Bones 9×24 “postmortem”: anticipazioni sulla stagione 10

Booth in un letto di ospedale - Bones 9x24

Per anni, i finali di stagione di Bones hanno sempre riguardato qualche tipo di minaccia per il futuro della relazione tra Brennan e Booth. Dopo il finale della nona stagione, per una volta, è in pericolo la carriera di uno dei due sposini.

Ricapitoliamo quello che è avvenuto nell’ultimo episodio della stagione 9 per poi strappare qualche anticipazione ai protagonisti.

SPOILER PER L’EPISODIO 9×24

Mentre Booth si sta preparando per essere confermato per il suo nuovo ruolo di agente dell’FBI in Germania da una commissione del Congresso, viene contattato da un blogger fanatico delle cospirazioni che lo avverte che potrebbero esserci delle connessioni tra i McNamara – la famiglia del Ghost Killer – e qualcuno dell’FBI.
Sfortunatamente, prima che Booth riesca a chiedergli delucidazioni, il blogger viene ritrovato morto nella sua roulotte.
In ogni caso, Brennan e il suo team del Jeffersonian vengono autorizzati ad accedere ai documenti sulla morte del blogger, che includono tonnellate di foto e documenti che qualcuno dell’FBI stava usando per ricattare qualcuno affinché eseguisse i suoi ordini.
Non sapendo di chi fidarsi all’interno dell’FBI, Booth continua a scavare nelle faccende segrete, o almeno così pensa di fare.
Mentre Booth testimonia in un’udienza del Congresso Hadley, un membro del governo molto importante, rivela informazioni classificate riguardo Booth e l’uccisione di un cittadino americano in Pakistan, distruggendo così tutte le possibilità di promozione per Booth.
Realizzando che dietro le cospirazioni c’è Hadley, Booth gli rivela che ha tutte le prove, sperando così di spingere i suoi nemici ad attaccarlo.
Dopo aver fatto uscire Bones e Christine da casa, Booth prepara un arsenale di fucili e riempie di esplosivi la casa, e attende l’arrivo degli scagnozzi della Delta Force. In seguito a un lungo scontro a fuoco, Booth si becca un proiettile nello stomaco ma Brennan, tornata indietro per aiutarlo, evita il peggio.
Booth viene trasportato in ospedale e, nonostante le sue condizioni vengano considerate critiche, sopravvive. Ma, nella scena finale, il direttore deputato piomba nella camera di Booth e lo arresta per la morte di tre agenti dell’FBI (aka Delta Force). Brennan lancia grida di protesta, il che costringe gli agenti a portarla via per essere interrogata.

Ora, la carriera di Booth è definitivamente naufragata ora che è stato arrestato? O Brennan & Co riusciranno a risolvere tutto? E chi c’è dietro questa cospirazione?
TvGuide ha posto tutte le domande più scottanti al produttore esecutivo Stephen Nathan.

TvGuide: Mentre stavate girando questa stagione, cosa volevate che succedesse nel finale?
Stephen Nathan: Volevamo tenere Booth, Brennan e il pubblico appesi al filo dell’incertezza. Volevamo metterli in una situazione che non avevano mai affrontato prima.
Booth e Brennan si sono sempre fidati dell’FBI, per il quale hanno lavorato entrambi. Invece di optare per il tradizionale serial killer, volevamo portare lo show in una direzione diversa, anche temporalmente, in modo che Booth e Brennan possano affrontare delle forze che già da lontano appaiono più grandi e più indefinite di tutto ciò che hanno mai affrontato prima.
Abbiamo catturato il Ghost Killer, ma c’è ancora un fantasma là fuori, un tipo di avversario che rimane invisibile e non identificabile alla fine della stagione.

TVG: E questa forza invisibile colpisce davvero Booth e Brennan in questi momenti finali.
SN: Stiamo andando verso la decima stagione, portandoci dietro le conseguenze di questo finale. Booth è in manette, e Brennan è stata portata in centrale per essere interrogata ed è stata separata da Booth.
Il dolore per la loro separazione, e l’incertezza verso il futuro è il modo in cui abbiamo voluto lasciare il pubblico, perché ci aiuta in un alcune piccole cose. Conferma questa relazione, nella quale tutti hanno investito così tanto, e la solidifica sempre di più.
La decima stagione inizierà con tutte queste questioni irrisolte, ma con la determinazione di Booth, Breannan e degli squint di portare a termine questo doloroso e orrendo capitolo.

TVG: Ci anticipi un salto temporale tra le stagioni?
SN: Tradizionalmente, i salti temporali hanno avuto qualche effetto sulla vita reale, e tratteremo questa stagione allo stesso modo.
Booth avrà sofferto a causa degli avvenimenti del finale, e tutti cercheranno di salvarlo perché le forze oscure parranno cadergli addosso.

TVG: Così Booth sarà ancora in custodia?
SN: Apriremo la decima stagione con Booth in custodia. Booth sarà in prigione ad aspettare il processo. E il tempo che si trascorre tra la data dell’incarcerazione e quella del processo può sembrare eterno. Tutto quello che posso dire è che non è una bella situazione, per un uomo di legge, essere in prigione con dei criminali.

TVG: Quanto rancore si è portato dietro Booth? Prenderà male il tradimento della sua stessa agenzia?
SN: È disperato. Non sa più di chi fidarsi, ma Booth è un patriota. Ha combattuto per il suo paese, credendo nelle sue istituzioni. Non c’è nulla di più atroce, per Booth, che la corruzione di un’istituzione creata appositamente per la tutela dei cittadini.
Allo stesso tempo, Booth è un grande ottimista, e questo è l’unico modo che gli consente di essere il vecchio soldato che era. Nonostante pensi sia stato schiacciato ingiustamente, lui crede fermamente che potrà vincere. La fede intensa e il credere che il bene trionfa sempre sono sempre stati la guida della vita di Booth, e non l’hanno mai abbandonato.

TVG: Parlando dell’ottimismo di Booth, lui era davvero convinto di poter distruggere la Delta Force. Per fortuna Brennan ha salvato la situazione.
SN: Lei torna e va da Booth e fa quello che deve fare non solo per suo marito e per la persona che ama, ma anche per il suo partner. Penso che se dovessero rifarlo, compirebbero le medesime azioni.

TVG: Ci sono tre corpi a casa di Booth e Brennan. Brennan userà quelle identità per continuare a cercare il leader della cospirazione?
SN: Booth è stato arrestato per l’uccisione di tre agenti dell’FBI. Come sono stati identificati questi tre uomini? Le loro credenziali sono vere? Che cosa scoprirà Brennan sulla scena? Che cosa farà Brennan per avvicinarsi alla verità? E se avessero a che fare con qualcuno che si nasconde durante le indagini? Come lo prenderanno?
Ecco ciò che vedremo all’inizio della stagione 10.

TVG: Il deputato Stark ordina l’arresto di Booth. Possiamo presumere che lui fa parte della cospirazione anche se non l’ha orchestrata?
SN: Questo è tutto ciò che posso rivelare al pubblico. Può essere un ragazzo amabile, o potrebbe essere cattivo. Potrebbe essere vittima di se stesso, o la mente che ha architettato tutto. Vogliamo lasciare il pubblico sull’indecisione, a questo punto.

TVG: Come hai già detto, hai sempre distribuito i casi dei serial killer su diversi episodi, qualche volta su intere stagioni. Questa cospirazione giocherà dietro le quinte per lungo tempo?
SN: Sarà come pelare le bucce della cipolla. Risolveremo tutto ciò che avevo bisogno di risolvere per riprendere lo show al punto giusto, ma questo non significa che l’intera situazione sarà completamente risolta. E’ qualcosa che non può finire tanto facilmente. Abbiamo ancora molto da scoprire. Dopo quanto tempo questo tornerà a galla, per quanto tempo sarà in ombra, chi l’ha iniziato – tutte queste cose. L’FBI ha una lunga storia fatta di luci e ombre, e noi ci scaveremo dentro.

TVG: Abbiamo visto che il Jeffersonian è stato smembrato. Quanto saranno scrutinati quelli del Jeffersonian per aver cercato di liberare Booth?
SN: Saranno sottoposti a molti scrutini. L’unico vantaggio che hanno è che chiunque ci sia dietro deve sapere che dovrà essere molto cauto.
Lui o lei non sa quante informazioni possiedono, quanto sia sicuro il sistema, e se lui o lei giocherà la sua mano e perderà, correrà il rischio di essere scoperto/a.
La fine di questa stagione è sembrata una grossa perdita per Booth e Brennan. Da un lato, hanno subito una terribile situazione, ma dall’altra hanno vinto perché Booth è sopravvissuto. Lui o lei vuole Booth morto, ucciso. E fino a che questo non avverrà, dovrà essere estremamente furbo per scoprire i loro punti deboli.
C’è uno spiraglio nell’armatura.

TVG: La casa di Booth e Brennan è stata quasi completamente distrutta durante lo scontro a fuoco. Ci dobbiamo aspettare una nuova location per la prossima stagione?
SN: Se fossi in loro, non vorrei tornare là dentro. Quella casa è ricca di brutti ricordi, ora come ora. Aveva dei bei ricordi, ma sono stati distrutti. È un’altra cosa che spinge Brennan a voler far fuori chiunque abbia fatto questo a loro.

TVG: Cos’altro ci puoi anticipare riguardo la decima stagione?
SN: Penso che vedremo un’evoluzione. Ognuno ha avuto il tempo per rivalutare la sua vita, dove vorrebbero percorrere una strada differente, o fare qualcosa che avrebbero voluto fare in modo diverso.
Penso che ognuno sia diventato troppo sicuro di ciò che ha, e la vita non è mai così gentile. Così, credo proprio ci saranno grandi cambiamenti che avranno la capacità di ribaltare tutto. Tutti stanno cambiando. È il tempo in cui tutti dicono: “Lasciatemi scoprire che cosa voglio e come posso essere d’aiuto il più possibile. ”
Questo è ciò che stiamo progettando per la decima stagione.

Fonte: TV Guide

Traduzione: Tizy

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: