’anno il grande nemico che il nostro team si troverà a dover sconfiggere sarà un cecchino. Una sorta di “Booth cattivo”. E le sue qualità di tiratore scelto ci verranno dimostrate fin dai primissimi minuti, quando colpirà un personaggio a noi ben noto in una scena davvero cruenta.
Il tutto si svolgerà durante il trasferimento della tanto detestata cattiva delle passate stagioni, Heather Taffet, aka il Becchino, dalla prigione al tribunale. Ebbene sì, anche lei è presente in questa puntata, e ad accompagnarla sul furgone durante questa prima scena troviamo Sweets.
Una folla circonda il veicolo e sul posto si trovano anche Booth e Caroline.

HEATHER TAFFET
Sono sempre sorpresa dal loro entusiasmo. [riferito alla folla inferocita che la aspetta di fuori]
SWEETS
“Entusiasmo” è un inaccurato eufemismo per questo sfogo di emozione… che è principalmente rabbia.
HEATHER TAFFET
Sì. E odio. E pura, insaziabile sete di giustizia. Posso vederlo nei loro visi. Ho causato così tanto dolore a molte persone. (guarda Sweets) Puoi anche non credermi, ma è stata un’involontaria conseguenza delle mie azioni.

Ma non c’è tempo per dedicarsi ai (poco convincenti) rimorsi della Taffet, infatti non appena il furgone si ferma e loro iniziano a scendere, la tensione della folla aumenta e, nel tumulto della folla, da lontano riecheggia uno sparo che manda nel panico tutti i presenti e lascia a terra la prima vittima del cecchino, priva di vita, con un proiettile che le ha fatto letteralmente esplodere la testa… Ve l’avevamo detto che la scena sarebbe stata cruenta!
Il colpo di scena è che la vittima, è sì un personaggio recurring, ma, a differenza di quanto ci è stato detto finora, non è un personaggio amato dai fan, ma uno dei più detestati!
Ebbene sì, possiamo tirare un sospiro di sollievo per ora ed esprimere il nostro “dolore” per la morte della Taffet.
La scorsa stagione, nell’episodio 5×21, aveva detto a Brennan che ‘non era finita’, ma evidentemente aveva fatto male i suoi calcoli.
Viene da chiedersi, dato che finora sono stati confermati almeno 3 episodi che coinvolgeranno il cecchino, se ci sarà un’altra vittima a noi nota e se sarà quella tanto amata dal pubblico come dichiarato in precedenti spoiler…

Le reazioni naturalmente saranno molto interessanti, a riprova di questo c’è una frase che chiude un discorso di Angela, forse mentre di rivolge a Brennan:

ANGELA
Qualsiasi cosa sia successa, sono sicura che Booth scoprirà la verità.

Le indagini hanno inizio e, come prima cosa, vengono prese in considerazione tutte le persone che avevano un movente valido per far fuori il Becchino.
La lista è lunga e tra queste c’è anche Max Keenan. Non avrete forse dimenticato il suo tentativo di uccidere la Taffet (proprio come un cecchino) nel 5×21, vero?

Viene anche interrogato un certo William Lytton, ex cecchino anche lui e, dal colloquio con Booth, capiamo si conoscono.

WILLIAM LYTTON
Eravamo come fratelli.
BOOTH
Jake. Stai parlando di Jake.

William Lytton annuisce, triste.

BOOTH
Jacob Broadsky non è un sospetto, perché è morto.
WILLIAM LYTTON
Questo è quello che pensi. Ma non è la verità. Io conosco Jake. Lo conoscevo… (…)
WILLIAM LYTTON
Se qualcuno avrebbe potuto farlo… quello è Jake.

E la scena successiva ci mostra Booth, Brennan, Caroline e Sweets al Diner, mentre Booth descrive i dettagli di questo personaggio citato durante l’interrogatorio.

BOOTH
Jacob Broadsky era un cecchino dell’esercito di grande talento venuto dal Golfo. Si unì alla squadra recupero ostaggi di Dallas. Un anno dopo, il suo superiore l’accusò di aver avuto il grilletto facile durante un’operazione con ostaggio.

Le indagini si spostano quindi su questa persona (che sarà interpretata da Arnold Vosloo) e le immagini ci portano direttamente alle ultime scene dell’episodio, quando Booth, da solo (la scena originaria prevedeva anche la presenza di Brennan, ma poi è stata cambiata), si reca in un bosco sulle tracce di quest’uomo e pur non avendo abbastanza prove o un mandato nei suoi confronti, sembra avere comunque la certezza della sua colpevolezza.

JACOB BROADSKY
Seeley Booth!
BOOTH
Fammi vedere le mani, Jake.

Broadsky alza le mani in aria. Cammina verso Booth.

JACOB BROADSKY
Dov’è la tua arma?
BOOTH
Non è per questo che sono qui. Voglio solo parlare.
JACOB BROADSKY
E’ bello rivederti.

Si ferma dove si trova e abbassa le mani.

BOOTH
E’ finita, Jake. Lo sappiamo entrambi che è finita. Cosa devo fare per portarti dentro?
JACOB BROADSKY
Non puoi fare nulla. Non senza un mandato.
BOOTH
Perchè hai ucciso il Becchino?
JACOB BROADSKY
Non l’ho fatto. Ma chiunque sia stato…mi congratulo.
BOOTH

E che mi dici di Tracy Levegue? Non aveva fatto niente di male.
JACOB BROADSKY
Danno collaterale. Magari era stata avvisata di stare lontana e non ha ascoltato…
Devo andare. Volevo solo salutarti.
BOOTH
Aspetta Jake, possiamo inventarci qualcosa…
JACOB BROADSKY
Noi siamo uguali, Seeley, entrambi vogliamo fare la cosa giusta.
BOOTH
Fermo Jake! Ti sto avvisando!

L’uomo non si fermerà di fronte agli avvertimenti di Booth e per questa ragione assisteremo ad una bella scena d’azione in piena regola, con tanto di inseguimento, che, ci dispiace, ma non vi diciamo chi vedrà come vincitore tra i due. Per scoprirlo dovrete guardare l’episodio!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: