Bones è tornato!

Vi riportiamo un simpatico articolo dell’Huffington Post che ripercorre i momenti migliori della 5^ stagione vissuti finora. (Quindi niente spoiler per gli episodi futuri)

Buona lettura!

Alla fine della scorsa stagione avevo dichiarato che Bones, della Fox, era uscito fuori di senno.
Non è così anormale per uno show di successo uscire fuori dai binari per una stagione, forse due, specialmente dopo una grossa riorganizzazione del cast.
Mi sono sentita a male a scrivere negativamente dello show, non perché lavori per la Fox (perché non lo faccio), ma perché sapevo che il produttore dello show Hart Hanson leggeva i miei pezzi. Fortunatamente per me, mi ha dato la sua benedizione per “scrivere anche cose cattive sullo show”.

Beh, mi piacerebbe, ma non posso. Perché Bones è tornato. È diverso dallo show di cui mi sono innamorata all’inizio, ma è tornato, è decisamente tornato!

Questa stagione i casi sono stati scritti così bene che è facile paragonarli con quelli della prima e della seconda stagione, se non persino un po’ più complessi ed intriganti. Io mi commuovo per nulla, ma questa stagione (la quinta) quasi ogni episodio colpisce una corda. Le vittime sono più umane e lo sono anche le persone che gli sopravvivono. Non so se siano nuovi scrittori o cosa, ma le storie sono migliori della passata stagione.

Un episodio che per me è spiccato è stato 5×02 “The Bond in the Boot”, che aveva a che fare con un agente della CIA (che era in realtà un po’ inetto, non Bond style) che aveva mandato alla sua fidanzata un addio apparentemente improvviso che finiva per essere un messaggio segreto decodificato con delle informazioni che hanno aiutato a risolvere il suo omicidio. Straziante. Ho un debole per i fissati di elettronica innamorati.

Poi c’è il problema più sensibile per quelli di noi che erano fan di Zack (Eric Millegan), lo stagista. Lo scorso anno c’erano dei non-Zack. Scusa umana per una scadente trama. (Eccola: ecco la cosa cattiva, Hart). Ma quest’anno sono molto stabili nei loro ruoli al Jeffersonian. Alcuni più di altri, inteso come “stabili nei panni dei loro personaggi ricorrenti”, come Wendell (Michael Grant Terry) e Daisy (Carla Gallo). Adesso che non siamo soggetti ad una nuova presentazione ogni settimana, sono stati in grado di entrare nei loro personaggi. E Arastoo (Pej Vahdat) che all’improvviso perde il suo accento perchè un mussulmano con un accento Americano può sembrare sospetto (5×04 “The Beautiful Day in the Neighborhood”)? Mi è sembrato fantastico.

Un altro cambiamento degno di nota è il fattore “schifezza”.
Bones è sempre stato uno show difficile per quelle persone che lo guardano mangiando e io non sono una di quelle persone, ma questa stagione ho dovuto mettere giù la mia forchetta e guardare il pavimento un paio di volte.
La scorsa settimana, in 5×09 “The Gamer in the Grease”, la vittima era pressochè intatta, fino a che non è stata sollevata da un contenitore pieno di unto e la sua pelle ed i suoi organi sono scivolati via.
Nell’episodio “The Bond”, la vittima era praticamente liquefatta e sciolta. Eppure aveva ancora i bulbi oculari. Cielo, i bulbi oculari quest’anno! Onore a Hanson & Co., mi state letteralmente schifando! E questo è fantastico. Adoro queste cose. “Evil Dead 2” – che mostra una classica gag con I bulbi oculari – è uno dei miei film preferiti di sempre. Per sempre. Per non parlare dei primi lavori di Peter Jackson (“Dead Alive,” “Meet the Feebles”). Se questa è la direzione che sta prendendo Bones, non mi lamenterò. Solo non mi diventate un campione di incassi.

A questo proposito, non ho nessun problema con il legame con “Avatar” della scorsa settimana (5×09 “The Gamer in the Grease”). Qualsiasi cosa che sconvolga il programma da combattenti del crimine degli squints e faccia emergere i fanatici in loro, per me va bene. Apprezzo i secchioni, specialmente i ragazzi di Bones. E vedere Brennan (Emily Deschanel) sdilinquirsi sopra una mummia in 5×05 “A Night at the Bones Museum” è stato spettacolare. Era ora! Finalmente abbiamo visto quale tipo di strana cosa della cultura pop è riuscita a farle fare la vocetta stridula e a farla diventare una fan girl :D

Mi dispiace così tanto Hart. Il tuo show è fantastico questa stagione. Non scriverò cose cattive a riguardo. Dovrai accettarlo.

Fonte: The Huffington Post – by Jamie Frevele
Traduzione: omelette73

1 Commento

  1. Pingback: Twitted by iBones

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: