Anche Boreanaz, Deschanel e Kathy Reichs in causa con la FOX: addio s12?

Kathy Reichs, David Boreanaz ed Emily Deschanel agli upfronts della Fox 2005

La “lotta sui profitti” si fa sempre più accesa.
A soli cinque giorni di distanza dalla causa legale intentata contro la Fox da Barry Josephson, uno degli storici produttori di Bones, infatti, anche le star Emily Deschanel e David Boreanaz, congiuntamente alla scrittrice Kathy Reichs, hanno intentato un’identica causa ai danni della compagnia.

Cerchiamo di aiutarvi a capirne di più.

Secondo l’Hollywood Reporter che per primo ha riportato la notizia, specularmente a quanto fatto da Josephson mercoledì scorso, Boreanaz, Deschanel e la Reichs, hanno denunciato per vie legali sia Fox Broadcasting (il network americano che trasmette la serie) che la compagnia madre 20th Century Fox Television (lo studio che la produce), al fine di ottenere tutti gli arretrati sui proventi di Bones – attualmente serie drama più longeva che la Fox abbia mai avuto (e probabilmente la più redditizia dopo X-Files) – che gli spetterebbero per contratto e che non gli sarebbero mai stati corrisposti.
Come nella causa di Josephson, anche qui si punta il dito contro l'”integrazione verticale” della società (ovvero il fatto che tutte le varie “Fox” sono “imparentate” tra loro e quindi si fanno sconti e favori a vicenda), il tentativo di nascondere i profitti, i ricatti al fine di rinnovare la serie e addirittura i famosi sballottamenti di Bones all’interno del palinsesto del prime-time di Fox Broadcasting.

In questa seconda causa (consultabile online QUI) vengono fuori addirittura dei numeri concreti: Kathy Reichs, da contratto, avrebbe avuto diritto al 5% dei proventi di Bones, mentre Boreanaz e Deschanel al 3%. Per ognuno di loro, comunque, come per Josephson, le cifre arretrate si aggirano intorno alle centinaia di milioni di dollari. Non esattamente spicci.

Ma tutto questo, esattamente, perchè ci interessa?
Beh, è ovvio che cause legali di tale peso in atto con implicazioni finanziarie di questo tipo non possono non influire sulla decisione di rinnovo o cancellazione della serie.

L’undicesima stagione di Bones, attualmente in onda sugli schermi americani, tornerà con ulteriori due episodi (11×09 e 11×10) il prossimo 10 dicembre subito prima della pausa invernale, e mentre la produzione continua ad andare avanti (dovrebbero star filmando l’11×12 al momento), la programmazione sembra invece che subirà una pausa indefinita considerando che la serie (al momento) ancora non compare nel calendario Fox dei primi mesi del 2016, fattore più o meno possibilmente legato anche a questi problemi legali. O magari no.

C’è da dire che questo tipo di “occultamenti di profitti”, ad Hollywood, sono una pratica più che comune. Purtroppo lo fanno un po’ tutti i grandi studios (non solo Fox, ma anche Warner e probabilmente Disney…) e cause legali di aventi diritto a qualche tipo di provente sono all’ordine del giorno. Al momento, ad esempio, il creatore di The Walking Dead è in causa con l’AMC, ma sono cause che si trascinano per anni e non necessariamente finiscono per avere un impatto immediato sulla serie. Un esempio in tal senso è quello di X-Files, le cui star David Duchovny e il creatore Chris Carter intentarono una causa sempre contro la Fox nel lontano 1999, eppure la serie è poi andata avanti fino al 2002, dopodiché ci sono stati 2 film e adesso ci sarà anche il reboot. Questo per dire che non tutte le speranze sono perdute.

Certo è che nel caso di Bones l’azione legale è evidentemente coordinata, pronta da tempo (dubitiamo fortemente che David & co abbiano messo gli avvocati al lavoro proprio nel ponte del Thanksgiving…) e soprattutto già coinvolge 4 dei principali “player” e non fatichiamo ad immaginare che presto anche altri produttori come Hart Hanson e Stephen Nathan potrebbero unirsi.

Quali le conseguenze quindi?

Il sito TV Line riporta che resta da vedere se questa azione legale avrà un qualche effetto concreto su un eventuale rinnovo per la dodicesima stagione. Bisogna, ovviamente, tener conto anche gli ascolti della serie, che è ormai vecchiotta e, pur avendo sempre una fedele fetta di affezionati, comincia a vacillare. E nonostante tutto rimane comunque il secondo miglior drama della Fox dopo il fenomeno Empire.

Il popolare account Twitter TV Grim Reaper (che una volta era il @CancelBear) a seguito delle cause legali ha cambiato la sua predizione sul destino dello show da “una scommessa sicura” a “cancellazione più probabile rispetto a un rinnovo entro Maggio 2016”, il che non fa presagire nulla di buono per il destino del telefilm…ma mai dire mai.

Nel frattempo però possiamo mostrare il nostro supporto per il cast e la troupe sui social network, utilizzando l’hashtag #IstandWithBones (“Io sto con Bones”).

Per ora questo è tutto…alla prossima, sperando di avere notizie più rosee!

2 Commenti

  1. Pingback: i-Bones » News » Barry Josephson, ED e DB rifiutano l’arbitrato per la causa contro FOXi-Bones

  2. Pingback: i-Bones » Interviste » Emily Deschanel parla della fine di Bonesi-Bones

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: