Una lettera d’amore per Bones

Se vi dicessi che Bones gioca un ruolo importante nei pre-partita dell’NBA, ci credereste? Dite di no? Allora leggete la “Lettera d’amore agli show televisivi di cui vediamo 10 minuti prima dei playoff” che Bill Hanstock ha scritto per SB Nation e secondo me cambierete idea. Fateci sapere se concordate nei commenti qui sotto!

Lettera d’amore agli show televisivi di cui vediamo 10 minuti prima dei playoff

Se guardate i playoff dell’NBA o dell’NHL, avrete probabilmente visto tra i 10 e 100 minuti di un numero qualsiasi di show a caso, generalmente polizieschi di qualche tipo. È una parte inevitabile di essere un tifoso sportivo: beccare la fine di una replica di uno show che prima non avresti nemmeno mai pensato di vedere.

A tutti è capitato di sintonizzarci su strani programmi mentre aspettavamo quello che realmente volevamo vedere, non solo durante i post-stagionali di uno sport. Ma di tutti gli show con cui potresti passare questo particolare e insignificante tempo (senza mai sapere l’inizio o la trama, solo incappando nella rivelazione finale e nell’epilogo) – Castle, un originalissimo show su persone bianche che hanno un lavoro di qualche tipo – e un’intera cornucopia di NCIS e CSI – Bones è certamente il migliore.

Ecco Bones in breve, basato quasi interamente su quello che ho potuto cogliere nelle mie visioni pre e post-stagionali. In altre parole, questo è lo scheletro di Bones:

  1. Racconta di una brillante specialista delle ossa con pessime capacità sociali. Lei è una vera esperta quando si tratta di ossa. Il suo soprannome è “Bones”.
  2. Ogni singolo episodio comporta delle ossa ritrovate e Bones che deve risolvere il mistero delle ossa per prendere un assassino o risolvere un caso.
  3. Bones lavora con Booth, uno dell’FBI interpretato dal quasi incomprensibilmente simpatico David Boreanaz.
  4. Booth e Bones.
  5. Ci sono un sacco di altre persone che aiutano Bones in laboratorio. Seriamente, ci sono tipo 50 persone di cui dovremmo sapere qualcosa.
  6. Quasi tutte le volte che lo show torna dopo una pubblicità, qualcuno sta fissando un grosso mucchio di ossa.
  7. Una volta sono incappato in un episodio prima di una partita Hawks-Wizards e Bones stava dando alla luce una bambina sul pavimento di una stalla. Booth la stava facendo nascere. Deduco che la piccola abbia delle ossa forti.
  8. È uno show sulle ossa, intitolato “Bones” [n.d.t. letteralmente “Ossa“] e la cui protagonista ha un soprannome che significa “ossa”.

Castle parla di un novellino sbruffone che aiuta la polizia. CSI in pratica è Michael Bay senza un budget. NCIS racconta del professore di scuola estiva più forte del mondo. USA Network dice che tutti i personaggi sono i benvenuti, ma lo sono realmente? Solo Bones si basa sulle ossa, il che lo rende una vincita istantanea per quel che mi riguarda.

Probabilmente non ci sono ancora molte opportunità di guardare accidentalmente la fine di Bones. Per favore fatele valere. Non lasciate che questo splendidamente assurdo ma completamente regolare poliziesco vi passi davanti senza prendervi il tempo di apprezzare quanto siamo fortunati che questo fantastico show non solo esista, ma stia per tornare in autunno con un’undicesima stagione. Undici stagioni! Queste sì che sono un sacco di ossa!

Noi ti salutiamo, Bones. Continua a inventarti queste storie incentrate sulle ossa e noi continueremo a guardarle. Per tipo 8 o 10 minuti alla volta. Mentre aspettiamo che lo sport inizi. Questo è il nostro solenne voto.

Quindi, la prossima volta che sarete bloccati a guardare uno show in replica prima dell’inizio di una partita dei playoff, prendetevi il tempo per apprezzarlo. Specialmente se stanno parlando di ossa. Allora saprete la sua qualità.

Fonte: SB Nation

Traduzione: Claudia

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: